A Montalcino: la piccola favola di Carta InCanta

Montalcino- Carlotta Parisi

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Carlotta Parisi, illustratrice e scultrice su carta, si racconterà a CartaInCanta, una piccola favola in mostra alla Fortezza di Montalcino dal 2 al 24 settembre. Afferma Carlotta Parisi Il titolo vuole essere un omaggio e un grazie alla carta su cui da sempre segno le mie linee e fisso i miei colori e con cui da qualche anno costruisco anche le mie sculture. Amo la sua leggerezza, il suo calore … la sua resistenza insita nella sua fragilità. Carta InCanta ferma, e segna soprattutto, questo mio momento artistico e creativo“.


L’artista, nata a Montalcino e poi trasferitasi a Milano per studiare illustrazione editoriale, rientra nel 2o11 nella sua Val d’Orcia e disegna la t-shirt Montalcino un mondo di…vino, diventata un accessorio cult. Dopo questo successo Carlotta decide di aprire il suo studio-bottega proprio in cima al paese natio: qui illustra libri, realizza rilegature, inventa oggetti con i tappi del famoso Brunello e fa ‘fischiare’ l’argilla.

Montalcino- Carlotta ParisiDall’iniziale attività di raffinato artigianato, si orienta poi verso una ricerca artistica sempre più particolare, avviando un lavoro sulle forme e scegliendo la carta come materiale primario. Con i suoi manufatti partecipa quindi a mostre collettive e, nel 2011, riscuote grande successo il suo Paper Cirkus, che ha girato l’Italia con il tour del celebre trasformista Arturo Brachetti, riscontrando notevole attenzione da parte di critica, pubblico e stampa. Da questo momento in poi la Parisi dedicherà sempre maggiore ricerca alla scultura, anche di grandi dimensioni, supportata da un primo lavoro di tipo grafico e dal disegno.

Carta InCanta.. questa piccola favola

Ed ecco che Carlotta torna a raccontarsi, con opere anche fortemente autobiografiche, nell’esposizione Carta InCanta questa piccola favola: trenta lavori tra disegni e sculture in papier-mâché in una mostra personale alla quale Sergio Staino ha dedicato un testo di presentazione giocato su affinità e dialettiche. Saranno presentate opere completamente nuove alle quali Carlotta Parisi ha lavorato da un anno, una sorta di diario su sé e il mondo visti attraverso uno sguardo sognante, fondato però su un pensiero razionale sempre calibrato: realizzazioni tra le più rappresentative della sua produzione che vogliono comunicare l’animo di un’artista colmo di vibrante poeticità che lavora sulle forme sempre partendo da un segno lineare forte e pulito, emblematico, che fa del disegno l’espressione più intima, meditata e completa del suo essere artigiana e creativa. In un racconto.Montalcino- Carlotta Parisi


Carlotta Parisi, la carta e Sergio Staino

Galeotta fu la carta, non il libro – scrive Sergio Staino – è stato l’amore verso questo materiale così umile e al tempo stesso così meraviglioso che ha determinato l’incontro tra me e Carlotta Parisi. Lei però la carta l’ha sicuramente amata e compresa più di quanto non abbia saputo farlo io. Ha proseguito su questa strada antica ed è andata ben al di là. Ancora parte dal foglio di carta, ancora i suoi pensieri più profondi si materializzano in forme e colori bidimensionali. Carlotta la carta la fa rinascere non come supporto ma già essa opera d’arte in forme eleganti e inaspettate, forme di gatti felici dalle code troppo lunghe, di pesci pronti a navigare nei sogni, di donne dai grandi fianchi pronti ad accogliere il mondo. E questa carta l’ha fatta tornare all’origine, l’ha riposta nuovamente nel grembo in cui è nata, nell’acqua che la macera e la fa tornare poltiglia come già essa fu un tempo. Facendola rinascere sotto forma di leggerissima scultura a tutto tondo“. Montalcino - simone cristicchi e il viaggio

 

La mostra, allestita secondo un percorso ‘a tappe’, è articolata su due piani e si apre con l’autoritratto “Io sono Etrusca” (citazione da Marino Marini), che affianca il racconto in poesia del percorso espositivo e la biografia dell’artista; prosegue due al piano superiore intorno a quello che è il cuore della mostra, sia in termini di allestimento che di opere.

C’è molto anche della sua terra, la Val d’Orcia, entro la quale il suo viaggio attuale si svolge, un paesaggio nel quale da secoli è racchiusa l’idea stessa di bellezza.

Montalcino“CARTA InCANTA questa piccola favola” – dal 2 al 24 settembre 2017 – Tutti i giorni dalle 10 alle19 – Montalcino – Fortezza – www.carlottaparisi.it

viviana spada