Al Metropol Hotel: sulle tracce di un Gentiluomo a Mosca

Metropol Hotel-Mosca

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

In Russia, ma non solo, il Metropol Hotel è una leggenda!

Caratterizzato da un’architettura unica, fu costruito nel 1905 su iniziativa del famoso filantropo Savva Mamontov e alla sua costruzione hanno contribuito i migliori architetti, pittori e scultori a cavallo tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo. Dal 1906 è un’istituzione, un’opera d’Art Nouveau, luogo di ritrovo dell’alta società moscovita e di soggiorno dalla classe perfetta.Metropol Hotel-Mosca

Il Metropol Hotel si trova nel centro di Mosca, a soli tre minuti a piedi dalla Piazza Rossa, dal Cremlino e dal Teatro Bolshoi: dispone di 381 camere, tra le quali 70 sono suite di lusso, tutte diverse le une dalle altre, arredate con centinaia di pezzi antichi e opere d’arte del XVIII e XIX secolo che costituiscono il tesoro dell’hotel.

Non solo un hotel di lusso, ma anche il centro della vita teatrale, culturale e sociale di Mosca; nei suoi oltre 110 anni di vita, il Metropol Hotel ha ospitato politici, attori, cantanti, artisti ed esponenti dell’aristocrazia. È un luogo storico, dove si sono svolti eventi di rilievo: sotto la cupola di vetro del ristorante dell’hotel, il poeta russo Sergey Yesenin ha dichiarato il suo amore a Isadora Duncan, mentre il presidente francese Jacques Chirac, il Principe Filippo del Belgio, la grande cantante lirica Montserrat Caballé, Michael Jackson, Elton John, Marcello Mastroianni sono alcune fra le molte celebrità internazionali che hanno soggiornato qui.Metropol Hotel-Mosca

Ora, per gli appassionati del best-seller “Un gentiluomo a Mosca”, dello scrittore statunitense Amor Towles, il Metropol lancia un tour speciale e invita gli ospiti a partecipare a un emozionante viaggio sulle orme del Conte Rostov, il personaggio principale del romanzo, per visitare lo storico hotel con i propri occhi.

Gli ospiti potranno sentirsi come i personaggi del romanzo, immergendosi nell’atmosfera all’interno dell’hotel in cui ogni ambiente trasmette lo spirito dell’Età dell’Oro in Russia: mobili antichi, opere d’arte, cerimonie tradizionali del tè, uniformi storiche dello staff, ricreate dal designer russo Alexander Terekhov.

Passeggiando nell’ala storica dell’hotel, gli ospiti potranno ammirare i luoghi preferiti del Conte Rostov: la Boyarsky Hall con dipinti dorati dei primi del Novecento; la maestosa scalinata in marmo; l’antico ascensore con decorazioni in vetro colorato di pietre semipreziose, conservato e operativo sin dall’apertura dell’hotel; la grande Metropol Sal con la fontana e l’enorme cupola di vetro smerigliato con motivi biblici; gli infiniti corridoi dell’hotel e lo storico Chaliapin Bar, dove i cocktail d’autore sono stati ideati ad hoc per il personaggio principale del libro.Metropol Hotel-Mosca

Per gli appassionati del romanzo di tutto il mondo, infatti, l’hotel ha incluso nel menu del bar i cocktail ispirati alle torri della Cattedrale di San Basilio: “Golden Rose”, “Brick Wall”, “Robin’s Plantain” e “Kremlin Fur Tree”.

Metropol Hotel-Mosca

Lo scrittore statunitense Amor Towles

Secondo il romanzo, solo pochi visitatori del bar erano in grado di bere tutti e quattro i cocktail in un solo incontro. Oltre alla degustazione dei leggendari cocktail al Chaliapin Bar, si potranno degustare i piatti preferiti del Conte Rostov: zuppa fredda Okroshka con lingua di manzo fatta con kvass (bevanda fermentata di pane di segale) o zuppa di pesce con firma dello chef; pesce saporito o carne in stile lettone e, naturalmente, il vino preferito dal Conte, il rosso georgiano Mukuzani.

In dono a ogni ospite del tour sarà offerto il libro “Metropol Hotel. Una leggenda a Mosca”, che descrive molte altre storie travolgenti.

È possibile prenotare il tour ‘Un gentiluomo a Mosca’ per due persone, degustazione di cocktail, una cena con menu del Conte Rostov, a partire da agosto 2018.

Metropol Hotel Moscow – 2 Teatralniy Passage – 109012 Moscow, Russia – www.metropol-moscow.ru – 

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.