Autunno Pavese DOC 2017: i colori del gusto

Autunno Pavese DOC

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

 Quattromila metri quadri, 75 espositori, 35 laboratori, 3 aree degustazioni, area spettacoli: in quattro giorni Autunno Pavese DOC propone un percorso all’interno del mondo agroalimentare guidato dal gusto, ma attento a quello che il settore offre in termini di qualità, di benessere e di innovazione.

Anche quest’anno il Castello Visconteo, luogo simbolo ed espressione di una storia centenaria, diventa location di Autunno Pavese DOC trasformandosi, per l’occasione, dal 22 al 25 settembre. in una fucina di gusto, musica, arte e cultura del territorio.

Marco Lodola, direttore artistico di Autunno Pavese DOC, accenderà di colori la preziosa location sia negli allestimenti interni che all’esterno: ogni sera sul Castello il ‘nuovo’ disegno di luci,  ideato dall’artista pavese per la 65esima edizione della manifestazione.

Stefano Chiodaroli

Stefano Chiodaroli

Gli stand di prodotti tipici: riso, vino, ortaggi, funghi, tartufi, birra, dolci, cioccolato, formaggi e non solo, saranno disposti nel cortile interno del castello sotto la tendostruttura. Anche l’Università degli Studi di Pavia partecipa per la prima volta ad Autunno Pavese DOC per raccontare al pubblico alcune tra le più interessanti ricerche condotte in ambito agroalimentare e della salute.

La rassegna ospita, quest’anno, “Battaglie dell’ovest”, un allestimento delle opere di Stefano Chiodaroli, il comico di Zelig e Colorado, attore e protagonista di sit com e pellicole, che esercita l’arte su tela oltre a quella sul palcoscenico. Sono tele dedicate al tema della battaglia medioevale.

La via del Carnaroli

Chef-sergio-Barzetti.

Chef-sergio-Barzetti.

Sfiziose e varie come sempre le occasioni di degustazione. Tra queste, La via del Carnaroli, l’area dei risotti cucinati rigorosamente con Carnaroli da Carnaroli pavese, il marchio del progetto realizzato da Camera di Commercio di Pavia e promosso da Coldiretti Pavia: quattro risotti per quattro serate al ritmo di 120 ogni mezz’ora. Sempre al riso è dedicata l’area Fantasie di riso dove i chicchi danno vita ad altri piatti stuzzicanti. Non manca il classico Salumi e formaggi gourmet con le tipicità del territorio.

I laboratori: novità

Mani in pasta nel riso, semi, farina e molto altro: articolato e interessante il programma dei laboratori per adulti e bambini di Autunno Pavese DOC 2017. Per i bambini arriva la musica con laboratori specifici dedicati a vari strumenti. Alcuni laboratori, infine, sono in tema “longobardo” in relazione alla mostra allestita nel Castello Visconteo.

Autunno Longobardo

Durante gli orari di apertura di Autunno Pavese DOC, venerdì sabato e domenica, l’ingresso alla mostra “Longobardi. Un popolo cambia la storia”, allestita nel Castello Visconteo, costerà 3 euro (invece che 12 intero/8 ridotto) per i possessori del biglietto di Autunno Pavese DOC (costo 4 euro).  Domenica 24 settembre, è prevista una merenda longobarda con sapori presentati da re Alboino “in persona” che accompagnerà grandi e piccini tra gli stand incantandoli con i suoi racconti eno-gastrostorici: il primo re longobardo ad entrare in Pavia narrerà la leggenda del suo ingresso in città cui è legata l’origine del dolce pasquale della colomba.

www.autunnopavesedoc.it

 

 

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.