Corea a Milano: cibo, cultura e spettacoli

Corea

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

A Milano full immersion sulla Corea dal 28 maggio al 1° giugno. Cinque giorni di cibo, corsi e spettacoli gratuiti aperti a tutti coloro che vogliono conoscere il Paese del Calmo Mattino.

Da Palazzo Clerici al Teatro Burri nel Parco Sempione, al Consolato Generale della Repubblica di Corea, allo Spazio Oberdan e al Teatro No’hma, tutti i luoghi per conoscere la Corea. 

Un programma affascinante perché si alterneranno gli studiosi di politica internazionale con gli chef, musici e ballerini, atleti del Taekwondo e la make up artist. Queste personalità – per 5 giorni accompagneranno milanesi e visitatori alla scoperta di uno dei più affascinanti Paesi dell’Estremo Oriente: la Repubblica di Corea. Korea Week è organizzata dall’Ambasciata Coreana, dal Consolato Generale della Repubblica di Corea a Milano, in collaborazione con il Comune di Milano; una settimana di approfondimenti, workshop, degustazioni, musica e cinema. Corea-K_taekwondo_1

La kermesse è diretta dall’Istituto Culturale Coreano che ha organizzato un fitto calendario di eventi, tutti gratuiti: la settimana si apre con un convegno politico sulle relazioni tra le due Coree, dove sarà presente l’Ambasciatore della Repubblica di Corea, e continuerà con una vera e propria festa al Teatro Burri al Parco Sempione, dove scenderanno in campo numerose maestranze dell’artigianato, artisti e atleti coreani. Al Teatro No’hma sarà, invece, organizzata una nuovissima forma di performance coreana, mentre al Consolato Generale della Repubblica di Corea, sarà celebrata con una mostra la calligrafia coreana. Chiude la settimana il cinema coreano allo Spazio Oberdan, accompagnato dal Mini Food Truck di street food coreano.

Ecco i dettagli degli eventi.

Lunedì 28 maggio, ore 17.30 – a Palazzo Clerici (via Clerici 5)

K-Union: Forum politico sulle due Coree. Jong Hyun Choi, ambasciatore della Repubblica di Corea in Italia, terrà insieme all’Istituto per gli Studi di Politica Internazionale ISPI di Milano, un forum internazionale sulle relazioni tra le due Coree e sulla situazione attuale di quest’ultime.

Martedì 29 e mercoledì 30 maggio, dalle 15.00 alle 19.00

Al teatro Burri (Parco Sempione): Padiglioni aperti al pubblico con attività gratuite per conoscere in prima persona la cultura coreana

K-Beauty per conoscere il make up Coreano. La make up artist anglo-coreana Maria Gomez insegnerà i trucchi per realizzare un make up coreano di tendenza, di straordinaria lucentezza dove punto focale sono le labbra con famoso effetto pillow lips. La make up artist fornirà inoltre spiegazioni sullo skin care delle donne coreaneCorea

K-Paper giornate dedicate alla carta coreana Hanji con laboratori per creare ventagli tradizionali.

K-Food il cibo e la cultura culinaria della Corea attraverso mostre e degustazioni. L’arte gastronomica coreana si concentra sulle salse fermentate che partono dai fagioli di soia, come ad esempio ganjang (salsa di soia), dwenjang (pasta di fagioli di soia fermentati),gochujang (pasta di peperoncino) e via dicendo. Insieme al Kimchi, un piatto già molto conosciuto, esse rappresentano la cultura culinaria coreana.Corea

Dalle 15.00 alle 17.00: assaggi dei prodotti agricoli come Yakgwa (il dolce coreano tradizionale) e lo snack di riso che si mangia spesso in Corea.

Martedì 29 maggio dalle 17.00 alle 19.00 e mercoledì 30 maggio dalle 18.00 alle 20.00: degustazione cibi tra i quali Kimchi, bulgogi, japchae , ssamjang al bap, insalate coreane e bevande. Il kimchi è l’alimento fermentato più conosciuto della Corea.  I fermenti lattici del Kimchi, dal sapore fresco e delizioso, rafforzano il sistema immunitario. Bulgogi (manzo marinato alla griglia) strisce sottili di manzo marinato in salsa di soia e poi grigliato. Japchae spaghetti di patate dolci e verdure, funghi e carne in salsa di soia. La caratteristica principale è che tutti gli ingredienti vengono cotti a parte prima di essere messi insieme. Ssamjang al bap palline di riso, verdura e ssamjang (una pasta con peperoncino e fagioli di soia fermentati). Insalata di Yuja. La Yuja è un agrume ricco di qualità nutrizionali.

K-Fashion possibilità di provare magnifici abiti della tradizione coreana, chiamati “Hanbok”.

K-Calligraphy. Stand di scrittura in calligrafia coreana del proprio nome su carta Hanji.Corea

Martedì 29 maggio, dalle ore 18.30 – Teatro Burri. Parco Sempione.

K-Taekwondo. La tradizionale arte marziale coreana. La prima parte della performance (dalle 18.30 alle 19.00), organizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Taekwondo (FITA), coinvolge le principali Associazioni Sportive della Regione Lombardia, che si esibiranno sul palco del Teatro Burri, subito prima della performance del WT Demo Team. A partire dalle ore 19, gli atleti del World Taekwondo si esibiranno nello spettacolo ‘La Mattina dell’Oriente’.Corea-K_taekwondo_1

Mercoledì 30 maggio, dalle ore 20.00

Sempre al Teatro Burri

K-Dance&Fashion. Danze tradizionali e moda si uniranno a partire dalle 20 per 30 minuti circa con i musicisti della compagnia ‘Doodulsori’ con la percussione di strumenti tradizionali coreani. Alle 20.30 andranno in scena le ballerine della compagnia ‘Do dance’, che mostreranno la dinamicità della danza tradizionale coreana.

Tutti gli spettacoli sono gratuiti

Sfilata di Hanbok. È una rappresentazione degli abiti tradizionali coreani tra cui i Dangui (usati nell’era Chosun dalle donne), i Soryebok (abiti usati durante piccole cerimonie) e i più moderni Hanbok.

Mercoledì 30 e giovedì 31 maggio, ore 21.00

Teatro No’Hma Via Orcagna, 2

K-Modern Performance. Ingresso gratuito, con prenotazione al sito www.nohma.org, telefonando allo 02 4548 5085/ 02 2668 8369 o tramite e-mail a: nohma@nohma.it

Spettacolo The “Drawing Show”, il primo tentativo di portare l’arte sul palcoscenico, lanciando un nuovo mondo di performance artistiche. Il pubblico sarà “inghiottito” in straordinarie sessioni di disegno dal vivo.

Dal 1° – 11 giugno, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12 e dalle 14 alle 18

Inaugurazione 31 maggio, ore 18.00

Consolato Generale della Repubblica di Corea – 4° piano, Piazza Cavour, 3.

K-Calligraphy. Mostra di calligrafia coreana dal titolo “Arte calligrafica, Danza del pennello ed Eco dell’inchiostro che risuona”. Il visitatore avrà l’opportunità di conoscere l’antica arte della calligrafia sviluppatasi in Asia Orientale. Il 2018 segna inoltre il 600° anno dall’invenzione dell’alfabeto coreano “Hangeul”, ad opera del Re Sejong. Per commemorare tale evento, verranno presentate alla mostra delle opere di arte calligrafica in Hangeul del maestro Kim Byeong-gi e di altri artisti di calligrafia italiani.

Venerdì 1° giugno, ore 19.00

Spazio Oberdan, Piazza Oberdan.

K-Movie, proiezione del film coreano “A Taxi Driver” (2017), sottotitolato in italiano. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti. Proiezione del film coreano con sottotitoli in italiano “A Taxi Driver”, un action drama diretto dal regista Jang Hun, con la partecipazione di Song Kang-Ho nel ruolo principale. Il film è incentrato sulla storia di un autista di taxi di Seoul che casualmente viene coinvolto negli eventi del Movimento di Democratizzazione di Gwangju del 1980.

Venerdì 1° giugno, dalle 15.30 alle 19.30

Mini Food Truck – Zona Piazza Oberdan / c.so Buenos Aires

Organizzato da Korea Agro-Trade Center Milano, in un simpatico food truck si potranno degustare gratuitamente alcuni cibi coreani come pollo fritto con salsa Ganjang e Ginseng (Ganjang è la salsa di soia coreana), Teokpokki con funghi coreani (gnocchi di riso con salsa piccante e funghi coreani), Frittella Kimchi.

L’attività si svolgerà dalle 15.30 alle 19.30

Un mini food truck tra Corso Buenos Aires e Piazza Oberdan per assaggi gratuiti di cucina coreana . L’obiettivo è quello di far conoscere la Corea attraverso la cultura culinaria che è uno dei suoi elementi distintivi nel mondo, frutto di una lunga storia. La caratterizzano equilibrio nutrizionale, armonia di sapori e colori e si distingue dalle altre cucine asiatiche per il vasto utilizzo di cibi fermentati. www.culturacorea.it

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.