Il meteorismo in viaggio: quali alimenti è meglio evitare?

meteorismo

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Nel momento in cui si decide di viaggiare, bisogna fare i conti anche con ciò che si mangia durante il viaggio. Ma, come si può evitare di soffrire di meteorismo?

A tutti sarà capitato di avere problemi di gonfiore addominale, di pesantezza di stomaco e meteorismo, ma vi sono alcune persone che ne soffrono maggiormente più di altre. Viaggiare, tra l’altro, per chi accusa quotidianamente questi sintomi, rischia di diventare più una situazione di disagio, piuttosto che un’occasione per conoscere nuovi luoghi e per divertirsi in compagnia.

È iniziato il weekend, non avete impegni lavorativi, vi svegliate e sentite la sfrenata voglia di organizzare un viaggio. In questi giorni si vuol pensare solo ed unicamente a programmare la prossima uscita, il prossimo picnic e il prossimo viaggio con gli amici o in solitaria.

Come si suol dire, la cosa importante quando si parte, non è la meta, ma il viaggio stesso.

Uscire per scoprire nuove mete e nuovi posti da visitare è una delle cose più interessanti da fare nella vita, dal momento che permette di sviluppare una certa affinità con ciò che si trova intorno a noi. Viaggiare, infatti, vuol dire soprattutto conoscere ed è questo che entusiasma la maggior parte delle persone.

Ma, non tutti amano passare troppo tempo in ambienti chiusi come in macchina, in treno, in aereo o in altri mezzi di trasporto, perché si può incorrere in momenti imbarazzanti generati da situazioni di disagio.meteorismo

Un esempio di situazione disagevole, che può creare imbarazzo, è il meteorismo: ovvero, una condizione che si manifesta con l’accumulo di gas nell’area intestinale. 

È per questo motivo che, chi ha problemi di meteorismo, preferisce evitare situazioni  imbarazzanti.  Generalmente si evita di viaggiare, di rimanere per troppo tempo in spazi chiusi, soprattutto se si è in compagnia di altre persone. Ma, non è assolutamente necessario crearsi tutti questi problemi e rinunciare ad esperienze emozionanti, quali sono ad esempio i viaggi.

 Gonfiore addominale: prevenirlo a tavola

Con piccole accortezze, si può cercare di porre rimedio a questo problema e, una delle possibili soluzioni, è quella di evitare di mangiare durante il viaggio cibi che causano gonfiore addominale. Infatti, una delle principali cause del meteorismo è ingerire alimenti che hanno come effetto collaterale quello di generare un’eccessiva produzione di gas nel tratto intestinale.

Qui di seguito vi indichiamo una serie di alimenti che è bene evitare per non creare situazioni di imbarazzo durante i viaggi.

Uno dei principali alimenti che sarebbe meglio evitare in viaggio sono le patate (sia quelle normali, che quelle dolci). Ovviamente, in questa categoria rientrano anche le patatine fritte e gli snack che, spesso e volentieri, si consumano durante i trasferimenti. Questo alimento può facilmente provocare problemi di pancia gonfia nelle persone più sensibili, soprattutto se le patate sono fritte e condite con  salse grasse come il ketchup o la maionese. 

Al contrario, per favorire la digestione sono ottimi i finocchi, da consumare crudi (come snack sano), oppure in un’insalata. Invece, se non volete far insorgere problemi di meteorismo, dovreste evitare di mangiare le carote e le melanzane.  Meglio consumare verdure che hanno un maggior contenuto di acqua e fibre solubili (per non rinunciare del tutto ai benefici delle verdure), oppure arricchire le vostre insalate  con erbe aromatiche come la menta o, meglio ancora, lo zenzero (che accelera molto il processo di digestione).

Se, invece, durante i viaggi siete soliti consumare la frutta, in questo caso,  è molto importante scegliere con cura il tipo di frutta da mangiare, affinché non vengano a crearsi situazioni spiacevoli. L’aspetto principale da tenere in considerazione nella scelta della frutta appropriata, e non, riguarda il contenuto di zuccheri: gli zuccheri della frutta (il fruttosio e altri oligofruttosaccaridi), infatti, favoriscono la flora batterica fermentativa nell’intestino e, quindi, la produzione di gas intestinale. Un esempio di tipi di frutta che sarebbe meglio evitare è: l’uva passa, le banane, l’albicocca, i fichi, i cachi, i datteri o la papaya.

Invece, se volete mangiare della frutta senza correre il rischio di far insorgere questi problemi, allora è meglio consumare frutta tendenzialmente più acerba (in cui il contenuto di zuccheri è di gran lunga inferiore rispetto a quello della frutta matura). Ad esempio, potete mangiare mele più croccanti ed acerbe. Da evitare assolutamente è il latte nei frullati, mentre è molto meglio consumare uno smoothie o lo yogurt magro, senza zucchero e senza dolcificanti aggiunti.meteorismo

Seguendo questa serie di accorgimenti, potrete partire più tranquilli e rilassati, senza dover soffrire a causa del meteorismo. A questo punto, non vi resta che godervi in tutta salute e serenità il vostro viaggio.

massimo dubini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.