In festa il pomodoro Riccio di Parma

Di / 7 agosto 2017 Gusto Nessun commento
Riccio

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Domenica 13 agosto a Traversetolo (Parma) si terrà la seconda edizione della festa dell’antico e prezioso “oro rosso” del parmense, organizzata da Rural biodiversità agricola.  

Pomodoro-Riccio-Parma Il pomodoro Riccio di Parma è una varietà antica di biodiversità agricola coltivata da cinque piccoli agricoltori custodi nelle terre del parmense. Un pomodoro dalla forma tondeggiante, appena appiattita alle estremità e con scanalature, dalla buccia rosso scarlatto e molto sottile, polpa carnosa e dal sapore dolce e delicato, unico. Coltivato nel secolo scorso, venne quasi abbandonato negli anni Cinquanta-Sessanta del Novecento.

Oggi il Riccio è stato recuperato con tanta passione, tanto da dedicargli, per il secondo anno consecutivo, una festa che si svolgerà domenica 13 agosto, nell’area adiacente al Prosciutto bar di Rosa dell’Angelo a Traversetolo (Parma), per ricordare le sue origini e le sue qualità. 

In mercato della biodiversità ospiterà, dalle 9 del mattino e per tutta la giornata, alcune eccellenze emiliane e toscane, come i salumi di maiale nero, le uova di gallina Romagnola, il formaggio di razza Bardigiana e Ottonese, il latte d’asina Romagnola, lo yogurt biologico di antica razza Valpadana, il formaggio Pioniere, la carne di Cinta senese, marmellate di susina Zucchella, e tanti altri prodotti unici.

Inoltre l’esposizione di una settantina di varietà antiche di pomodoro di forma e dimensioni differenti e su tutte il Riccio. Pomodoro-Riccio-Parma

E non mancherà la possibilità di degustare e di acquistare i prodotti. Sarà poi a disposizione ogni mezz’ora una navetta per raggiungere il podere La Mamiana a Panocchia, dove l’agronomo parmigiano Carlo Rognoni 150 anni fa sperimentò e introdusse la coltura del pomodoro nella rotazione agraria con un sistema di coltivazione “a pieno campo”, utilizzando filari con filo di ferro e pali di sostegno per le piantine, detta “alla genovese”, rimasto in uso fino agli anni Cinquanta del Novecento quando venne soppiantato dall’utilizzo di mezzi meccanici. Un luogo storico La Mamiana, sottoposta a tutela del ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, in cui oggi è stata ripresa la coltivazione dell’antico e prezioso “oro rosso” di Parma per poter ritrovare il gusto del pomodoro di una volta, più genuino.Pomodoro-Riccio-Parma

E per completare una giornata intensa di conoscenza, la sera alle ore 21, nell’area verde adiacente al Prosciutto Bar di Rosa dell’Angelo, si esibirà il cantautore Gino Paoli,  in un concerto gratuito (fino a esaurimento posti). Ad accompagnare il cantautore sul palco anche Vittorio Riva alla batteria, Marco Caudai al basso, Riccardo Cavalieri alle chitarre e Dario Picone al piano e tastiere, in uno spettacolo che è un vero e proprio viaggio nella storia musicale – e non – di uno degli artisti più amati e più influenti nel panorama culturale del nostro paese.

Per informazioni: www.pomodororicciodiparma.it

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.