La seduzione della natura: le nuove colonie de l’Artisan Parfumeur 

L-Artisan-Parfumeur-

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Che cosa c’è di più evocativo del profumo? L’olfatto è un senso potente: basta che un aroma lievemente accarezzi le narici con un rapido alito per essere pervasi da sensazioni improvvise. Le fragranze di una pianta o di un fiore possono suscitare stati d’animo, emozionare, mettere appetito, ricordare situazioni e persone, anche lontani nel tempo. Ma soprattutto  il profumo, come nient’altro, è seduttivo.

La seduzione della natura: le colonie de l’Artisan Parfumeur

Fin dalla sua nascita la maison L’Artisan Parfumeur è sempre stata ispirata dalla natura e l’ha trasformata, dando allo libero sfogo all’immaginazione dei profumieri. Tra le fragranze del marchio, la collezione delle Colonie si è divertita a prendere le materie prime e presentarle in un altro modo: privilegiando la freschezza. Oggi la collezione è arricchita da due nuove colonie create dai profumieri francesi Anne Flipo (IFF) e Evelyne Boulanger (Symrise).

Due composizioni ariose sono il risultato di passeggiate soleggiate attraverso un campo. Due interpretazioni incantate .. …alla ricerca di Champs de Fleurs e Champs de Baies

 Champ de Fleurs: frizzante, gioioso e rinfrescante come rugiada

Mentre l’aria è ancora fresca e la primavera ha appena aperto i primi germogli, un profumo mormora sulla pelle. Piccole campane di Giglio e Gelsomino luccicante, mentre crescono ancora, respirano l’umidità dell’alba. Una fragranza che promette ottimismo come all’alba. Mai i fiori bianchi sono stati così trasparenti. Questo bouquet bianco, interpretato come una colonia rinfrescante è coperto da una rugiada scintillante. Frizzante e gioioso, la nota di testa di Champ de Fleurs esalta l’amarezza del pompelmo e la luminosità di una pera succosa. Il delicato accordo fruttato si fonde poi con i petali di Gelsomino e il Giglio umido della valle che fiorisce a Maggio. Gradualmente, il Cedro bianco lascia il posto alle note di Muschio e Ambra che avvolgono il bouquet con una dolcezza infinita.