Olio Officina Festival: Condimenti per il palato & per la mente

Di / 25 gennaio 2018 Gusto Nessun commento
Olio Officina Festival

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Torna a Milano dall’1 al 3 febbraio l’evento cultural-culinario per scoprire segreti, virtù e abbinamenti dell’olio. Tra letteratura, arte, spettacoli, sostenibilità e design.Olio Officina Festival

Un appuntamento goloso e curioso da non mancare.

Va in scena a Milano al Palazzo delle Stelline, dall’1 al 3 febbraio, la settima edizione di Olio Officina Festival, l’annuale appuntamento con la tre giorni dedicata all’olio e ai condimenti ideato e diretto da Luigi Caricato, oleologo, scrittore, giornalista ed editore. Una bussola per orientarsi tra le diverse tipologie di olio, panacea per il corpo e per la mente, aperta a consumatori, appassionati e operatori del settore.

Tema portante della settima edizione “Io sono un albero”.

Assaggi guidati

Olio Officina Festival offre a tutti l’opportunità di conoscere oltre 60 oli nelle sessioni dei “Saggi Assaggi”, degustazioni guidate alla scoperta dei diversi profili sensoriali. Non mancano poi specifiche sessioni sugli oli territoriali con assaggi guidati condotti dai due più prestigiosi consorzi italiani, DOP Garda e DOP Riviera Ligure, una verticale di sapori in sedute di 1 ora e 1/2 per massimo 20 persone. Un focus è dedicato alla scuola di abbinamenti, tra cui una sessione speciale sugli abbinamenti carne-olio a cura di Laura Turri, della Fratelli Turri e Bruno Bassetto, maestro di macelleria. L’azienda Pietro Coricelli propone “Tavola rotonda a tavola”, chiacchiere e assaggi animati da Chiara Coricelli, volto web dell’azienda. Sino ad arrivare alla costruzione del proprio olio attraverso i laboratori “Blending Experience”, a cura di Zucchi, dove è possibile realizzare il proprio personale “oil blend” a partire da diverse tipologie di oli messi a disposizione del pubblico.

Cultura & Arte

A Olio Officina Festival sono previsti anche dibattiti, confronti e talk con oleologi, imprenditori del settore, degustatori ufficiali affiancati anche da professionisti della cultura oleica e non solo. Tornano le Pagine di Gusto, il salotto letterario di OOF in cui si dibatte di poesia, fumetto, e-book, letteratura attraverso incontri con gli autori. Una sezione è dedicata al packaging e all’immagine delle bottiglie e delle latte di olio, con la premiazione dei vincitori della quinta edizione del Concorso internazionale “Le Forme dell’Olio” per la migliore integrazione tra forma, contenuto e grafica.Olio Officina Festival

Per appassionati e collezionisti Olio Officina Festival propone due annulli filatelici, uno dedicato all’albero secolare, l’altro agli olivicoltori, i protagonisti mai citati e mai onorati per il loro esemplare lavoro di custodi attivi del paesaggio.

Ampio spazio è dedicato alla mostra di latte d’olio usate reinterpretate in chiave artistica a cura di Francesco Sannicandro, all polittico “Io sono un albero” del fotografo Pio Tarantini, alle sculture alberello di Annarosa Mancini e all’allestimento “Bosco di Ulivi” realizzato da Doriano Strologo. Un frantoio posizionato all’interno del chiostro fa da sfondo alla manifestazione e i visitatori si snodano lungo i chiostri allietati e incuriositi da svolazzanti copricapo ispirati dal tema “Io sono un albero” indossati dalle artiste e gli artisti di Arte da Mangiare Mangiare Arte.

E a chiusura del Festival è in programma lo spettacolo teatrale “Quattro lezioni sentimentali, quattro donne, quattro diversi modi di amare”, firmato da Antonio Pascale.

INFO
Olio Officina Festival – Settima edizione – 1/3 febbraio 2018
Giovedì 1 febbraio dalle 16; venerdì 2 e sabato 3 febbraio dalle 9,30 alle 20,30
Palazzo delle Stelline, corso Magenta 61, Milano.
Biglietti: venerdì e sabato 15 euro; giovedì ingresso libero dalle ore 17.
www.olioofficina.com

marina moioli