Un menù tutto rock da Matteo Fronduti, Top Chef d’Italia

Di / 12 ottobre 2017 Gusto Nessun commento
Matteo Fronduti

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Manna Ristorante (e nessun richiamo alla pregiata linfa tipicamente siciliana), si trova in Piazzale Governo Provvisorio 6 a Milano. La zona è caratteristica della vecchia Milano, un po’ defilata in una periferia alle spalle di viale Monza, “la dove c’era l’erba” canterebbe Adriano Celentano, in una deliziosa piazzetta chiuso al traffico, con pavimentazione a mosaico, aiuole ed alberelli.

Matteo Fronduti cuoco motociclista, classe 1977, meneghino doc, da queste parti c’è nato, e quando è riuscito a rilevare questo locale ne ha ricavato un luogo davvero piacevole, dove si vieni accolti in un ambiente un po’ minimal ma molto raffinato, fuori dalle rotte degli eccessi del design, modulato in due sale con circa 40 coperti e con sufficiente spazio fra i tavoli per garantire privacy ed intimità.Matteo Fronduti - Ristorante Manna

L’executive Chef Matteo che ha di recente conquistato l’ambito titolo di primo Top Chef d’Italia, insieme alla sua giovane ed entusiasta brigata, offre una cucina moderna e concreta, dove protagoniste sono le materie prime di casa nostra, valorizzate e combinate in maniera originale senza sparire in preparazioni complesse e indecifrabili.Matteo Fronduti

“L’autunno è la primavera dell’inverno”, diceva Toulouse-Lautrec, e anche Matteo Fronduti, nel suo nuovo menù si è lasciato ispirare dalla bellezza di questa stagione.

Lo chef Matteo Fronduti propone un menù rock e accattivante, in cui sapori inediti e abbinamenti dissacranti si fondono in una cucina che stupisce ma allo stesso tempo convince e soddisfa.

Il “viaggio” gastronomico da Manna inizia con un’esplosione di sapori a partire già dagli antipasti: Fortunato, uovo affogato, finferli e porro; A Mezzanotte Torna, zucca gialla, gamberi rossi crudi, mandorle e “mostarda” di zucca; Quasi Borsch, cefalo affumicato, brodo di barbabietola, rafano, aneto e yogurt e Batticuore, battuta di cuore di bue, nocciole, erba ostrica e senape.

Aldo Fabbbbrizi

Aldo Fabbbbrizi

I primi continuano “a tutto volume”, con abbinamenti audaci ma convincenti, in grado di stupire e soddisfare anche i palati più diffidenti: Eleganza, pasta, fagioli, cozze crude, cozze cotte e cotenna; Plin, ravioli del plin al bagoss, salsa di porcini, pioppini e pera; Chiang Mai, riso mantecato, scampi crudi, arachidi e pesto di coriandolo piccante; Aldo Fabbbbrizi, bucatini, cacio, pepe e fegato di abbacchio.

Proseguendo con i secondi: niente di meglio che una selezione di piatti di carne e pesce cucinati ad hoc per garantire un’esperienza da ricordare: Riassunto di Anatra, petto arrosto, coscia confit, ala fritta, torcione di fegato grasso, fichi e scalogno bruciato; Buffalo Fish Wings, pesce spatola fritto, salsa BBQ e cipollotto acido; Tentacolare, polpo arrosto, patate ratte, pomodoro secco e ‘nduja; Bistecchina???, trancio di controfiletto di manzo, spinaci al burro e uva.

Vai Via Dottore,

Vai Via Dottore

Infine, una degna conclusione con i dessert, per rinfrescare il palato, dopo un percorso gastronomicamente intenso, o regalarsi semplicemente un momento di dolcezza: Vai Via Dottore, tarte tatin e gelato alla vaniglia; Loacker, wafer di cioccolato e frutta secca, caramello salato; Un Margarita, tequila ghiacciata, succo di lime e agrumi freschi; Caco, cachi cotti, marroni, cannella, pistacchi e vino rosso.

 

Ristorante Manna – Piazzale Governo Provvisorio, 6, 20127 Milano – Telefono: 02 2680 9153 – www.mannamilano.it

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.