WWF Travel: viaggiare secondo natura

WWF Travel

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

WWF Travel: viaggiare secondo Natura. Il World Wide Fund for Nature Italy diventa tour operator e lancia proposte in tutto il mondo alla scoperta della biodiversità, itinerari fra le oasi italiane, campi per ragazzi o esperienze in alloggi eco sostenibili.

Zaino in spalla e natura nel cuore. Si può partire sulle rotte degli orsi polari, alla ricerca delle ultime tigri in Buthan oppure esplorare la giungla del Borneo dove gli orango lottano per sopravvivere. Ma anche scoprire le oasi italiane, magari dormendo sotto le stelle tra casette sugli alberi e campi tendati. WWF-travel

Sono le proposte di WWF Travel, il nuovo tour operator nato dal World Wide Fund for Nature Italy in partnership con Memed e Four Season che punta a «un modo diverso di vivere le vacanze, dove oltre al piacere di visitare luoghi straordinari si sommano la conoscenza e la condivisione di progetti a tutela di specie e territori a rischio».

L’idea più affascinante è quella dei tour “da esperienza unica” in compagnia di esperti e guide locali per andare a vedere animali a rischio estinzione, come oranghi, rinoceronti bianchi, linci iberiche o tigri. In questo caso si tratta di viaggi di gruppo ristretti a poche persone, con escursioni a piedi insieme a biologi e naturalisti e destinazione come la Norvegia e le Isole Svalbard, il Borneo, la Namibia, il Buthan, le Seychelles o l’Amazzonia (nel villaggio della comunità Xixuaù). Non mancano viaggi in crociera o escursioni nel Mar Rosso insieme ai biologi marini, alle Maldive alla scoperta delle mante o a Gibuti in barca per avvistare lo squalo balena. La caratteristica comune è che tutti gli itinerari sono studiati per viaggiare in modo sostenibile e dimostrare che il turismo può essere una risorsa a tutela della natura.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Non meno interessanti i tour organizzati in Italia. Dalle esperienze di biologia marina in Sardegna, alle escursioni nel Parco nazionale del Cilento-Vallo di Diano- Monti Alburni o in alcune delle principali zone umide della penisola per gli amanti del birdwatching.

Anche in questo caso la parola d’ordine è la stessa: consapevolezza.

E non finisce qui. La proposta di WWF Travel si articola anche nei Campi Estivi (nei mesi di giugno e luglio, 27 destinazioni, 65 campi della durata da 5 a 7 giorni) dedicati ai ragazzi da 7 a 17 anni) e nei soggiorni nelle Oasi italiane del WWF in grado di fornire ospitalità. In questo caso le strutture di accoglienza sono inserite nel contesto naturale che permettono di vivere in maniera innovativa e coinvolgente un’esperienza sul campo: case sugli alberi, campi tendati, bubble glass (tende trasparenti) e persino un faro. www.wwftravel.itWWF-travel-campi

www.fourseasons.com

 

marina moioli

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.