10 tra gli Hotel più strani al mondo

Hotel

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Momondo è la piattaforma digitale di ricerca voli e hotel che ispira da sempre le persone ad aprire la mente al viaggio come esperienza unica. Non solo voli quindi, ma anche alberghi: l’alloggio è, infatti, uno degli aspetti fondamentali di una vacanza, la ciliegina sulla torta di un’avventura indimenticabile. Tra gli  hotel a tema proposti da Momondo ce ne sono alcuni talmente  stravaganti e insoliti che spesso sembrano non essere reali e che lasciano a bocca aperta il viaggiatore.

Hotel Faralda Crane Hotel di Amsterdam

Faralda Crane Hotel di Amsterdam

In Europa si potranno sperimentare, dunque, il Jumbo Stay a Stoccolma, dove viaggiatori, aspiranti piloti, coloro che vogliono mettere alla prova se stessi, potranno provare l’ebrezza di dormire in un Boeing 747 -212B del 1976. Al Faralda Crane Hotel di Amsterdam, invece, una vecchia gru è adibita dal 2014 a hotel di lusso e si trova a 50 metri di altezza sopra il molo industriale NDSM, una mecca per artisti e skaters. L’hotel dispone di tre suite: “Secret”, “Free Spirit” e “Mystique”, arredate in modo molto stravagante, offrono l’accesso a una vasca idromassaggio all’aperto e la migliore vista panoramica su Amsterdam.

Spitbank Fort hotel a Portsmouth

Spitbank Fort hotel a Portsmouth

E se gli ospiti sono amanti dell’avventura, il Faralda, grazie alla sua collocazione in altezza, permette di fare anche bungee jumping. Lo Spitbank Fort hotel si trova a Portsmouth, Inghilterra e si tratta di un forte navale costruito per difendere il porto di Portsmouth dagli attacchi, lo Spitbank Fort, che è oggi uno degli alberghi più unici ed esclusivi nel Regno Unito, anche perché bisogna salire a bordo di una barca privata per soggiornarvi.

 La punta di diamante dello Spitbank Fort Hotel è senz’altro l’enorme faro che offre una vista mozzafiato sulla costa meridionale dell’Inghilterra. A Durbuy, in Belgio “The Trojan Horse” suite, La Balade des Gnomes è un luogo inaspettato, che si pensa possa esistere solo nell’immaginario. Ognuna delle dieci suite racconta una storia: la camera “The Legend of the Trolls” è un must per i fan del fantasy, “Macquarie Island”, con il suo letto a forma di barca e spiaggia privata di sabbia, è perfetto per coloro a cui manca la vista del mare, mentre “In a Moon Neighbourhood ” è pensata per coloro che vogliono fare un piccolo viaggio nello spazio. Ma, per un soggiorno davvero leggendario, la camera da scegliere è “Il cavallo di Troia”, un nome sufficiente a descrivere quest’originale suite su due piani. Al V8 Hotel di Stoccarda non c’è bisogno di sognare di svegliarsi a bordo di una Cadillac o una Mercedes Benz, ma si potrà fare veramente. Questo meraviglioso hotel, offre la possibilità di scegliere tra dieci diverse suite in base alla tipologia di auto che si preferisce.

Durbuy, in Belgio “The Trojan Horse"

Durbuy, in Belgio “The Trojan Horse”

 Anche fuori dall’Europa si trovano proposte altrettanto originali e interessanti

Pioneertown Motel

Pioneertown Motel

A Pioneer, in California il Pioneertown Motel (fondato nel 1946 dagli attori di Hollywood Roy Rogers e Gene Autry) catapulta il visitatore direttamente nel Far West con il tradizionale saloon, un carcere e spazi adibiti a “parcheggio” per cavalli fuori dalle numerose e pittoresche botteghe, oltre alla possibilità di concedersi lauti pasti a base di costine mentre si ascolta musica dal vivo sotto il sole del deserto.

Il Giraffe Manor di Nairobi

Il Giraffe Manor di Nairobi

Il Giraffe Manor di Nairobi è un esclusivo boutique hotel vicino alla foresta di Ngong che si distingue per i suoi particolari abitanti: le giraffe! Esse vivono liberamente negli ettari della proprietà e sono a contatto con gli ospiti anche come compagne di colazione nello splendido giardino che lo circonda. Giraffe Manor si trova vicino alla casa della scrittrice Karen Blixen, ora trasformata in museo, nell’omonima Karen Area di Nairobi. Non poteva mancare, ovviamente, il Giappone con il Henn-na Hotel di Nagasaki, per un viaggio all’insegna del motto “Benvenuti nel futuro!”: la frase perfetta per questa esperienza. Un futuro gestito da robot, come quelli che popolano questo originale albergo Giapponese. Tutti i servizi, dal check-in al trasporto bagagli in camera, è effettuato da robot, le chiavi delle porte sono sostituite dal riconoscimento facciale e si possono ricevere continui aggiornamenti tra i quali le previsioni metereologiche. In Idaho, negli Stati Uniti, il Dog Bark Inn è un bed and breakfast che si può considerare la patria di tutte le cose canine: ha la forma di un beagle gigante conosciuto come Sweet Willy. All’interno arredi a forma di cane scolpiti dagli artisti del luogo Dennis e Frances e, all’esterno, la verdissima campagna circostante, della cui vista ci si può deliziare dall’ultimo piano della struttura, il muso di Sweet Willy, dove è possibile sedersi e godere dello splendido panorama.

Il nostro giro fra gli hotel originali e stravaganti si conclude in Indocina, per la precisione al The Hang Nga Villa – “The Crazy House’ di Da Lat, in Vietnam: un albergo incantato, unico nel suo genere, una casa sull’albero nota come “The Crazy House” che sembra un’opera d’arte o il protagonista di un sogno. Progettato dall’architetto locale leggendario e impressionista Dang Viet Nga, la casa è stata costruita nel 1990 per somigliare all’elemento di una fiaba, come immaginato da artisti quali Gaudì e Salvador Dalí. La magia non si ferma fuori dalla porta, all’interno infatti sedie a forma di fungo e sculture di animali arredano le dieci suite a tema: come la suite tigre, la suite aquila, la stanza canguro e la formica, sorprendentemente spaziose per essere in un albero! www.momondo.it

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.