Al Masi di Lugano in mostra il Surrealismo Svizzera

Masi-Lugano-Surrealismo-Svizzera

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Surrealismo Svizzera : in mostra al Museo d’arte della Svizzera italiana, sede LAC Lugano Arte e CulturaMasi-Lugano-Surrealismo-Svizzera

Dal 10 febbraio al 16 giugno 2019,  il MASI, Museo d’arte della Svizzera italiana, presenta una grande retrospettiva sul Surrealimo svizzero in collaborazione con l’Aargauer Kunsthaus.

La mostra indaga sia l’influenza che il movimento ha avuto sulla produzione artistica elvetica, sia il contributo degli artisti svizzeri nel definire lo stesso.

Il percorso espositivo proposto al MASI si compone di un centinaio di opere e si apre con uno sguardo generale al contesto e allo sviluppo del movimento surrealista attraverso una significativa scelta di documenti e disegni.

Visitare questa mostra è come essere catapultati in una dimensione di spazio senza tempo, senza riferimenti, carico di sogni, di incubi, di colori, di mostri, di desideri, di poesia, di sensualità e di pensieri violenti. Queste molteplici sensazioni non scompaiono quando ci si allontana dalle opere, ma restano radicate nella mente.

Un movimento autonomoMasi-Lugano-Surrealismo-Svizzera

Anche se il titolo è Surrealismo Svizzera, non si troveranno opere di Dalì, né di Magritte, Ernst, Tanguy, bensì di Alberto Giacometti, Serge Brignoni, Gérard Vulliamy, Meret Oppenheim, Max von Moos, Jean Viollier, Karl Ballmer, Werner Schaad, Sonja Sekula e di molti altri che hanno sviluppato in Svizzera il loro pensiero surrealista. Nella produzione artistica elvetica compaiono anche contributi di Hans Arp e Paul Klee.

Questo movimento autonomo del surrealismo, nato a Parigi negli anni Venti con André Breton, si pone tra le due guerre mondiali e dà libero sfogo all’interiorità e all’inconscio degli artisti.

Surrealismo Svizzera è stata resa possibile grazie alla collaborazione dei principali musei svizzeri, tra cui il Kunsthaus di Zurigo, il Zentrum Paul Klee, il Kunstmuseum di Basilea, il Kunstmuseum di Berna e molti altri, e al sostegno di importanti collezionisti privati in Svizzera e all’estero.

Il coordinamento del MASI è a cura del Direttore Tobia Bezzola e di Francesca Benini collaboratrice scientifica.

Surrealismo Svizzera- LAC Lugano Arte e Cultura, Piazza Bernardino Luini 6, 6900 Lugano. www.masilugano.ch

crediti fotografici Giovanna Dal Magro

Giovanna Dal Magro

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.