Con Peter Gabriel sulle tracce di Re Artù a Solsbury Hill

Solsbury Hill

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Con Peter Gabriel sulle tracce di Re Artù a Solsbury Hill

A pochi chilometri da Bath (cittadina nel Sud Ovest del Regno Unito, famosa fin dai tempi dei Romani per le sue acque termali – le uniche terme naturali di tutta la Gran Bretagna) c’è una collinetta dalla forma arrotondata che sovrasta il piccolo villaggio di Batheaston.Solsbury Hill

Dalla cima si gode di una bellissima vista sulle verdi vallate circostanti.

Una posizione tanto splendida quanto strategica, che non era sfuggita agli antichi che, fin dall’età del ferro, vi avevano costruito un insediamento fortificato. Ancora oggi sono presenti i resti di una rocca di epoca molto più recente.

Si tratta di un paesaggio incantevole eppure piuttosto comune nel Regno Unito: una terra costellata di dolci e verdi colli. Ma Solsbury Hill, questo è il nome della collina in questione, è un luogo unico e straordinario perché si narra che è proprio qui che intorno al 496 si sia svolta la famosa battaglia del Monte Badon durante la quale i Sassoni furono sconfitti dai Britanni capitanati nientemeno che dal mitico Re Artù!

Un luogo avvolto nel mistero Solsbury Hill

Così come il personaggio di Re Artù è più leggendario che storico, anche l’esatto luogo della battaglia del Monte Badon rimane avvolto nel mistero ma, nel corso dei secoli, la tondeggiante collina del Somerset è stata indicata da scrittori e bardi ed ha attirato visitatori ed appassionati di antiche epopee cavalleresche.

Nel 1976 anche Peter Gabriel, fece un’escursione nei dintorni di Bath e salì sulla sommità di Solsbury Hill dove le suggestioni del luogo (il rumore del vento, la bellezza del panorama, la quiete che si respirava in contrasto con i ricordi del fragore della battaglia) gli fecero vivere quella che lui definì un’esperienza mistica.

Va aggiunto che quello era un periodo alquanto travagliato nella vita di Gabriel: stava infatti maturando la decisione di lasciare i Genesis, il gruppo prog-rock che aveva fondato pochi anni prima e che era all’apice del successo.

Sta di fatto che quella passeggiata nella storia e nell’anima gli ispirò la composizione di Solsbury Hill, il primo singolo della sua fortunata carriera solista.

Un brano in cui l’inusuale tempo in 7/4 rende bene la sensazione di lotta interiore mentre i suoni dagli echi folk riportano ad un antico e glorioso passato reso attualissimo dall’inconfondibile timbro vocale di Peter Gabriel.

Ancora oggi, dopo oltre 40 anni, Solsbury Hill rimane uno dei brani più famosi della storia del rock, immancabile in ogni esibizione dal vivo di Peter Gabriel.

Giuseppina Bianchi

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.