Dal 1818 il Ristorante Cacciatori di Cartosio celebra il gusto a tavola

Ristorante Cacciatori di Cartosio

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Dal 1818 il Ristorante Cacciatori di Cartosio celebra il gusto a tavola

Tra la quiete di boschi e colline vi accoglie il Ristorante Cacciatori di Cartosio per un pranzo o una cena secondo l’antica tradizione piemontese. Ristorante Cacciatori di Cartosio

Siamo nel Monferrato, dove si coltiva la cucina fatta di sapori che si originano dalla terra e che si sprigionano in piatti sopraffini, gustosi e delicati, accompagnati da prestigiose bottiglie d’annata.

Dal 1818 la famiglia Milano prepara i piatti secondo le ricette tramandate di generazione in generazione.

Federica sta in cucina e Massimo si occupa della sala e della cantina, tenendo viva la tradizione familiare che affonda nella storia.

Ristorante Cacciatori di Cartosio

Federica nella cucina…

Per Federica cucinare è un’arte antica: “Quando ho pensato di imparare a cucinare, mi sono fatta molte domande e molte ne ho rivolte ad altri. Mi è stato risposto di imparare da mia suocera. Per me la cucina non è una statica vecchia ricetta su un libro impolverato, ma è nel sapere che si tramanda”.

Gli ingredienti sono quelli del Monferrato e delle Langhe, ma anche del vicino Mare della Liguria, e l’offerta segue le stagioni: verdure, erbe e piante aromatiche arrivano direttamente dagli orti, la pasta è fatta in casa, le carni sono dei produttori locali.

In cucina troneggia la stufa a legna sulla quale vengono cucinate le vivande, che grazie alla lunga cottura esaltano i loro sapori e la qualità genuina.

Tra i piatti più apprezzati troviamo il famoso pollo alla cacciatora, con la ricetta originale del 1818, le zucchine ripiene e il tortino di melanzane con ispirazione ellenica, i tagliolini di borragine e quelli all’uovo, conditi con un saporito sugo di pomodoro, aglio e prezzemolo e, infine, i dolci del cuore, come la crostata con marmellata di albicocche, mele, pinoli e uvetta e la fresca panna cotta alla menta.

…e Massimo in cantina

Il legame con il territorio si manifesta anche nella carta dei vini, selezionati tra le cantine di Langhe, Roero e Monferrato.

Ma si possono bere anche vini che vengono da oltre i confini della regione e dell’Italia e Champagne, per un totale di 380 referenze, da scoprire e abbinare ai piatti della tradizione. Degne di nota, le 22 verticali di grandi rossi del Piemonte.

Un ristorante nella storia

La Hosteria del Popolo esiste dall’inizio dell’800, trasformandosi poi in Trattoria Cacciatori. Oltre ai Cacciatori, a Cartosio arrivano negli anni ’60 e ’70 i pittori dell’informale italiano, Ruggeri, Morlotti, Chighine, Music, Lavagnino, Ruggero Savinio e i loro amici di Milano.

Alcuni dei loro quadri sono presenti oggi in sala.

Ristorante Cacciatori di Cartosio

Nel 2018, al compimento dei 200 anni, Massimo e Federica hanno deciso di rendere ancora più bello il loro locale, rinnovando ambiente, arredi e stoviglie, con scelte preziose e raffinate.

E per gli ospiti che vogliono fermarsi a dormire ci sono alcune camere a disposizione per chi dopo aver cenato preferisce evitare di mettersi in viaggio e ama godersi il silenzio della bella campagna intorno a Cartosio.

Siamo a pochi chilometri da Acqui Terme, nota per le sue acque sulfuree che sgorgano nella Bollente, al centro della città, e per le sue terme.

Si confina con le Langhe e il Roero,

patrimoni Unesco, con le viti che coprono le colline,

e non lontano ci sono il mare e le spiagge della Liguria.

È una terra dove ogni collina ha la sua torre di avvistamento, e così Cartosio si stringe al suo torrione saraceno, che domina i boschi di castagno e rovere, che si stendono intorno, ricchi di funghi e di animali selvatici.

Dal 2018, il Ristorante Cacciatori a Cartosio è parte delle Premiate Trattorie Italiane, un gruppo di Trattorie a conduzione famigliare con l’obiettivo di salvare la tradizione, innovandola e proiettandola nel futuro.

Collocate in diversi paesi e città, le Premiate Trattorie propongono la cucina del proprio territorio, offerta in menù degustazione ed alla carta, a prezzi contenuti e con una ricca proposta di vini e birre. www.cacciatoricartosio.com

 

Elefteria Morosini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.