Dr. Vranjes di Firenze: l’arte dell’arredo olfattivo

Dr. Vranjes

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

 Dr. Vranjes di Firenze: preziosi arredi olfattivi

“Il ricordo di un’emozione catturato in un soffio profumato.”

 A chi non piace il buon odore del legno che arde nel camino, il profumo del fuoco e del fumo? Per ciascuno di noi, i ricordi olfattivi hanno una sfumatura diversa.

Tra tutti l’odore della legna bruciata è uno dei più tipicamente legati all’inverno, alla fredda aria di montagna e al calore consolatorio del camino scoppiettante. E’ un profumo che parla di casa, di famiglia, di buon cibo condiviso e di riposo.

Se avete un camino in casa, il gioco è fatto.

Tenete presente, tuttavia, che quel buon odore di fumo, se rimane nell’ambiente dopo che il fuoco si è spento, potrebbe indicare un serio problema di tiraggio o di canna fumaria sporca.

In tal caso, è meglio intervenire con un controllo accurato ed, eventualmente, una bella pulizia. Se non siete così fortunati da avere a immediata disposizione un vero camino – no, quelli a gas non profumano, purtroppo! – o, in alternativa, uno chalet in montagna, potremmo avere la soluzione che fa al caso vostro…

Fuoco: una  fragranza… scoppiettante come il legno che arde.

Dr. Vranjes di Firenze – una maison caratterizzata da una chiara propensione al lusso e all’esclusività che da ben trentacinque anni realizza artigianalmente i suoi preziosi “arredi olfattivi – da sempre segue l’idea che, come afferma il suo fondatore, Paolo Vranjes:

Le emozioni olfattive non sono quasi mai abbinate ad un profumo personale. Sono più spesso legate al profumo di un ambiente, di un luogo, di un momento”.

Per ciò, il maestro profumiere ha ideato quattro preziose fragranze, dedicate ai quattro elementi e ispirate alla purezza e agli odori della madre Terra. Quella che vi proponiamo qui è, appunto, Fuoco. Un bouquet avvolgente rilassante, una tessitura olfattiva che si apre con i fiori di limone e garofano, si arricchisce col legno di sandalo e si conclude con le note piccanti dell’anice stellato e dei legni orientali.

Una fragranza tutta particolare che ‘gioca’ con il meccanismo dell’evocazione, ideale nelle fredde sere invernali, ma anche per risvegliare la concentrazione, disponibile sia inversione spray che nell’iconica bottiglia ispirata alla cupola del Brunelleschi e realizzata in vetro colato da abili artigiani fiorentini.

 

 

 

testo di Alessandra Corrias (www.braingymschool.it)

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.