Etiopia: terra di foreste, laghi e savane

Etiopia

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Culla dell’umanità

L’Etiopia è una terra straordinaria, piena di storia e cultura, immersa in un paesaggio di rara bellezza, dai contrasti sensazionali. Considerata la culla dell’umanità– qui ha camminato per la prima volta l’ homo erectus– è al tempo stesso caratterizzata da imponenti alture e luoghi abissali, strane caratteristiche geotermiche, enormi distese di sale, foreste pluviali, savane e fredde caverne sotterranee.

Addentriamoci allora in questo indimenticabile percorso alla scoperta di una terra, il cui passato e l’odierna vivacità rendono una meta originale.

Non c’è esperienza che non risvegli i sensi e che soddisfi la nostra curiosità. Potremo incontrare l’ominide Lucy al Museo Nazionale oppure scoprire la ‘Gerusalemme d’Africa’ con le chiese di Labilela scavate nella roccia e la Harar – la città musulmana fortificata. L’Etiopia è, infatti, un eterogeneo mosaico di culture che vivono in armonia, dove chiese e moschee si trovano le une accanto alle altre. O ancora seguire le orme della regina di Saba ad Axum o rivivere la potenza degli antichi re, visitando i castelli di Gondar.

Per godere fantastiche vedute, niente di meglio che concedersi una passeggiata nella natura selvaggia, salendo sul ‘Tetto d’Africa’ e intraprendendo avventurosi percorsi sui Monti Simien – Patrimonio Naturale Mondiale dell’Unesco– o sul ‘Monte Fumante’- il vulcano di Erta Ale.

Per immergersi, invece, in un una confortante esperienza spirituale, andiamo pure a Gheralta, dove vedremo chiese sparse tra ripide rupi rosa. Non si può dimenticare un giro per i laghi scintillanti e i parchi della Great Rift Valley o una traversata in barca attorno al lago Tana– la sorgente del Nilo Azzurro– per scoprire le sue isole e i suoi monasteri.

L’Etiopia si trova al quarto posto tra le zone con più ampia biodiversità del mondo: conta più di 24 parchi nazionali e 4 riserve della biosfera, a salvaguardia dell’ambiente.

E’ un autentico paradiso per gli amanti della natura e si potrà avere la possibilità di incontrare specie animali rare, come il lupo peloso, la nyola di montagna con le corna a spirale e il timido stambecco walia, ma anche i babbuini Gelada e il leone abissino dalla criniera nera. E’ anche il luogo ideale per praticare bird-watching: accoglie più di 860 specie dell’avifauna, con più di 860 specie tra cui 18 endemiche.

Ce n’è anche per gli sportivi: percorsi in mountain-bike o arrampicate oppure fare speleologia nel sistema di Sof Omar, una delle grotte sotterranee più estese. Come si può vedere la storia dell’Etiopia risale ai tempi di miti e leggende, vive di una natura incontaminata, ma abbraccia il presente con coraggio. E’ l’unico stato africano a non essere stato colonizzato e quindi – in qualità di nazione indipendente– ha trasmesso al suo popolo un retaggio di dignità e autonomia.

La capitale Addis Abeba è una città cosmopolita che ospita più di 120 rappresentanze diplomatiche.

E’ fusa tra Oriente e Occidente, con chiese e musei che sorgono accanto a nuovi caffè, hotel e ristoranti internazionali. Fiore all’occhiello della città sono i ‘ristoranti culturali’ con piatti della cucina etiope con musica e danze tradizionali, dove l’aroma del caffè tostato si mescola agli odori della cucina speziata e al profumo d’incenso.  www. ethiopia.travel 

Come arrivare in Etiopia

  • Ethiopian Airlines, fondata nel 1945, è la compagnia di bandiera. E’ di proprietà del Governo Etiope. Collega la nazione con oltre 90 destinazioni in cinque continenti e opera voli verso 20 destinazioni nazionali. www.ethiopianairlines.com 
  • Ethiopian Airlines è una compagnia molto dinamica ed è quella che cresce più rapidamente di tutto l’Africa: negli ultimi due anni, per esempio, ha aggiunto 18 nuove destinazioni al suo network. Inoltre, dispone di una sua accademia in cui vengono addestrati e formati i piloti.
  • Altre 10 compagnie aeree internazionali volano verso l’Etiopia.
  • L’Aeroporto Bole di Addis Ababa sta rafforzando la sua posizione di hub di riferimento in Africa. Ha una capacità di carico pari a 52.800 passeggeri al giorno e attualmente è sottoposto a lavori di espansione.

Il sistema di strade si sta progressivamente implementando ed espandendo e i circuiti su strada stanno diventando un modo molto popolare di esplorare l’Etiopia

Maria Grazia Lucchese

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.