Festival del Prosciutto di Parma: ricco calendario di iniziative

Di / 29 Agosto 2017 Gusto Nessun commento
Prosciutto di Parma

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

 Ernst Knam inaugura la XX edizione del  Festival del Prosciutto di Parma

Si alza il sipario sulla XX edizione del Festival del Prosciutto di Parma: una grande festa, con un ricco calendario di appuntamenti e iniziative che animeranno il territorio dal 2 al 10 settembre 2017, all’insegna della gastronomia, dello spettacolo e della cultura.

Parma vanta antiche tradizioni culinarie che nel corso del tempo sono state via via affiancate da un’industria alimentare moderna e all’avanguardia. Tante le prelibatezze prodotte e tante le occasioni per gustarle e assaporarle. Il Festival del Prosciutto è un’occasione unica per visitare e apprezzare le bellezze turistiche e culturali dei luoghi d’origine.

Il  Festival del Prosciutto di Parma

La XX edizione del Festival del Prosciutto di Parma si aprirà con un dolce molto speciale, quello del noto “Re del Cioccolato” Ernst Knam che darà il via allo storico evento la sera di venerdì 1 settembre.Ernst Knam

Quello dell’apertura sarà un momento speciale in cui si parlerà di Prosciutto di Parma, territorio e prodotti d’eccellenza gastronomica, sempre più ambasciatori in Italia ed all’estero di qualità e tradizione. il Festival del Prosciutto di Parma coinvolgerà il Comune di Parma, dal 2 al 10 settembre, e quello di Langhirano dall‘1 al 3 settembre 2017. Il Festival si protrarrà anche nel corso del fine settimana successivo, il 16-17 settembre, con Finestre Aperte, iniziativa che permette di assistere al ciclo di lavorazione e partecipare a degustazioni gratuite direttamente all’interno dei Prosciuttifici.

Anche quest’anno ampio spazio sarà riservato ai produttori del Prosciutto di Parma. A Langhirano sarà infatti allestita la Cittadella del Prosciutto di Parma, un’ampia area dove i mastri prosciuttai proporranno, all’interno dei loro stand, degustazioni guidate, abbinamenti e laboratori del gusto. Non mancheranno i Prosciutti dal mondo con un’interessante offerta, nonché un’occasione d’incontro tra il Prosciutto di Parma ed alcuni Prosciutti crudi di qualità dall’Italia e dal mondo.

A Parma ci sarà il Bistrò del Prosciutto di Parma. Qui tutti i giorni sarà possibile degustare il Prosciutto di Parma godendo delle bellezze del centro e partecipando agli eventi culturali e di intrattenimento in programma.

Occidentali’s Parma

Festival del Prosciutto di Parma

Francesco Gabbani

Al Festival non può mancare la buona musica! Sabato 2 settembre ci si potrà infatti divertire con il concerto di Francesco Gabbani nel Piazzale Celso Melli a Langhirano. Un programma decisamente ricco quello del Festival del Prosciutto di Parma, predto consultabile sul sito www.festivaldelprosciuttodiparma.com

Aspetti organolettici e nutrizionali

Il Prosciutto di Parma ha inoltre un alto valore nutrizionale. A quest’aspetto unisce le caratteristiche proprie della bontà: un gusto eccezionale e la sua dolcezza. Grazie ai pochi grassi, a molti sali minerali, alle vitamine e proteine facilmente digeribili, il Prosciutto di Parma risulta un alimento adatto a tutti. bambini, anziani e sportivi.

Il Prosciutto di Parma è ….

Prosciutto di ParmaAltamente digeribile grazie al contenuto di proteine di ottima qualità e la naturale proteolisi che avviene durante la stagionatura (la scomposizione delle proteine in molecole più piccole e in singoli aminoacidi).
Aiuta gli sportivi grazie all’azione detossificante e anti-fatica degli aminoacidi liberi (che costituiscono più del 20% della quota proteica totale) e concorrono alla riparazione del danno muscolare dovuto all’usura che il muscolo subisce durante il movimento.
Aiuta a combattere e inibire l’azione dei radicali liberi, principale causa di invecchiamento e malattie degenerative, e a ripristinare l’equilibrio fisiologico dell’organismo, grazie alla presenza di antiossidanti naturali come la vitamina E e il selenio.
Protegge dalle patologie cardiovascolari grazie all’elevato contenuto di acidi grassi insaturi (64,9%), quei grassi buoni che fanno bene alla salute, come l’acido oleico (45,8%), un grasso monoinsaturo contenuto anche nell’olia di oliva
Contribuisce al raggiungimento dei livelli giornalieri di assunzione raccomandati (RDA) di vitamine del gruppo B, ma anche fornire una buona quota di preziosi minerali ad alta biodisponibilità ossia facilmente assorbili dall’organismo, come ad esempio il ferro.

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.