Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Vagando per la Bassa padana, la grande pianura del Po, nella zona intorno a Parma, tra borghi e castelli, tra una memoria verdiana e incontri con i famosi personaggi di Guareschi, il sindaco Peppone e don Camillo, più autentici del vero, ci si imbatte in un luogo fantastico, dove, come un signore rinascimentale, Franco Maria Ricci si è fatto costruire  per le sue straordinarie collezioni d’arte un  palazzo di armoniosa geometria, immerso nel magico labirinto della Masone, tra diverse specie di bambù in cui si cammina nel silenzio e nel verde delle foglie, tra i fusti slanciati verso l’alto a formare gallerie impenetrabili.

Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Il Labirinto della Masone, un’oasi naturalistica e culturale di otto ettari coltivati a  piante di bambù.

Il Labirinto, che  si trova presso il borgo di  Fontanellato, è nato nel 2015  da un’idea di Franco Maria Ricci – editore, designer, collezionista d’arte, bibliofilo – e da una promessa  allo scrittore argentino Jorge Luis Borges, affascinato dal simbolo del labirinto, metafora della condizione umana.

È  stato  realizzato dagli architetti Pier Carlo Bontempi e Davide Dutto, che hanno ripreso fantasie utopiche e visionarie dell’epoca della Rivoluzione Francese.

Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Il Labirinto  si offre come luogo di esperienze multiformi e originali, che si realizzano attraverso i percorsi nella collezione d’arte, nella  biblioteca dove sono raccolti i più illustri esempi di tipografia e grafica e la collezione di  tutti i libri curati da Franco Maria Ricci in cinquant’anni di attività,  oltre che nelle mostre temporanee.

E soprattutto abbandonandosi al labirinto, dove ci si perde e ci si ritrova, ci si affida  alle svolte casuali, ai percorsi paralleli, si sosta in piazzole di meditazione, tra viali ombrosi e accoglienti, imparando a conoscere le caratteristiche delle diverse specie di bambù, riconoscendoli dalla striatura delle foglie o dai tronchi, che alcune specie hanno curiosamente a zig zag.Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Ricci si è ispirato al labirinto romano, con angoli retti e suddiviso in quartieri,  introducendo qua e là variazioni e  piccole trappole: bivi e vicoli ciechi, che nei labirinti romani, rigorosamente univiari, non c’erano.

Tutti i percorsi conducono a una piazza centrale  contornata da porticati e ampi saloni, dove sorge una cappella  piramidale, sul cui pavimento è raffigurato un labirinto,  che ospita concerti, feste, esposizioni e altre manifestazioni culturali.

Nella notte di San Lorenzo in molti si sono ritrovati a guardare le stelle cadenti, accompagnati da musiche e da immagini di cieli stellati tratte dal film ★ – Star (2017) del videoartista austriaco Johann Lurf, un viaggio attraverso i cieli stellati di 100 anni di cinema.Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

 La passione di Franco Maria Ricci per il bambù è iniziata  negli anni Ottanta. Da allora ha piantato  più di 200.000 bambù di circa venti specie differenti, da quelle nane a quelle giganti.

Il bambù è  una pianta straordinaria: non si ammala, non si spoglia d’inverno, assorbe grandi quantità d’anidride carbonica. Il Labirinto è la dimostrazione  delle immense potenzialità di questa pianta:  il pavimento a parquet degli edifici è stato realizzato con lo stesso materiale e nel book shop è possibile trovare molti oggetti fabbricati in Bambù, dalle sciarpe ispirate a celebri dipinti, agli oggetti per la cura del corpo, a segnalibri, a raccolte di semi rari in buste di carta fatte sempre dello stesso materiale.

La Collezione d’arte e i libri di Bodoni. 

La vastissima collezione d’arte del Museo comprende oltre 500 opere fra pitture, sculture e oggetti d’arte, dal ’500 al ’900: dalla grande scultura del ’600 (con Bernini) a quella neoclassica; dalle nature morte ai busti della famiglia Bonaparte tra cui quelli firmati da  Thorvaldsen e Chaudet; dalla pittura romantica   dell’800 di Hayez e del Piccio   alle eleganze  Déco, alle sculture di Wildt.

Colpiscono le “Tigri” di Ligabue  e, decisamente a contrasto, la  rarissima Jaguar degli anni ’60. L’allestimento riflette le predilezioni del collezionista, che hanno ispirato anche la sua attività di editore.

I preziosi libri di FMR sono in bella mostra su tavoli, disponibili alla lettura e alla consultazione.

Balletti Meccanicila rassegna cinematografica e musicale  proposta per tutto il mese di agosto.Il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci a Fontanellato

Nella piazza centrale del labirinto più grande al mondo cinema e musica si alternano e si intrecciano durante undici appuntamenti di un percorso evocativo e sorprendente.

Segnaliamo, per il 31 agosto, la proiezione di Il cavaliere inesistente (1972) di Pino Zac, unica opera cinematografica tratta dall’opera di Italo Calvino. La rassegna è realizzata con il patrocinio di Parma 2020, del Comune di Parma e del Comune di Fontanellato.

L’intero programma è sul sito: www.labirintodifrancomariaricci.it

Il 5 e 6  ottobre, si svolgerà la quarta edizione di Under the Bamboo Tree,  la pianta dalle mille virtù.

Sono previsti   incontri, convegni, installazioni e laboratori,  una cena stellata a tema bambù, il primo concorso internazionale dedicato alla progettazione e realizzazione di oggetti di design in bambù: Bamboo Rush.

A settembre saranno presentate agli insegnanti le iniziative didattiche per il 2019/2020.

L’accoglienza nelle Suites  e le Bontà del Labirinto

Per passare una notte nel Labirinto della Masone sono disponibili due Suites, rifinite con decorazioni, opere d’arte originali e arredi raffinati.

Hosteria e Bottega propongono piatti veloci e prodotti del territorio; il Ristorante Al Bambù offre piatti della tradizione culinaria  parmense e italiana, tutto curato dallo chef Massimo Spigaroli

Il complesso del Labirinto della Masone è aperto ogni giorno dalle 10.30 alle 19.00.

Chiuso il martedì. Gli orari variano secondo le stagioni.

Tutti i percorsi del complesso del labirinto sono privi di barriere architettoniche.

www.labirintodifrancomariaricci.it

Elefteria Morosini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.