La Ferrovia del Monte Generoso spegne 130 candeline

la-ferrovia-del-monte-generoso-spegne-130-candeline

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

La Ferrovia del Monte Generoso spegne 130 candeline

La prima locomotiva a vapore inaugurò la tratta dalla stazione di Capolago

attraversando nove chilometri di tracciato in mezzo alla natura

Tra le tante gite indicate per tutta la famiglia, quella al Monte Generoso è sicuramente la più azzeccata.

In autunno con il foliage e il tracciato immerso nella natura è sicuramente un itinerario molto suggestivo. Si potrà raggiungere da Capolago con il trenino, oppure dall’Italia attraverso i sentieri che partono dalla Valle Intelvi.

la-ferrovia-del-monte-generoso-spegne-130-candeline

Una volta raggiunta la meta, inutile dirlo, si aprirà un panorama unico che domina il lago di Lugano/Lago Ceresio  ma a catturare l’attenzione del turismo è sicuramente il Fiore di pietra, la costruzione inaugurata nel 2017 e progettata dal Mario Botta.

Il Fiore di pietra è sicuramente un’immagine unica, una costruzione che inneggia alla natura, seppur realizzata di cemento. Un punto imponente da cui dominare dall’alto il lago di Lugano nella sua bellezza. Il progetto di Mario Botta, nonostante abbia ricevuto qualche critica iniziale, ora rappresenta di certo un’idea anti conformista immersa nella natura, un’opera di grandissimo impatto ammirata e apprezzata dai più.

la-ferrovia-del-monte-generoso-spegne-130-candeline

La struttura di proprietà della Migros è divenuta un ulteriore punto di forza per questa vetta tanto amata dagli escursionisti che la raggiungono sia a piedi, dal versante italiano dai sentieri che si diramano dal borgo di Orimento che con il trenino a cremagliera da Capolago.

Gottlieb Duttweiler, fondatore delle Cooperative Migros, nel 1941 salvò la ferrovia dallo smantellamento a cui era destinata a causa della crisi provocata dalla seconda guerra mondiale e, da sempre, è un gioiello per il turismo del Ticino.

In occasione dei 130 anni di vita

è stato organizzato un momento

per ripercorrere simbolicamente quegli anni

E’ stata anche l’occasione per lanciare una serie di interventi in modo da rendere questo luogo uno spazio ad alta sostenibilità attento all’ambiente.

Proprio questo aspetto è stato oggetto di un evento promosso dalla Ferrovia Monte Generoso SA, con la Sambì Sagl e la Bisbino Sagl, tre aziende attive in ambiti diversi accomunate dal tema della sostenibilità e del rispetto ambientale.

La Ferrovia del Monte Generoso è sostenibile

Tre realtà che decidono di fare rete e danno vita a diverse partnership partendo da un buon ingrediente, quello di ideare un nuovo cocktail tutto local e Bio: l’AperiBio Ticinese, una versione completamente bio del più apprezzato Spritz.

La Ferrovia Monte Generoso mira a diventare una destinazione sostenibile a tutti gli effetti – spiega Monica BesomiUn itinerario che si consolida con i progetti a basso impatto, alcuni dei quali già punti di forza del Monte Generoso, come l’escursionismo a piedi o in mountain-bike e la raggiungibilità in treno dalla Svizzera e dall’Europa, grazie anche al completamento del progetto AlpTransit con l’inaugurazione della Galleria di base del Ceneri dello scorso 4 settembre.

Stiamo muovendo i primi passi di un percorso che sarà lungo e impegnativo, ma facendo parte del Percento culturale Migros, diventare ‘green e sostenibili’ per noi è molto più che un obiettivo, perché la Migros ha impresso nel suo DNA il concetto di sostenibilità e di sviluppo, riducendo da sempre l’impatto ambientale in ogni settore della sua attività.”

A favore dell’ambiente, la Ferrovia Monte Generoso, dall’inizio di quest’anno, si è assunta volontariamente l’impegno per i prossimi 10 anni, di proteggere in modo durevole il clima.

Come?

Riducendo le emissioni di CO2 e ottimizzando l’efficienza energetica in tutti i settori che gestisce, dalla cremagliera, al Fiore di pietra, dalla ristorazione al Camping Monte Generoso di Melano.

Questo le è valso un riconoscimento ufficiale e la certificazione ‘CO2 & kWh ridotti’ da parte della Confederazione.

Arianna augustoni

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.