La via del profumo, sulle tracce olfattive delle terre di Toscana

la-via-del-profumo-sulle-tracce-olfattive-delle-terre-di-toscana

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

La via del profumo, sulle tracce olfattive delle terre di Toscana

Lucca, Firenze, San Gimignano, la Maremma e la Val d’Orcia prendono vita attraverso pregiati accordi olfattivi: in un momento magico, in un incontro tra spazio e tempo, nella suggestione di un profumo si condensa lo spirito indefinibile che contraddistingue un luogo.

La via del profumo suggerisce un percorso olfattivo tra gli scenari più suggestivi della Toscana.

12 eau de parfum e 12 località emblematiche della Toscana

la-via-del-profumo-sulle-tracce-olfattive-delle-terre-di-toscana

Ho voluto creare questa nuova linea immaginandola come un percorso olfattivo dedicato alla mia terra. Il percorso, che ho chiamato La via del profumo, è un invito alla scoperta della Toscana attraverso un viaggio, da compiersi in particolari periodi dell’anno, durante le fioriture e le raccolte, tra tradizioni e usanze centenarie.”

Così racconta Egisto Bertozzi la sua creazione.

Il maestro profumiere ha vissuto tra New York e la sua terra d’origine, la Toscana, dove è ritornato dopo la morte del padre, avvenuta a un anno dall’attacco alle torri gemelle.

Qui gestiva uno show-room di prodotti italiani dove Egisto fino da ragazzo aveva coltivato il sogno di creare qualcosa che ricordasse i profumi della sua terra.

Ed ecco la sua prima linea corpo ispirata all’olivo, simbolo della Toscana, con cui fa conoscere la sua azienda; poi il primo profumo, Cuore di Pepe Nero, da un viaggio in Oriente, in cui si racchiude un “tempo sospeso” tra cielo stellato e la sabbia rossa del deserto.

Il moltiplicarsi di linee e di prodotti porta il marchio Erbario Toscano ad affermarsi nel mondo, da Tokyo a New York, da Melbourne a Londra.

Dall’amore per la Toscana si dipana lo storytelling del territorio,

che segue il ritmo della natura e delle stagioni,

ci riporta alla terra,

lontano dal ritmo sincopato dei nostri giorni.

I nomi delle 12 fragranze sono trasparenti e suggestivi: Tabacco Dolce, Iris Muschiato, Zafferano Rosa, Speziato Nero, Legno Patchouli, Terra, Elicriso Marino, Rabarbaro Esperidato, Fior Gentile, Tuberosa Ambrata, Foglia Ghiacciata, Cuoio Bianco.

Attraverso di loro percorriamo borghi, città e contrade toscane

CUOIO BIANCO – FAMIGLIA OLFATTIVA: CUOIO AMBRATO – Nasce a Castelfalfi, una tra le più incantevoli campagne toscane

SPEZIATO NERO – FAMIGLIA OLFATTIVA: SPEZIATA, LEGNOSA – È l’odore di legno, un profumo secco, intenso e misterioso della fiera antiquaria di Arezzo

ELICRISO MARINO – FAMIGLIA OLFATTIVA: FIORITA, MARINA – È la verde pianura affacciata sulla spiaggia di Cala di Forno e le isole del Giglio, di Giannutri e di Montecristo.

FIOR GENTILE – FAMIGLIA OLFATTIVA: FIORITA, VERDE – Soave profumo di mimosa e di fiori bianchi di gelsomino sulle note languide della Madama Butterfly.

ZAFFERANO ROSA – AMBRATA, FIORITA – Nella tenue luce dell’alba svettano le torri di San Gimignano.

LEGNO PATCHULI – FAMIGLIA OLFATTIVA: LEGNOSA, AMBRATA – L’odore di sabbia e di terra calpestata dagli zoccoli dei cavalli, l’euforia magnetica delle persone nello splendore della Piazza del Campo di Siena nel giorno del palio.

TUBEROSA AMBRATA – FAMIGLIA OLFATTIVA: FIORITA, AMBRATA – Un appuntamento nella Piazza del Duomo di Pietrasanta, un bicchiere di vino bianco fresco, le tuberose appena sbocciate e la loro eleganza fuori dal tempo.

IRIS MUSCHIATO – FAMIGLIA OLFATTIVA: FIORITA, MUSCHIATA – Il tramonto oltre le colline di Fiesole colora di rosso Firenze, il sinuoso corso dell’Arno, il Ponte alle Grazie e il Ponte Vecchio e più in là, maestosi, il Duomo e la Cupola del Brunelleschi.

RABARBARO ESPERIDATO – AGRUMATA, FRUTTATA – Passeggiata lungo il viale di cipressi secolari più famosi del mondo che porta a Bolgheri.

TABACCO DOLCE- FAMIGLIA OLFATTIVA: CUOIO FRUTTATO – La lunga distesa di tetti e i campanili delle cento chiese di Lucca, ornati di merletti e bassorilievi sotto l’ultimo raggio di sole.

TERRA – FAMIGLIA OLFATTIVA: CUOIO LEGNOSO – “Quando il sole cala sull’orizzonte e dipinge d’oro i campi e le colline, la Val d’Orcia è la terra più bella del mondo”, così dice un contadino con un sorriso e guarda il casolare circondato dai cipressi e il manto verde e ondulato delle colline.

FOGLIA GHIACCIATA – FAMIGLIA OLFATTIVA: VERDE, SPEZIATA – Il torrente Serra e la cascata nel laghetto tra le rocce bianche di Malbacco, il ramo di un fico selvatico sotto la luce divina che filtra tra l’edera e le felci.

Erbario Toscano è alla continua ricerca

del perfetto accordo olfattivo,

orchestrato sui pregiati ingredienti della terra di Toscana.

L’ambiente è sempre al primo posto anche nella produzione che rispetta criteri di sostenibilità ambientale: l’alcool proviene da agricoltura biologica, la confezione è in carta certificata FSC®, le bottiglie sono realizzate con vetro ultraleggero dalle ridotte emissioni di CO2 per un basso impatto ambientale contro l’inquinamento e con tappo a vite per differenziare i materiali e riciclarli.

la-via-del-profumo-sulle-tracce-olfattive-delle-terre-di-toscana

Le 12 eau de parfum “La via del profumo” sono disponibili nei formati 10 ml. e 100 ml. esclusivamente nelle boutique Erbario Toscano e nell’e-shop del sito. www.erbariotoscano.it/la-via-del-profumo/

Elefteria Morosini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.