Lattine italiane per olio d’oliva. Collezione Guatelli 1860-1960

Lattine italiane per olio d'oliva. Collezione Guatelli 1860-1960-

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Lattine italiane per olio d’oliva 1860-1960’: un bellissimo catalogo illustra il Museo-Collezione Tiziana Guatelli

Un importante tassello nella storia dell’emigrazione italiana nel mondo

L’interesse per le lattine, da quelle per i biscotti a quelle per le caramelle, nasce in Tiziana Riva in tenera età: una passione che trova poi l’ideale approdo quando incontra il futuro marito, Riccardo Guatelli, erede di una rinomata e storica azienda che a Imperia è stata sempre, fin dagli inizi del ‘900, sinonimo di esperienza, innovazione e qualità nel settore della produzione delle latte per contenere e trasportare il frutto principe della provincia, l’olio d’oliva.Lattine italiane per olio d'oliva. Collezione Guatelli 1860-1960-

Belle lattine, simboli d’Italia  

Negli anni della forte emigrazione di italiani all’estero, verso la seconda metà dell’800, le comunità italiane all’estero tentano di colmare la nostalgia della propria Patria ricercando i sapori che la ricordano, in particolare quello dell’olio d’oliva, ma non si accontentano della solita latta, la vogliono bella e decorata con i simboli dell’Italia.

Il forte incremento nella produzione e il commercio all’estero di questo prodotto in Liguria, porta a Imperia una notevole concentrazione di stabilimenti e, di conseguenza, all’utilizzo, come contenitori, di bande stagnate che permettono di conservare inalterate le preziose peculiarità organolettiche dell’oro verde!Lattine italiane per olio d'oliva. Collezione Guatelli 1860-1960-

Queste latte, sono decorate con tutte quelle immagini che rappresentano per i connazionali lontani ricordi affettivi dell’Italia lontana: importanti disegnatori, come Gino Boccassile, Aurelio Craffonara, Plinio Nomellini e più tardi Armando Testa, creano marchi e simboli di straordinaria bellezza, sia per la gamma di colori utilizzati, sia per i molteplici e originali soggetti riprodotti.

Lattine della Collezione Tiziana Guatelli

Troviamo dunque, in questa magnifica Collezione Tiziana Guatelli, i 6.000 frutti della sua ‘caccia alle lattine’ che l’ha portata negli anni a saccheggiare i fondi di magazzino delle aziende che chiudono gettando tutto il materiale prodotto e che lei ha intelligentemente e sapientemente saputo recuperare.

In seguito, con l’aiuto della Storica e curatrice dell’Arte Daniela Lauria, coadiuvata da Antonella Tallone, cataloga le latte e le espone in quel luogo magico e colmo di fascino che è il vecchio frantoio del ‘600 ristrutturato dalla famiglia dove, finalmente, 1.000 di queste singolari opere d’arte trovano la loro giusta collocazione per poter essere ammirate pubblicamente.

Di questo immane, ma importante lavoro, l’ultima importante creazione è quella del magnifico catalogo ‘Lattine italiane per olio di oliva 1860-1960 Collezione Guatelli’ pubblicato da Silvana Editoriale.Lattine italiane per olio d'oliva. Collezione Guatelli 1860-1960-

Un florilegio di immagini in cui la figura femminile ricopre un ruolo privilegiato, rappresentata sia nei panni della donna-angelo, come per esempio nell’Olio Madonna, sia nelle immagini tipiche della Belle Époque.

Cospicua anche la categoria dedicata ai personaggi simbolo del nostro Paese: Enrico Caruso Gabriele D’Annunzio, Giotto, Giuseppe Mazzini, Torquato Tasso, Giuseppe Verdi. E ancora le marche che rievocano le grandi opere teatrali: Norma, Romeo e Giulietta, Tosca e Aida e quelle che celebrano le tradizioni popolari italiane come l’Ambriola, Sicilian Girl, Rosalia, La Romanella o che evocano gli eventi storici del nostro Paese nei primi del Novecento come l’Olio Duce, Edda, Vittoria Tripolitana e Faccetta Nera.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Troviamo anche animali, città, mestieri, mezzi di trasporto, personaggi mitologici, santi… e via dicendo, mentre una posizione di grande rilevanza è riservato alla rappresentazione e celebrazione dell’Italia che è raffigurata con le fattezze di una giovane donna avvolta in un peplo come una figura classica, ispirata alla Nike o alle divinità greche.Lattine italiane per olio d'oliva. Collezione Guatelli 1860-1960

Tra le molte curiosità che si possono ammirare nel Museo-Collezione Tiziana Guatelli e nel libro che la illustra magistralmente, un particolare interesse per i ‘cappellotti’: un’elaborazione del bis-nonno di Riccardo, Aldo, per impedire ai topi di rosicchiare il sughero che chiudeva le damigiane e applicare il sigillo di piombo che ne garantiva la manomissione; anche di questi oggetti nell’antico frantoio se ne possono osservare a centinaia…

La fama e il successo di questa rilevante raccolta ha varcato i confini nazionali: dopo essere stata presentata in una conferenza promossa dall’Università di Strasburgo e dall’istituto di cultura italiana della città. 

Anche il famoso regista Premio Oscar Francis Ford Coppola, divenuto amico di famiglia e grande appassionato di storia dell’emigrazione italiana (nel suo ‘Padrino’ la Genco Oil Pure Company è una società d’importazione d’olio d’oliva italiano creata da Vito Corleone, Peter Clemenza, Salvatore Tessio e Genco Abbandando negli anni ‘20), ha chiesto e ricevuto ben 600 pezzi che ha collocato in California presso il suo locale nella tenuta vinicola di Napa Valley, dove ogni anno possono essere ammirati e apprezzati da moltissimi persone

Info per visite e acquisto volume: m.museocollezioneguatelli.it

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.