Locanda dell’Asino: un gioiello dell’eno-gastronomia ad Alassio

Di / 17 Dicembre 2018 Gusto Nessun commento
Locanda dell'Asino

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Locanda dell’Asino: un gioiello dell’eno-gastronomia nel cuore di Alassio

A volte in alcuni luoghi ti porta il cuore, occasionalmente è il fatto che ti fa scoprire inaspettate sorprese: è questo il caso della Locanda dell’Asino, sobriamente elegante ristorante di Alassio dove i palati più fini e gli appassionati del buon bere possono assaporare piatti e vini eccellenti.

La curiosità sul nome, perché Locanda dell’Asino, è soddisfatta dal titolare Gianni Gaibisso che, confessa, mentre cercava un appellativo soddisfacente e adatto al locale, parlando con amici che ripetutamente gli davano dell’asen (asino in dialetto ligure), ha associato l’animale a locanda ed è nato così il nuovo appellativo per il ristorante, inaugurato già sei anni fa, il 12 ottobre 2012.Locanda dell’Asino - Alassio

Gaibisso è anche sommelier FISAR da una decina d’anni, dunque la carta dei vini conta ben 600 etichette di ogni regione italiana e offre agli avventori un’ampia scelta tra le migliori produzioni delle cantine nazionali. Antonello, in sala, con una presenza discreta e gentile, conduce nella presentazione dei piatti e consiglia nella scelta della bottiglia adatta da abbinare, mentre il raffinato e misurato sottofondo musicale completa la piacevolezza dell’ambiente.

Tutti punti forti della Locanda dell’Asino, così come il giovane, ma titolatissimo chef Andrea Masala la cui passione per la cucina è nata in famiglia, sia dai genitori sia, in particolare, dalla nonna Olga albergatrice e ristoratrice di Noli, ottima cuoca; ora.

Locanda dell’Asino - Alassio

chef Andrea Masala

Ora forte delle diverse esperienze, anche ‘stellate’, in Italia (Vescovado di Noli, Fornace di Barbablù di Vado Ligure, Agrodolce di Imperia, Mudec di Enrico Bartolini…) e all’estero (Cina, Mongolia, Spagna…), da due anni qui, propone piatti tradizionali della cucina ligure, rivisitati in chiave personale, e anche piacevoli innovazioni per un florilegio di piatti saporiti e delicati, molto leggeri che colpiscono per la qualità della materia prima e della lavorazione, semplice ma efficacissima.

Le focacce, il pane e i grissini (classici o all’anice o ai semi di papavero), sono preparati quotidianamente nel laboratorio, cosi come le paste fresche, le paste ripiene, gli gnocchi e i ravioli; anche i dolci sono preparati dalle basi (pasta frolla, pasta sfoglia, pâte à choux, pâte à bombe, etc.) senza l′utilizzo di preparati o semilavorati da pasticceria, mentre particolare attenzione è dedicata ai presidi Slow Food liguri: dai fagioli di Conio, Pigna e Badalucco ai ‘cicciarelli’ di Noli; dall′asparago violetto di Albenga alla toma di pecora Brigasca di Bastia; dall′albicocca di Valleggia al carciofo di Perinaldo; dall′aglio di Vessalico alla castagna e alla patata di Calizzano; senza dimenticare la vicina piana di Albenga da cui provengono le tipiche trombette, il carciofo spinoso e gli speciali pomodori ‘cuori di bue’.

Tra l’ampia scelta proposta nel menu, molte curiosità come le trippe fritte; la salsiccia cruda all’amaretto; la vellutata di sedano rapa con scaglie di tartufo nero e Sale nero di Cipro; la gustosissima pasta fatta in casa, aglio, olio, peperoncino e ricci; il polpo grigliato su crema di patate di Calizzano, curry, yogurt e curcuma! E molto altro ancora: dall’antipasto al dessert, la sorpresa è sempre dietro l’angolo…Locanda dell’Asino - Alassio

Periodicamente la Locanda, poi, propone serate a tema con menu e prezzo fisso, dedicate a cacciagione, tartufo, cucina bianca, olio nuovo e molto altro ancora, con un vino diverso per ogni portata, scelto con cura sempre dal titolare-sommelier.

Un altro aspetto da non sottovalutare di questa Locanda ‘chicca’ è la sua posizione: pur essendo prossima al centro di Alassio, si trova in una zona sufficientemente all’interno, quindi molto tranquilla e, nella stagione estiva, assai meno affollata di altri locali più centrali; qui i clienti possono godere, oltre che della sala interna, di un graziosissimo e accogliente dehor all’ombra di piante di agrumi e banane… tra interno ed esterno, una cinquantina di coperti.

Consigliatissima agli amanti della cucina d’eccellenza e dell’enologia, la Locanda dell’Asino non mancherà di soddisfare gli appetiti più esigenti, accompagnati da accoglienza e gentilezza, ma soprattutto grande professionalità e ottima qualità…e in futuro, chissà, magari da qualche ‘stella’!!!

Ristorante La locanda dell’Asino-cucina e vini – info@lalocandadellasino.it
Via Ignazio Dell’Oro, 4 – 17021 Alassio (SV) Tel. 0182 648071 – 344 1544679

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.