Macarons: le dolcezze di Parigi

Come dimenticare la sensuale Kirsten Dunst nel film Marie Antoinette – diretto da Sofia Coppola nel 2006 – che, prigioniera di una vita di corte opprimente e di un matrimonio non appagante, si abbandona ai piaceri della gola, trangugiando torte, pasticcini e coloratissimi macarons? food-on-film-making-us-hungry-1441838160 E sapete che è possibile trovare in un contesto più informale questi deliziosi bottoncini dolci e variopinti in una centralissima pastry house di Milano? Stiamo parlando della storica maison !cid_AC7CC021-B1F2-49BF-92F3-49E519FB23FE@fastwebnetparigina Ladurée che già da qualche anno è arrivata anche da noi. !cid_2E6F6EA1-6F1C-4595-80A4-2DF43E63C45B@fastwebnet

Questa accogliente patisserie, con un arredamento elegante da vecchia Parigi e un particolare interno retrò, si trova in Via Spadari 6, a pochi passi dal Duomo e dalla Pinacoteca ambrosiana: qui potrete degustare tutti i tipi di macarons. Sono raffinati pasticcini a forma di bottone, preparati con un composto a base di albumi, farina di mandorle e zucchero. Una vera delizia per gli occhi oltre che per il palato: la tipicità di questi dolcetti chic è, infatti, il contrasto cromatico tra crema interna e guscio esterno, due gusci di meringhe, morbidissimi da sciogliersi in bocca, uniti con una gustosa confettura che si sposa alla perfezione con l’insieme.

Considerati dolci d’elite, già consumati nei più altolocati salotti francesi, sono tornati alla ribalta nell’Ottocento. Si narra, infatti, che Louis Ernest Ladurée, un mugnaio proveniente dal sudovest della Francia fondò una panetteria a Rue Royale 16 a Parigi. Un incendio nel 1871 gli dette però l’opportunità di trasformarla in una pasticceria suggestiva. Parigi è in gran fermento in quegli anni: siamo nel periodo dell’Esposizione Universale e le donne volevano fare nuovi incontri in luoghi ‘alternativi’, evitando i circoli letterari perché troppo noiosi e fuori moda. A Jeanne Souchard – moglie di Ernest Ladurée – va quindi il merito di cambiare lo stile dei caffè parigini. Da qui ecco Ladurée, tempio di innovazione dolciaria, dove la creazione è al tempo stesso un momento di forte intensità per il palato.200985_203392579681415_3468565_o

La Collezione di Ladurée si divide tra gusti permanenti e stagionali. Tra i permanenti ricordiamo il The Marie Antoinette, di color celeste chiaro con ripieno di tè nero e miele e poi il macaron Caramello con Burro Salato, ideale per un aperitivo di lusso. I macarons sono, inoltre, acquistabili o singolarmente o in eleganti scatole.
Altri prodotti presenti nella boutique: Beautè Ladurée che comprende candele e fragranze per ambienti e i cioccolatini del Marquis Ladurée e vari aromi di tè.

 

Maria Grazia Lucchese

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.