Macchie cutanee: pensiamoci adesso, anche in inverno

macchie-viso- ChronoAgeWhite

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Macchie cutanee: pensiamoci adesso.

Spesso finiamo col ricordarcene solo d’estate, quando ci esponiamo più di frequente e con maggiore intensità ai raggi solari, ma il problema delle macchie scure andrebbe affrontato proprio in questo periodo dell’anno, d’inverno. Si tratta di un ‘difetto’ con il quale molti di noi devono fare i conti, soprattutto arrivati a una certa età.

Fortunatamente, la ricerca scientifica ha fatto grandi passi avanti, mettendo a disposizione trattamenti medici, prodotti innovativi e strategie ad hoc.

Quali sono le cause? La melanina presente nella pelle è una proteina prodotta dai melanociti quando ci si espone alla luce (in particolare, ai raggi ultravioletti). Le iper-pigmentazioni, i melasmi, e le macchie da sole non sono altro che campanelli d’allarme, segnali di allerta emessi dal nostro organismo che ci informano che c’è stato, o si sta verificando, un danno.

L’iper-pigmentazione è una concentrazione di melanina che si insedia nella pelle sotto forma di globuli e dà origine a macchie scure e impercettibili aree scolorite, che si manifestano prevalentemente sotto tre forme:

1. macchie solari – più comuni per chi ha la pelle chiara, sono il risultato di un’eccessiva esposizione al sole e tendono ad aumentare con l’età; 2. melasma – macchie marrone scuro o grigio presenti su viso e corpo, frequenti soprattutto nelle donne di origine mediterranea, araba e ispanica, in gravidanza o se assumono contraccettivi ormonali; 3. iper-pigmentazione post-infiammatoria – si manifesta a seguito di un danno, da acne, oppure per una ferita o puntura d’insetto ed è più comune su pelle scura od olivastra.

Poiché d’estate, con i raggi UVB, questi segni tendono ad aggravarsi, i soggetti più predisposti dovrebbero indossare un cappello a tesa larga, occhiali da sole e una crema con fattore di protezione elevato (almeno 25 SPF) durante tutto l’anno!macchie-viso ChronoAgeWhite

Se non vi piace l’idea, valutate la possibilità di trattamenti specifici, come un peeling chimico dal dermatologo (a base di acido glicolico, salicilico, piruvico, azelaico o tricloracetico a basso dosaggio) o un trattamento a laser freddo che utilizza un raggio di luce ad altissima potenza e ‘vaporizza’ la melanina.

Queste procedure, pero’, non trattano l’origine del problema: ecco perché è importante utilizzare dei prodotti di qualità che agiscano giorno dopo giorno sulla riduzione della melanogenesi.

Seguendo questa ‘pista’, Dermophisiologique ha formulato Chrono Age® White, una linea specifica che rispetta la pelle garantendo un’azione normalizzante e schiarente, testata, delle macchie brune del viso.

macchie-viso ChronoAgeWhite

La linea agisce ‘a cascata’ su tutti i passaggi che portano all’iper-pigmentazione. La particolare formulazione con principi attivi di nuova concezione in alte concentrazioni (fino al 20%) combinati ad acidi di derivazione naturale e al complesso Vitaminico A-C-E, ha effetti sia sulle macchie già presenti, schiarendole, sia sulla formazione di quelle nuove, contrastandole e favorendo il rinnovamento cellulare.

La crema viso Skin Normalizer (crema schiarente progressiva giorno e notte) uniforma l’incarnato, proteggendo dai radicali liberi e dall’invecchiamento, e previene la formazione di macchie nel tempo. La crema viso Skin Photoblock SPF30, invece, è una microemulsione lenitiva (a base di Karitè, Pantenolo, Vitamina E combinati con Acqua di Hamamelis e acido ialuronico), ideale dopo i trattamenti estetici dermoabrasivi perché garantisce un’azione calmante, riparatrice e preventiva dei processi di iperpigmentazione, oltre ad avere un’azione foto-protettiva dai raggi UV.

Il siero Skin Photocontrol, infine, è un trattamento depigmentante ad elevata concentrazione di attivi cheratolitici che inibiscono la formazione di melanina per un vero e proprio ‘effetto laser’.

L’uso costante dei 3 prodotti in sinergia garantisce un’azione che schiarisce progressivamente le macchie brune e previene i danni del foto-invecchiamento per un’azione globale riparatrice, lenitiva e ristrutturante regalando un incarnato uniforme e luminoso. Si consiglia di applicare la mattina il siero Skin Photocontrol, seguito dalla crema Skin Photoblock e la sera ripetere il siero, seguito dalla crema Skin Normalizer.

Dermophisiologique.it

testo Alessandra Corrias (www.braingymschool.it)

Alessandra Corrias

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.