MortadellaBO: amore a prima fetta

Di / 28 Settembre 2016 Gusto Nessun commento
MortadellaBo

MortadellaBO: amore a prima fetta

Chi chiede la Mortadella Bologna (o MortadellaBO) al proprio salumiere di fiducia è certamente un amante del gusto e della tradizione gastronomica italiana; persino una persona attenta all’alimentazione sana. Si perché, a dispetto di quanto si possa pensare, un etto di questo ottimo salume possiede meno calorie di un piatto di pasta, contiene soltanto 60/70 milligrammi di colesterolo (come la carne bianca più dietetica) e una minima presenza di sale. È inoltre ricco di ferro, zinco, Vitamina B1, B2 e Niacina e rappresenta un alimento ideale per chi svolge attività fisica e ha bisogno di un corretto apporto energetico.MortadellaBO: amore a prima fetta

Insomma, se avevate qualche remora nella scelta degli affettati, oggi sapete che un panino imbottito con l’irresistibile fetta rosa non è nemica della salute.

Basta consumarla con senso della misura! Infatti, l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) sconsiglia l’eccesso di carne rossa e insaccati. “le proteine di troppo vengono infatti trasformate in depositi di grasso e le scorie di questa trasformazione diventano sostanze, che possono danneggiare fegato e reni. Le carni, in particolare quelle rosse, contengono grassi saturi e colesterolo. Pertanto vanno consumate con moderazione”. Con la sua storia secolare e la tradizionale ricetta (la cui produzione è riservata esclusivamente ad alcune regioni dell’Italia centro-settentrionale), la Mortadella Bologna IGP è la regina delle tavole imbandite più gustose del nostro Bel Paese e viene celebrata nella sua città d’origine con imperdibili appuntamenti.

Dal 20 al 23 ottobre, MORTADELLABÒ 2016, alla sua quarta edizione, ritorna a tingere di rosa la città di Bologna, con un ricco calendario di eventi che permetteranno di conoscere  ogni peculiarità di questo gustoso salume.

Chi vorrà sperimentare gli abbinamenti più originali in versione street-food potrà gustare le proposte della ‘Panineria gourmet’, mentre per i veri estimatori della cucina tradizionale o creativa non mancherà il ‘Ristorante in rosa’ dove si sfideranno 8 grandi chef (4 dal territorio e 4 dal resto d’Italia) che valorizzeranno la versatilità di questo appetitoso ingrediente.
Se nei vostri sogni da ghiottoni appare spesso l’inimitabile rosetta farcita, sappiate che l’immaginazione può diventare realtà grazie a 4 foodbiker che, per tutta la durata dell’evento, distribuiranno spettacolari sandwich nelle principali vie del centro.

Il cuore pulsante della manifestazione avrà luogo in Piazza Maggiore e in Piazza Re Enzo, facendo del centro storico di Bologna un salotto festoso che coinvolgerà i visitatori stuzzicandoli con squisiti manicaretti.MortadellaBO: amore a prima fetta

Per chi non sarà ancora sazio e vorrà prolungare il piacere del gusto, ci sarà anche la possibilità di portare a casa un souvenir da scegliere alla ‘Mortadelloteca’, dove la Mortadella Bologna sarà declinata in ogni formato e saprà soddisfare ogni aspettativa.

Possiamo credere a ciò che promette Corradino Marconi, Presidente del Consorzio Mortadella Bologna, ipotizzando che per tutti sarà “…amore a prima fetta!”

MortadellaBO: amore a prima fetta www.mortadellabologna.com

Testo di Maria Marinoni – www.scrittoitaliano.it 

Maria Marinoni

error: Content is protected !!

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.