Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Nel Monferrato storia, arte e tradizioni locali sono tutt’uno

con lo straordinario paesaggio che le ospita.

Un mare di colline, che qui chiamano “bric e foss”, avvolte da boschi e vigneti, fa da sfondo a castelli, cantine e antichi borghi che, nel periodo natalizio, offrono affascinanti occasioni di scoperta, tra natività d’Autore, presepi meccanici e antiche collezioni.Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Un modo suggestivo di vivere l’atmosfera natalizia in un connubio perfetto tra arte e genius loci, nella cornice di un territorio che, in questo periodo dell’anno, si veste di un fascino ancora più discreto e accogliente.

Ecco alcune proposte che, a un’ora d’auto da Torino, Milano e Genova, offrono l’occasione per entrare nell’atmosfera natalizia e di godere dei sapori invernali del Monferrato.

Conzano, Villa Vidua: Natività d’Autore (8 dicembre – 19 gennaio)Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Ogni anno, a Conzano (AL), a pochi km da Casale Monferrato, presso Villa Vidua, la casa del Grande Viaggiatore Carlo Vidua, si tiene la mostra “Natività d’autore e il Divin Bambino”.

Si tratta di una collezione molto ricca, che ogni anno accoglie nuovi pezzi. Protagonista dell’edizione 2019 è il grande presepe provenzale (24 mq.) con oltre trecento figure, i “santons” in terracotta policroma, firmati da Escoffier.Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Villa Vidua, era la casa di Carlo Vidua, conte di Conzano: collezionista, bibliofilo, archeologo, intellettuale e soprattutto, grande viaggiatore. Pochi sanno che senza di lui il Museo Egizio di Torino non esisterebbe, poiché donò la sua collezione privata per quello che fu il primo nucleo del museo. La villa, di proprietà del comune, ospita la deliziosa Stanza Cinese, con singolari affreschi di ambientazione orientale. Per informazioni www.comune.conzano.al.it

Rosignano Monferrato – frazione Colma – Villa Maria (casa Morbelli): Percorsi Presepiali sui Percorsi Morbelliani (8 dicembre – 6 gennaio )

A Rosignano Monferrato, il Natale diventa occasione di incontro tra i borghi, l’arte e la natura. Qui, infatti, si dipana il suggestivo cammino nei luoghi del pittore Morbelli, maestro del divisionismo che dalla torretta della propria villa immortalava nei suoi quadri il paesaggio vitivinicolo divenuto poi Patrimonio dell’Umanità.Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

Durante il periodo natalizio si unisce ai percorsi morbelliani un suggestivo percorso artistico fatto di installazioni, pannelli e quadri, dedicato a una originale interpretazione del Presepe.

Particolarmente suggestiva è la passeggiata notturna illuminata, soprattutto in questo periodo dell’anno. La visita è gratuita e non necessità di prenotazione.

Acqui Terme, Movicentro: 33° Esposizione internazionale del presepio (7 dicembre – 6 gennaio).

E dopo una giornata tra presepi, cammini e musei, non c’è nulla di più rilassante di un soggiorno ad Acqui Terme, la città della “Bollente”, presso la Thermal Spa del lago delle Sorgenti.

Qui, rigenerati e riposati, potrete dedicarvi a un’altra delle proposte del territorio in occasione del periodo natalizio.

Il Movicentro ospita le opere di 60 espositori con i loro 300 presepi di tutti i tipi, provenienti da ogni parte del mondo e realizzati nei più svariati materiali: vetro, terracotta, ferro battuto, ceramica.

Si possono ammirare presepi meccanici dalle dimensioni più diverse. Alcuni pezzi sono rarissimi, altri curiosi, realizzati da amatori, di proprietà di privati o di collezionisti.

Arquata Scrivia, Casa Gotica: Mostra permanente dei presepi (14 dicembre – 12 gennaio)Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

La Casa Gotica di Arquata Scrivia, detta anche Casa del Tranquillo, dal nome di un personaggio del secolo scorso che vi ebbe residenza, rappresenta una testimonianza unica dell’architettura gotica e che merita sicuramente una visita.

Qui gli appassionati del Medioevo troveranno un’interessante occasione per conoscere le tecniche edilizie degli edifici e la storia del borgo: la Casa Gotica è considerata una delle cinque più belle case gotiche d’Europa e ha una rilevante importanza storico-documentaria, notevole dal punto di vista urbanistico, perché elemento della originaria parte del borgo più antico.Natale nel Monferrato: tra borghi, presepi e sapori invernali

La mostra permanente di presepi accolta nella Casa Gotica, visitabile tutto l’anno ad eccezione dei mesi di ottobre e novembre, riapre a dicembre con l’aggiunta delle novità dell’edizione.

L’allestimento viene costantemente arricchito di nuovi elaborati artistici e la novità di quest’anno, è la creazione un grande presepe semi meccanico con effetti scenici dal titolo “Acqua, terra, luce”, di circa 12 metri quadrati. www.arquatorpresepi.eu.

Lucia Mandrioli

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.