Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop è diventato glamour

Di / 23 Settembre 2019 Gusto Nessun commento
Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop è diventato glamour

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Presentata a Milano la rivoluzionaria campagna immagine Nice to Eat–EU, creata da 13 scatti icona, un supereroe degno di Pixar, un video e molto altro.

Tra le iniziative speciali di Vogue for Milano 2019Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop

Non gli bastava essere scelto fra i TOP 50 prodotti al mondo, il Piave DOP ha conquistato anche il record di primo formaggio Vogue ‘approved’.

La sua nuova campagna di comunicazione è infatti talmente innovativa, fuori dagli schemi e iconica.

Progetto digital

Gli obiettivi del progetto Nice to Eat-EU, promosso dal Consorzio per la Tutela Formaggio Piave DOP e co-finanziato dell’UE sono quelli di far conoscere al grande pubblico il valore del marchio DOP, di cui il Piave è testimonial d’eccezione.

Per riuscirci, il progetto ha deciso di puntare su linguaggi mutevoli e versatili, in base ai target ai quali si rivolgono: storytelling e photo shooting per il consumatore evoluto, che vuole essere stupito.

Un supereroe per parlare ai bambini, con un video e un videogioco con standard Pixar, con un livello di qualità e tecnologia impensabile finora per il settore agroalimentare.

E ancora video, app di AR (Augmented Reality), contest tra food blogger… tanto digital, quindi, per portare il messaggio davvero ovunque. Contestualmente avviene il restyling e il riposizionamento del Piave DOP.

Gli elementi chiave della campagna: storytelling e photo shooting

Tradizione, qualità, sicurezza, autenticità possono essere raccontati in chiave glamour, per catturare lo sguardo, perché la bellezza è un messaggio universale che giunge immediato al bersaglio.

Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop

 

Questo il mood della campagna interpretato dalla modella Ginevra Leggeri (che diviene la dea dello shooting) e dagli scatti di Ulisse Marconcini, trentottenne romano vincitore del contest indetto lo scorso giugno da Nice to Eat-EU. Oltre 200 fotografi di moda e lifestyle dei tre Paesi target del progetto – Italia, Germania e Austria – si sono candidati per aggiudicarsi l’ingaggio e accettare la sfida di dare al formaggio bellunese un volto tutto nuovo.

Sotto la direzione artistica e l’attenta regia di Blancdenoir, la campagna fotografica 2019/2020 presentata alla Vogue for Milano incarna il mood della prima annualità di Nice to Eat-EU, ‘Glamour & Eccellenza‘: 13 scatti realizzati sulle dolomiti bellunesi, con un approccio totalmente nuovo, accostando la bellezza femminile, all’armonia della natura, al fascino riservato della gente di questi monti e del loro sapere, ai contrasti delle vette patrimonio dell’Umanità.Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop

Il risultato è un racconto inedito per un prodotto straordinario che porta in sé secoli di passione, storia e tradizione casearia, che parla ora un linguaggio contemporaneo e ricercato, in grado di sposarsi al mondo fashion.

Non solo una campagna fotografica, bensì una vera e propria narrazione che sfrutta le immagini per regalare al pubblico un’esperienza emozionale assolutamente inconsueta per un prodotto agroalimentare.

Piave DOP sponsor di Vogue for Milano 2019

Ed è con questa sua nuova immagine che il formaggio Piave DOP arriva ad incontrare Condé Nast, casa editrice che cura alcune delle riviste di moda più diffuse e lette al mondo. Nice to Eat-EU e il formaggio Piave DOP sono, infatti, partner di Vogue for Milano 2019 (undicesima edizione).

Nice to Eat-EU è anche la missione di Captain Piave!

È lui il Supereroe che la campagna ha creato per avvicinare i bambini in età scolastica – uno dei più importanti target di progetto – agli importanti temi alimentari che la stessa veicola, usando un linguaggio divertente a loro comprensibile.

Così, con il cattivo Mr Fake e la povera mucca Bruna, Captain Piave è il protagonista di un’animazione 3D Full HD che coinvolgerà i più piccoli e insegnerà loro a riconoscere i prodotti a marchio di tutela DOP dell’UE.

Il trailer di Captain Piave sarà presto proiettato sui grandi schermi di UCI cinema!

Tre video promozionali

Ad arricchire la gamma di strumenti di comunicazione che la campagna mette in campo, anche tre video promozionali – originali e ricchi di messaggi emozionali che parlano del territorio, della produzione, della storia e della tradizione, casearia ma anche gastronomica del formaggio Piave DOP – dedicati rispettivamente a ognuno dei tre mood che disegnano le tre annualità: “Glamour&Eccellenza”, “Natura&Territorio”, “Food&Taste”.

Consorzio Formaggio Piave DOPNice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop

Il Consorzio per la Tutela del Piave DOP nasce a Busche di Cesiomaggiore (BL) nel 2010 allo scopo di tutelare la DOP da abusi, contraffazioni e concorrenza sleale salvaguardarne e promuoverne la tipicità e le caratteristiche peculiari, diffondere la sua conoscenza a livello internazionale.

Figlio della tradizione delle Dolomiti bellunesi, il formaggio Piave DOP – massimo riconoscimento della Comunità Europea per un prodotto alimentare di qualità – deve le sue origini all’antica esperienza dei “casari” locali ma poi questo formaggio tipico ha varcato i confini del bellunese per raggiungere prima il Veneto poi l’Italia settentrionale e centrale, l’Europa, fino ad arrivare oltreoceano.

Il suo nome deriva dall’omonimo fiume che nasce nel cuore delle Dolomiti e che attraversa in tutta la sua lunghezza il territorio di produzione. Il latte utilizzato per la produzione di Piave DOP proviene esclusivamente dalla provincia di Belluno e dal suo suggestivo paesaggio montano – tra il Trentino Alto Adige a Nord Ovest e Friuli ad Est – e viene prodotto, almeno per l’80%, da razze bovine tipiche della zona di produzione: la Bruna italiana, la Pezzata Rossa italiana e la Frisona italiana.Nice to Eat-EU, il formaggio Piave Dop

Le modalità di allevamento seguono i criteri tradizionali, caratterizzati dal legame fra la razza delle mucche allevate e il territorio: adozione spesso della stabulazione libera, a volte con il trasferimento in pascoli di alta montagna durante i mesi estivi e utilizzo per l’alimentazione dell’elemento meno costoso e più abbondante del territorio, ovvero del foraggio di prato perlopiù spontaneo, integrato con cereali, granaglie ed insilati d’erba e mais, purché di ottima qualità.

Il formaggio Piave DOP, sia fresco sia in cinque diverse stagionature, è un prodotto genuino per gli ingredienti naturali costituiti essenzialmente da latte fresco, fermenti lattici, caglio e sale; è un prodotto completo sotto il profilo nutritivo perché contiene aminoacidi essenziali, calcio e fosforo, ed è facilmente digeribile perché nel corso della stagionatura modificazioni biochimiche rendono grassi e proteine facilmente assimilabili.

Ed è un alimento ad elevata tolleranza alle allergie perché il lattosio è presente in bassissime concentrazioni in quanto è stato degradato dai processi fermentativi.

Tutte le fasi del processo produttivo hanno un’importanza fondamentale nella determinazione delle caratteristiche del formaggio Piave DOP – che ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali – a partire dalla qualità del latte, fino alle modalità di allevamento che seguono criteri tradizionali caratterizzati anch’essi dal legame fra la razza bovina allevata ed il territorio e la sua provenienza, e alla composizione della ‘ricetta’.

Redazione

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.