Shakespeare ri-vive a Kronborg

Kronborg Castello Danimarca

Il 2016 è l’anno del 400anniversario della morte del Bardo, il più importante poeta e drammaturgo di tutti i tempi: William Shakespeare. Nonostante la sua vera identità sia avvolta nel mistero – tanto da arrivare a mettere in dubbio anche la sua effettiva esistenza – non si può fare a meno di riconoscere l’influenza di un uomo che, per dirla con le parole con cui lo stesso Shakespeare descriveva Giulio Cesare “ cavalca questo stretto mondo come un colosso”. La sua eredità non ha eguali: le sue opere sono tradotte in oltre 100 lingue e sono lette da studenti di tutto il mondo. Ha contribuito a innovare la forma e le strutture grammaticali, riuscendo a standardizzare ortografia e grammatica.

William Shakespeare

William Shakespeare

Recenti studi condotti dalla Royal Shakespeare Company – che organizza tourneès perfino in Cina – e lo Shakespeare ‘s Globe hanno riconosciuto un elevato potenziale didattico nello studio delle sue opere: si migliorerebbe infatti l’alfabetizzazione, la dizione, la sicurezza in sé così come il rendimento scolastico. L’importanza di Shakespeare comunque è stata resa immortale dalla sua fama di grande ispiratore: le parole dei suoi personaggi storici o leggendari, le trame delle sue storie d’amore e delle tragedie sanguinarie hanno influenzato registi di tutto il mondo.
Si pensi alle innumerevoli rivisitazioni dell’Othello, di Giulietta e Romeo e dell’ Hamlet. la sua opera più celebre. Perché quindi non partecipare ai festeggiamenti in onore del drammaturgo che si terranno il 23 aprile a Kronborg? Castello di Kronborg - Danimarca Il Kronborg Slot, meglio conosciuto con il nome di Elsinore, è una fortezza situata a Helsingore, uno dei castelli rinascimentali più importanti del Nord Europa: luogo, secondo la tradizione, dove Shakespeare ambientò l’Amleto. Costruito nel 1420 da Eric di Pomerania, dal 2000 Kronborg fa parte del patrimonio Unesco e attira più di 250.000 turisti.

Quest’anno l’opera immortale del Bardo verrà celebrata tra balli di primavera, banchetti e musica. Tra coppe traboccanti di vino e un buffet ricco di ogni tipo di prelibatezze – verrà riproposto un autentico banchetto rinascimentale con frutta, fagiani, lettere sigillate, poesie e boccette di ‘veleno’- la festa terminerà con danze seducenti e un’esecuzione di scherma eseguita con accompagnamento musicale del liuto e viol di gamba. La DJ Djurna Barnes – maestra nel combinare musica antica e moderna – organizzerà le musiche dell’evento. Non potranno mancare, inoltre, altri tipi di performance e monologhi presentati da attori e filosofi appassionati di Shakespeare.

E infine imperdibile l’Hamlet Live, la rappresentazione della tragedia che prenderà vita tra le mura del castello. All’improvviso un denso fumo scenderà come un velo misterioso, le spade manderanno scintille e si rinnoverà la vendetta del principe di Danimarca. Un’atmosfera all’insegna della suspence, tra paura, intrighi e un pizzico di follia. In questo modo si rende onore ad un grande genio, la cui vasta immaginazione, l’infinita creatività e l’istinto per l’umanità racchiudono in sé l’intera gamma delle esperienze umane come nessun altro prima o dopo di lui.

Chi è vivo morirà, passando dalla natura all’eternità.

La memoria di Shakespeare rivive anche sui social. La campagna “Play your part” inviterà le nuove generazioni di talenti creativi a omaggiare il Bardo con strumenti digitali. www.visitdenmark.com

 

Maria Grazia Lucchese

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.