Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

Di / 26 Agosto 2019 Benessere, Salute Nessun commento
Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

L’estate sta finendo e ci si appresta a tornare alla vecchia routine quotidiana, quella caratterizzata da impegni di lavoro e di famiglia, che spesso e volentieri sottraggono le forze e il tempo che vorremmo dedicare a noi stessi. Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

Il ritorno alla normalità rischia

 di essere particolarmente traumatico.

Secondo alcune stime, infatti, una persona su due, è vittima della sindrome da rientro dalle vacanze (o stress da rientro).

Rientrare in ufficio, infatti, sovente porta con sé una serie di malesseri sia mentali sia fisici, come difficoltà di concentrazione, mal di testa, irritabilità, ma anche dolori muscolari e articolari , ed è quindi molto importante gestire al meglio la ripresa, lavorando sul proprio umore e sulla propria forma fisica, magari viziandosi con qualche coccola in più o utilizzando qualche crema specifica come Voltaren Gel per affievolire dolori muscolari.

Che cos’è la “sindrome da rientro dalle vacanze”?

Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

Le sensazioni che colpiscono al rientro dalle ferie

sono le più svariate e sono tutte causate

dallo stress che subisce il nostro cervello al rientro al lavoro.

Finite le vacanze, infatti, il nostro cervello percepisce il rientro in ufficio come una potenziale situazione di pericolo ed inizia ad inviare messaggi di allerta al sistema nervoso centrale che, attivandosi, causa nella persona ansia, tachicardia e tensione muscolare.

La sindrome da rientro dalle vacanze, quindi, genera improvvisamente una serie di sintomi sia mentali sia  fisici che mandano a monte tutti i buoni propositi di tornare al lavoro ricaricati grazie alle ferie, facendo sentire chi ne viene colpito ancora più stanco e scoraggiato.Sindrome da rientro delle vacanze: come affrontarla e curarla

Quali sono i sintomi della sindrome da rientro dalle vacanze?

I sintomi che caratterizzano la sindrome da rientro dalle vacanze, o stress da rientro, sono vari e possono coinvolgere sia la sfera psicologica sia quella fisica.

Per quanto riguarda la sfera psicologica, i sintomi più comuni sono:
– La tristezza e la malinconia profondi;
– Il nervosismo e l’ansia;
– Gli sbalzi d’umore;
– Un diffuso senso di malessere;
– La difficoltà di concentrazione.

Per quanto riguarda la sfera fisica, invece, lo stress da rientro può causare problemi quali:
– I disturbi digestivi;
– L’affaticamento o l’astenia;
– I disturbi del sonno;
– La cefalea;
– I dolori muscolari o articolari.

Come combattere la sindrome da rientro dalle vacanze?

Se avvertite uno di questi sintomi, non preoccupatevi perché, seguendo alcuni semplici consigli, è possibile sconfiggere o minimizzare lo stress e tornare alla propria routine quotidiana con più carica ed energia.

Ecco di qui seguito alcuni consigli utili per sconfiggere lo stress da rientro: 

1. Riprendete gradualmente gli impegni e gli orari di tutti i giorni, piuttosto che tornare ai soliti ritmi nel giro di 24 ore. Cercate infatti di tornare dalle vacanze almeno uno o due giorni prima del rientro al lavoro per riabituarvi ai soliti orari.

2. Ritagliate del tempo per voi stessi, da dedicare ai vostri hobby, a ciò che più vi piace fare e vi fa sentire bene, che sia guardare un film, farvi una maschera di bellezza o scorrere i social network.

3. Curate la vostra alimentazione, privilegiando sempre frutta e verdura di stagione ed evitate di consumare cibi precotti o cibo spazzatura, anche se facili e veloci da preparare; cercate di trovare il tempo per cucinare e consumare un pasto vero e proprio.

4. La sera prima di andare a dormire, concedetevi qualche coccola con una tisana al tiglio, alla valeriana o al biancospino così da conciliare il sonno con degli efficaci tranquillanti naturali.
5. Infine cercate sempre di ritagliare un piccolo spazio per l’attività fisica. Anche una semplice passeggiata a passo sostenuto è un ottimale antidepressivo e ansiolitico naturale.

Come combattere i dolori muscolari da stress da rientro?

Come sopra accennato, lo stress da rientro, può causare anche una serie di dolori fisici tra cui mal di schiena, crampi e dolori muscolari e articolari.

Per combattere questi disturbi, oltra ad adottare un’alimentazione sana e variegata, ci si può avvalere di integratori di magnesio e potassio che hanno la capacità di riequilibrare il metabolismo e fornire le giuste energie al corpo e alla mente.

Se questo non dovesse bastare, ci si può aiutare con delle creme o dei gel specifici, come Voltaren Emulgel,  che grazie al suo principio attivo agisce sull’infiammazione con un effetto che dura fino a 12 ore.

Sono diversi i farmaci che possono contribuire a combattere dolori muscolari e articolari, ma nel caso che questi disturbi dovessero persistere nel tempo, il consiglio migliore è sempre quello di recarsi dal proprio medico di fiducia per una diagnosi ed una terapia più accurate.

Redazione

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.