News Tab

Tag : MASI

Julian Charrière –Towards No Earthly Pole al MASI di Lugano

Julian Charrière, l’archeologo del futuro, al MASI di Lugano

Continua a leggere

Il forte intreccio tra arte, scienza, archeologia, antropologia e letteratura è alla base della produzione dell’artista concettuale Julian Charrière, presente al Museo d’Arte della Svizzera Italiana (MASI) di Lugano, sede LAC, dal 27 ottobre 2019 al 15 marzo 2020 con la mostra “Towards No Earthly Pole”.

Gertsch – Gauguin – Munch

Gertsch – Gauguin – Munch. Cut in Wood. Tre maestri al Masi di Lugano

Continua a leggere

Al MASI di Lugano fino al 22 settembre, sono esposte le sorprendenti e straordinarie xilografie di Franz Gertsch, importante artista svizzero contemporaneo, nella mostra “Gertsch – Gauguin – Munch. Cut in Wood”, curata dallo stesso Gertsch e da Tobia Bezzola, direttore del museo (visite guidate gratuite ogni domenica).

Hodler Segantini Giacometti: in mostra al Masi di Lugano

Continua a leggere

Al MASI (Museo d’Arte della Svizzera Italiana) di Lugano dal 24/3 al 28/7 2019 è possibile visitare la mostra “Hodler Segantini Giacometti. Capolavori della Fondazione Gottfried Keller “ presentata in collaborazione con il Museo Nazionale Svizzero di Zurigo.

Masi-Lugano-Surrealismo-Svizzera

Al Masi di Lugano in mostra il Surrealismo Svizzera

Continua a leggere

Dal 10 febbraio al 16 giugno 2019,  il MASI, Museo d’arte della Svizzera italiana, a Lugano, presenta una grande retrospettiva sul Surrealimo svizzero. Questo movimento autonomo del surrealismo, nato a Parigi negli anni Venti con André Breton, si pone tra le due guerre mondiali e dà libero sfogo all’interiorità e all’inconscio degli artisti.

castagne-Alto-Adige-

Törggelen: in Alto Adige festa con vino e castagne

Continua a leggere

In Alto Adige, si può abbinare camminate tra masi e castelli e la degustazione di castagne, vino novello e piatti della gastronomia locale

Magritte-Masi -Lugano

Magritte La Ligne de Vie al MASI di Lugano

Continua a leggere

La vita e l’arte di Magritte attraverso le sue opere in una mostra, cronologica, ricca e affascinante. Al MASI di Lugano sino al 6 gennaio 2019

error: Content is protected !!

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.