Un cappotto Alipinta è un fringuello sardo da indossare

Un cappotto Alipinta è un fringuello sardo da indossare

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Un cappotto Alipinta è un fringuello sardo da indossare.

Come sfidare i rigori e i grigiori dell’inverno ormai alle porte?

In tema di moda, la risposta è facile.

Con capi colorati, dal taglio estroso e di ottima qualità.

Come i cappotti di Alipinta, giovane brand nato in Sardegna e specializzato nella produzione di capispalla.

Alipinta il fringuello sardo

Alipinta significa fringuello in sardo gallurese, un nome che testimonia la volontà da parte dell’azienda di valorizzare la grande tradizione sartoriale di cui questa regione.

I tipici costumi, realizzati con tessuti preziosi, ricami raffinati e colori accesi, sono oggetto di ispirazione per ogni modello di cappotto.

La ricerca di qualità si coniuga con un’attenzione speciale alla sostenibilità: i tessuti naturali e tutti i materiali provengono dai maggiori lanifici italiani e internazionali, e sono certificati; la produzione è affidata a sarte locali e il packaging è realizzato con materiali di scarto.

Le donne del vino

La collezione autunno-inverno 2019/20 vuole essere un omaggio alle donne appassionate, che costruiscono i propri sogni con determinazione e forza di volontà e, allo stesso tempo, a uno dei prodotti più tipici della Sardegna: il vino.

Da qui prende forma l’idea di scegliere alcune modelle d’eccezione: Valentina, Antonella, Elisabetta, Nicoletta, Roberta e Valeria sono le proprietarie di quattro tra le più importanti cantine della Sardegna.

Donne che con entusiasmo e dedizione portano avanti la tradizione di famiglia o scrivono le pagine di un’avventura del tutto nuova, restando legate al loro territorio che da tempi lontanissimi ha nella produzione del vino uno dei suoi elementi identificativi.

È per questa comunione di valori e di visione che Alipinta ha deciso di dedicare la sua nuova collezione al tema del vino e alle donne che ci lavorano, con un disegno esclusivo delle fodere che raffigurano gli elementi della vite: foglia, fiore e frutto.

La collezione inverno 2019/20

Tre i nuovi modelli di cappotto: Calù, Rosé, Rubino, oltre al modello continuativo Ida, classico e adatto a ogni momento.

Calù è il primo modello iconico, ispirato al cappotto a uovo, con linee essenziali che conferiscono libertà al corpo.

Adatto a più outfit e a fisicità diverse, racchiude in un solo capo eleganza, unicità e praticità. Cappotto realizzato rivisitando l’uso della cappa, aggiungendo maniche a tre quarti e tasche a filo. Non ha punto spalle quindi si può indossare con giacche e maglioni caldi e voluminosi.

I tessuti ecosostenibili e colorati come lana, alpaca e cachemire, abbinati a dei bottoni dalle forme geometriche moderne, lo rendono un capo unico e distintivo.

Comodo anche da portare in valigia per una vacanza o un viaggio di lavoro. Realizzato anche in una versione con il profilo in velluto che dona un tocco di eleganza senza tempo.

Per le feste di Natale il modello Calù è disponibile anche in colore rosso,

perfetto sia da indossare sia da regalare,

e acquistabile presso la web-boutique shop.alipinta.it.

La distribuzione non ha intermediari e i capi vengono venduti esclusivamente attraverso i canali digitali (social ed e-commerce) – con grande attenzione ai servizi di post vendita – nell’atelier di Cagliari e negli eventi organizzati sul territorio nazionale.

Lucia Mandrioli

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.