Calé Fragranze d’Autore a Esxence 2022: profumi ed emozione

Di / 17 Giugno 2022 Bellezza, Fragranze Nessun commento
cale-fragranze-dautore-a-esxence-2022-profumi-ed-emozione

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Calé Fragranze d’Autore a Esxence 2022: profumi ed emozione

Calé Fragranze d’Autore presenta a Esxence (la 12° edizione al MiCo Milano Convention Centre sino al 18 giugno 2022) le emozioni di due sue fragranze con il supporto della realtà virtuale e del suono esanaurale. Perché il profumo è un’esperienza polisensoriale.

All’inizio di tutto c’è un racconto. Un racconto che si trasforma in profumo, che a sua volta si trasforma in musica e infine diventa immagine.

Calé Fragranze d’Autore è il marchio di profumeria artistica creato nel 2008 sulla base di una ambiziosa idea: dimostrare come il linguaggio olfattivo sia una forma d’arte capace di comunicare emozioni esattamente allo stesso modo in cui ci riescono la musica, la pittura, il cinema, la poesia.

Il primo passo è stato quello di tradurre in profumo i racconti di Silvio Levi, fondatore e Direttore creativo del marchio, il quale, in dialogo con i diversi Maestri profumieri chiamati a collaborare con lui, ha dato così vita alle fragranze.

Calé Fragranze d’autore: il profumo è musica

Un secondo passo è stato quello di varcare la soglia della multi-sensorialità grazie all’incontro con il compositore Philip Abussi.

Così oggi è possibile “ascoltare” ciascuna essenza attraverso la trascrizione in brani musicali originali ognuno dei quali porta lo stesso nome della fragranza che vuole rappresentare.

Oltre il suono bidimensionale: il suono esanaurale. Ad arricchire l’esperienza di Virtual Reality, il sound di Philip Abussi (co-fondatore di Mokamusic), ideatore e direttore artistico del progetto acustico appositamente sviluppato per l’occasione.

Abussi, già noto per avere composto le musiche originali e i suoni delle fragranze d’Autore firmate Calé, ha rielaborato i due brani musicali “Roboris” e “Libera Mente” scegliendo di utilizzare una delle tecnologie più innovative e immersive nel mercato globale: l’esanaurale. Nasce così la collaborazione tra Calé, Mokamusic e Sound6D.

Dal profumo alla realtà virtuale

Il profumo è il miglior sistema di teletrasporto di cui disponiamo e ha il potere di evocare immagini nella mente di chi lo sta degustando portandolo in un altrove fantastico e coinvolgente.

È proprio questo aspetto che ha arricchito ulteriormente l’esperienza multisensoriale proposta da Calé Fragranze d’Autore.

cale-fragranze-dautore-a-esxence-2022-profumi-ed-emozione

In occasione della dodicesima edizione di Esxence dal 15 al 18 giugno 2022 è stato presentato il progetto per rendere visibile lo scenario emozionale che ha ispirato due fragranze del brand.

Lo hanno fatto Roboris (di Silvio Levi e Mark Buxton) e Libera Mente (di Silvio Levi e Maurizio Cerizza), attraverso lo strumento della realtà virtuale.

Calé Fragranze d’Autore presenta a Esxence la sua tredicesima fragranza: Archilibrium

La 12° edizione di Esxence è stata anche l’occasione per presentare Archilibrium, la tredicesima fragranza di Calé Fragranze d’Autore, di Silvio Levi e Maurizio Cerizza.

L’ispirazione proviene da una riflessione di Silvio Levi sul concetto di architettura organica, il cui massimo esponente fu Frank Lloyd Wright, che sviluppa l’idea di costruire un sistema in equilibrio tra ambiente naturale e ambiente costruito, in un rapporto armonico tra uomo e natura.

cale-fragranze-dautore-a-esxence-2022-profumi-ed-emozione

Un tema oggi sempre più attuale che ha dato vita al nuovo racconto olfattivo a cui è stato dato il nome di Archilibrium, da architettura ed equilibrio. Fragranza che rappresenta un nido accogliente e dedicato alla convivialità, in armonia con l’ambiente circostante e con esso pienamente coerente.

Archilibrium, che sarà disponibile a partire da fine settembre 2022, appartiene alla famiglia olfattiva Legnosa.

Nella Piramide, note di testa di Limone, Pepe di Sichuan, Bacche di Ginepro, Zenzero, Zafferano, Caffè, Galbano.

Le calde note di cuore sono composte da Lentisco, Labdano, Elemi, Magnolia, Iris, Accordo Minerale. Nel fondo gli accordi di Vetiver, Legno Bruciato, Semi di Ambretta, Benzoino, Amyris, Muschi Botanici.

Archilibrium racconta…

Addentrandosi in una radura tranquilla ai margini della città, percorrendo un sentiero tra gli alberi, si intravede ad un tratto una forma geometrica discreta.

Avvicinandosi, si scorge una parte di una costruzione che sembra spuntare dal suolo e tra i cespugli. Una vetrata e una parete in pietra fanno intuire la presenza di una abitazione che si svela a poco a poco.

Legni, pietra, acciaio e cemento si fondono armonicamente con la natura, senza imposizioni o prevaricazioni, ma con rispetto e umiltà, nella riscoperta della immane bellezza del creato.

Un contrasto tra note minerali, metalliche e verdi legnose tra cui spuntano accenni di una discreta e rispettosa presenza degli abitanti della casa. Armonia tra ambiente e umanità.

Redazione