Come curare la tosse: un fastidioso male di stagione

Tosse

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Come curare la tosse: un fastidioso male di stagione

Puntuali come un orologio svizzero, con l’arrivo dell’autunno e della stagione fredda, bussano alla nostra porta le classiche malattie invernali: raffreddore, otite, influenza e tosse. A meno che il nostro corpo non possegga un illimitato forziere di difese immunitarie, ai malanni di stagione è davvero molto difficile sottrarsi. E anche se, nella maggior parte dei casi tutto si risolve in tempi brevi , gli stati influenzali comportano disagi nella vita quotidiana e si ripercuotono in modo stressante sia sul corpo sia sulla psiche.

La tosse, ad esempio, è uno dei disturbi più fastidiosi da curare che esistano.

Che si tratti dello strascico di un mal di gola trascurato, sintomo di una bronchite in atto, o semplice irritazione di trachea e faringe, che sia secca e stizzosa, o al contrario sia accompagnata da abbondante produzione di catarro, la tosse è estremamente contagiosa e diffusa. Per curarla è necessario distinguere tra le varie tipologie, e naturalmente arrivare a comprendere quale ne sia, esattamente, la causa.tosse

Ma perché viene la tosse ?

La tosse è un riflesso naturale, come lo starnuto e la deglutizione, ed è la risposta dell’organismo a un’irritazione delle vie respiratorie (faringe, laringe, trachea, bronchi, polmoni). Non è di per sé una malattia, ma certamente è il segnale di un’infezione o di un’infiammazione. La tosse è un meccanismo di difesa dell’organismo, che gli consente di ripulire le vie respiratorie superiori da gas irritanti, secrezioni o corpi estranei ed è conseguente anche a fenomeni infiammatori. Nel caso di un comune raffreddore, l’infezione delle vie respiratorie superiori causata dal virus, spesso sfocia in tosse secca che, in seguito, si trasforma in tosse grassa. La tosse secca può essere causata anche da una ripetuta irritazione delle vie respiratorie, per esempio dal fumo di sigaretta, dalla polvere o dall’inquinamento.

Se desiderate approfondire l’argomento relativo alle differenze tra la tosse secca e la tosse grassa, vi consigliamo di consultare il sito di NeoBorocillina.

Cosa fare in caso di tosse
tosse-

Alle prime avvisaglie di tosse, chi fuma deve abbandonare la sigaretta, perché il fumo è fortemente irritante. I dati sono chiari: le associazioni americane per la protezione ambientale hanno dimostrato che il fumo di sigaretta è la causa principale di oltre 200.000 infezioni respiratorie nei bambini di età inferiore ai 18 mesi. Dopo aver consultato il medico, è consigliabile avere determinati accorgimenti: riposare, bere molto ( acqua e tisane calde) e coprirsi. Coprirsi e riposare sono fondamentali per non esporsi a fattori irritanti: uscire senza una sciarpa su naso e bocca, per esempio, fa entrare aria fredda, con un effetto negativo sulle vie respiratorie. Nella stagione fredda è consigliabile mantenere negli ambienti riscaldati un grado di umidità ottimale, cioè compreso tra il 50 e il 60%.

Ed infine l’alimentazione: una mela al giorno non basta per togliere il medico di torno; serve un’alimentazione sana e completa, ricca di nutrienti, capaci di rafforzare il sistema immunitario. Per combattere i virus autunnali, la frutta e la verdura di stagione non conoscono eguali.

E per finire…

La tosse non va trascurata, lasciando che si trascini per lungo tempo senza motivi: potrebbe essere infatti la spia di disturbi più seri.

massimo dubini

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.