BookCity a Milano: una città tutta da leggere

BookCity

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Milano in festa per BookCity. Più di mille eventi e tanti ospiti illustri per la sesta edizione della manifestazione dedicata al libro e alla lettura. Milano città aperta, tutta da leggere e da vivere. Dal 16 al 19 novembre torna BookCity, la grande “festa metropolitana, diffusa e partecipata del libro e della lettura”. Per la sesta edizione gli organizzatori hanno fatto le cose più in grande del solito regalando ai milanesi e ai turisti oltre mille eventi a tu per tu con gli scrittori in 200 spazi sparsi per tutta la città e dintorni.

La novità è che BookCity Milano quest’anno inizia un giorno prima, giovedì 16 novembre dalle 18 in poi, con una festa diffusa in decine di librerie che offriranno il programma stampato della manifestazione assieme al racconto in anteprima di temi, idee, letture che nei giorni successivi animeranno Milano. Un momento gradevole e informale per scambiare idee e scoprire i libri protagonisti degli incontri.

L'interno del Bibliobus

L’interno del Bibliobus – foto di Ambra castelli

Musei, teatri, scuole, università, biblioteche, palazzi storici, librerie, associazioni, negozi, spazi pubblici e privati mettono in scena la loro passione per il libro e per la lettura promuovendo dialoghi, letture ad alta voce, mostre, esplorando nuovi modi di leggere e riflettendo sulla scrittura, sulla lettura e sui mestieri dell’editoria, a partire da libri antichi, nuovi e nuovissimi, dalle raccolte e dalle biblioteche storiche pubbliche e private, non solo come evento individuale ma anche collettivo.

Immenso il programma, a partire dall’imperdibile inaugurazione ufficiale al Teatro Dal Verme venerdì 17 alle 20,30 con il filosofo Marc Augé intervistato da Daria Bignardi. Questo il tema: “Sulla felicità. Nonostante tutto”. Gran finale domenica 19 al Teatro Franco Parenti con un omaggio a Umberto Eco che inaugurò la prima edizione: protagoniste della serata saranno le sue parole, a partire dai saggi raccolti in “Sulle spalle dei giganti”: un fuoco d’artificio del suo pensiero, del suo irresistibile raccontare la storia delle idee, la grande narrativa e il cinema, della disincantata, ironica visione del tempo in cui viviamo. Sempre il 19, al Piccolo Teatro Strehler il reading teatrale “Il caso Malaussène – Mi hanno mentito” di e con Daniel Pennac, altra star internazionale di BookCity.

Di grande richiamo anche i tre progetti Milano EXP, BookCity nelle case e Festival delle metropoli. Nel primo caso è stato chiesto ad alcuni autori di condividere un’esperienza con i loro lettori: andranno alla scoperta (o alla riscoperta) di un luogo della città per raccontare riflessioni ed emozioni. Ma ci sarà la possibilità di partecipare a letture organizzate in case private e a quattro giorni di “narrazione urbana itinerante” attorno ai quartieri periferici, luoghi colmi di storie da raccogliere e narrare. E non mancano neppure i progetti speciali pensati per i bambini e i giovani, per le scuole, nelle università e perfino negli ospedali, nelle carceri di Bollate, Opera e San Vittore o nelle Biblioteche Condominiali.

BookCity è promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dall’Associazione BookCity Milano, fondata da Fondazione Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Fondazione Umberto e Elisabetta Mauri.

Gli appuntamenti sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti, salvo dove diversamente indicato. Info e programma su: BookCity

 

marina moioli

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.