Domaine Clarins: si realizza una lunga storia d’amore con la Natura

domaine-clarins-una-storia-damore-con-la-natura

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Domaine Clarins: si realizza una lunga storia d’amore con la Natura.

Il sogno si chiama Domaine Clarins.

Ho avuto la fortuna di conoscere chi ha fatto questo sogno, a Parigi, molti anni fa: monsieur Jacques Courtin-Clarins.

domaine-clarins-una-storia-damore-con-la-natura

Con l’idea di far sposare la bellezza con la natura, producendo trattamenti a base di piante, aprì nel 1954 il suo primo Institut de Beauté in rue Tronchet, Paris.

E, con la creazione nel 1967 di Lait Demaquillant alle erbe delle Alpi, ha precorso i tempi, intuendo già all’epoca che l’ambiente incontaminato di quelle montagne potesse custodire preziosi attivi, naturalmente efficaci per la pelle.

Conobbi anche i figli – Christian e Olivier – che  (successivamente insieme alle splendide figlie di entrambi) hanno proseguito su questa meravigliosa strada di ricerca del meglio per la cura del corpo e dell’ambiente.

Realizzando, nel 2016, il sogno del padre: il Domaine Clarins.

Dieci ettari, nel cuore di un paesaggio maestoso di oltre 80.000 ettari nelle Alpi francesi, a 1.400 metri di altitudine.

Clarins conosce bene la Natura, perché si avvale dei benefici che offre, ben consapevole della sua fragilità e della necessità di proteggerla. Una presa di coscienza che Christian Courtin-Clarins avverte molto presto, nel 1985, in occasione della nascita della primogenita.

Una vera e propria intuizione che lo motiva a condurre la visione del brand all’insegna di questo impegno pioniere. Nel 1993, l’incontro con il Principe Saddrudin Aga Khan e la sua fondazione per l’ambiente concretizza questo desiderio di preservare le Alpi attraverso una preziosa partnership con Alp Action.

Inizia, cosi, un sostegno perenne a questa regione, ponendo le basi per un progetto straordinario… Dalla farfalla, fragile testimone della qualità dell’aria che respiriamo (con Alp Action), al gipeto barbuto, rapace minacciato di questa regione (al fianco di Asters), Clarins contribuisce da allora – a preservare fauna e flora dei massicci alpini.

domaine-clarins-una-storia-damore-con-la-natura

Domaine Clarins, un sito di produzione esemplare

Direttamente ispirato dalla permacultura, Clarins riunisce tutti gli atout di una produzione virtuosa e di qualità: piante che crescono al ritmo delle stagioni, un suolo incontaminato, in quota e secondo i criteri di coltivazione bio.

Nessun materiale meccanico pesante, suscettibile di ‘traumatizzare’ la terra. Solo i cavalli possono lavorarla in dolcezza, nel rispetto del suolo, ricco di preziosi lombrichi. Testimoni di una terra sana, contribuiscono ad arearla, naturalmente.

domaine-clarins-una-storia-damore-con-la-natura

Da queste condizioni di produzione ideali deriva una coltivazione di piante ottimale. Si rivelano, infatti, altamente ‘titolate’ (dunque ricche) in attivi di qualità. E i migliori attivi sono al cuore dei migliori trattamenti.

Nel 2019, sono state raccolte 1,5 tonnellate di piante fresche, ovvero 290 kg seccate. Obiettivo globale: una produzione 100% sotto controllo, dal campo… al vasetto.

“Ciò che fa la qualità dei prodotti è, prima di tutto, la qualità delle materie prime.” dice Christian Courtin-Clarins.

Un laboratorio a cielo aperto

Perché la Natura è un luogo di osservazione scientifica straordinario. Si confrontano le conoscenze della scienza con la realtà biologica per migliorare la produzione.

Direttamente collegato ai Laboratori di Pontoise, il Domaine Clarins è un vasto terreno di studio e una fonte immensa di materie prime di qualità. Beneficiando di un micro-clima ideale, per le montagne che lo proteggono, e di un suolo d’eccezione, è il luogo perfetto per valorizzare le piante e raggiungere l’eccellenza assoluta degli attivi.

Una parte del Domaine chiamata jardin-collection è dedicata alla sperimentazione di nuove piante nell’ambiente rude ma puro della montagna. Cosi, gli esperti in fito-chimica di Pontoise e Jean-Pierre Nicolas, etnobotanico Clarins, sperimentano e analizzano campioni vegetali per estrarne la quintessenza, con nuove proprietà di bellezza per arricchire i trattamenti.

L’essicazione avviene in loco, secondo minuziose e precise tecniche per preservarne la ricchezza in attivi. Ad oggi sono tre le formule che beneficiano di attivi derivati da piante del Domaine Clarins, con raccolta selvatica bio : Rosa delle Alpi, Semprevivo maggiore e Genziana maggiore.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Domaine Clarins, un giardino botanico alpino

Il biomimetismo è un universo affascinante, ricco di sorprese. Il Domaine Clarins produce una preziosa selezione di 20 specie circa, tra selvatiche e coltivate. Ciascuna e oggetto di una referenziazione, di una raccolta di informazioni, in grado di arricchire l’erbario Clarins, attualmente composto da ben 244 piante attive.

Domaine Clarins, bellissime ambizioni per un futuro più responsabile ed etico. E per formule sempre più efficaci.

In futuro, il Domaine Clarins si estenderà, riuscirà ad allacciare nuove partnership e a coinvolgere altre regioni. Perché Clarins s’ispira alla Natura replicandone le soluzioni per proteggere, rigenerare, idratare la nostra pelle. www.clarins.com

La Natura insegna. Da sempre. Ognuno di noi può trarne ispirazione – in ogni ‘campo’ della vita – Volete provare?

Redazione

error: Content is protected !!

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.