Poesia e letteratura a Trieste

Trieste

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Nella splendida cornice di Trieste – città natale di Italo Svevo e luogo amato da James Joyce, che mescola scambievolmente caratteri mediterranei e mitteleuropei – si ripete anche quest’anno la Festa della Letteratura e della Poesia: sei giorni d’incontri letterari, dove parteciperanno una cinquantina di giovani poeti da tutto il mondo, per presentare i loro lavori. Sei giornate di workshop e reading, dal 15 al 20 marzo, che si terranno nei luoghi storici della città, tra i ‘caffè letterari’ e la Camera di Commercio.James%20Joyce_%201939James_Joyce_in_Trieste

La particolarità dell’iniziativa di questa edizione consiste nel fatto che i testi verranno valutati in lingua originale, quindi ognuno si cimenta nella propria lingua madre riguardo al tema Il Gesto e la Genesi. Tra gli eventi in calendario si segnala Lettura da un premio Nobel, con un percorso di lettura tra le pagine della scrittrice e giornalista bielorussa Svetlana Aleksievic, e il convegno S-Traduzione il cui argomento è Plurilingue e Traduttori.piazza-dell-unita-d-italia-trieste-itlay

Verranno coinvolti più di 900 autori e il testimonial di quest’anno sarà Stefan Damian, poeta, scrittore e traduttore romeno, nonché docente di Letteratura Italiana all’Università Babes-Bolyai di Cluj Napoca in Romania. Tra le sue opere ricordiamo Segni – Versi Italiani (2013) e La farfalla dalle ali bruciate (2009), che racconta la storia di un funzionario statale stretto tra la ricerca di libertà contro il ‘despota’ e la tentazione di annegare nel vino le proprie paure: uno spaccato tra il surreale e il simbolico nel periodo del post-comunismo. Il romanzo ha una prefazione di Bruno Rombi ed è pubblicato dalla casa editrice Nera Press.

Questo grande laboratorio poetico-letterario culminerà poi con la premiazione del XII Concorso Internazionale di Poesia e Teatro nella splendida cornice del Castello di Duino – dimora privata dei principi von Thurn e Taxis e luogo da cui il poeta austriaco R. M. Rilke trasse ispirazione per la composizione delle sue Duineser Elegien (1912) – dove è tradizione che i vincitori devolvano una parte del loro premio in solidarietà. Il ricavato del libro che ne raccoglie le poesie va alla Fondazione Luchetta Ota D’angelo Hrovatin per i bambini vittime di guerra. Anche quest’anno dunque Duino e Trieste si trasformeranno in un’officina letteraria per celebrare poi il 21 marzo La giornata mondiale della Poesia proclamata dall’Unesco.Entrata-Castello

CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA E TEATRO – CASTELLO DUINO – TRIESTE- DUINO (varie sedi) – 15-20 marzo 2016 – www.home.castellodiduinopoesia.org

 

 

Maria Grazia Lucchese

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.