L’Avana letteraria: un libro, un viaggio

Di / 15 Giugno 2019 Life gallery, News Nessun commento
Avana letteraria

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

L’Avana, città letteraria, utopica, splendida e…scritta.

Appare in tantissimi romanzi, sceneggiature e testimonianze ed è la patria di numerosi talenti letterari che la descrivono in modo poetico ma anche decisamente realistico.

“Con amore, e a volte con quell’ostilità data dalla confidenza, può descriverla uno scrittore cubano d’oggi, Leonardo Padura Fuentes, che vive nel quotidiano le contraddizioni della capitale dell’Isla Grande” scrive Chiara Bettelli Lelio nel libro L’Avana.

Una splendida capitale

La capitale di Cuba, città tra le meraviglie del mondo, può ricordarne altre bellissime. Alejo Carpentier nel 1939 scriveva che L’Avana era un po’ Cadice, Almeria, Perpignan, Nizza, Valencia. Ed è spesso il parere di visitatori attenti. Ancora più bella oggi: nell’ultimo anno sono state completate 16.000 opere edilizie.

Città colta e affascinante, letteraria, con suggestioni e stili di soggiorno più affini alla lontana Europa che alla vicina America e con scorci più iberici che caraibici, è famosa per i suoi scrittori, musicisti e ballerini – classici, jazz e latini – e per le arti figurative.Avana Letteraria

Insieme a Leonardo Padura Fuentes

Oggi ci conduce lungo le sue strade barocche Chiara Bettelli Lelio, con il suo libro L’Avana (edizioni Unicopli, collana città letterarie) accompagnata dallo scrittore e giallista contemporaneo Leonardo Padura Fuentes, creatore del tenente Mario Conde, il Montalbano cubano.

Scopriremo con Chiara, Leonardo e altri scrittori le strade, gli interni e le emozioni di questa città dallo charme unico.

Avana Letteraria

Con Lydia Cabrera visiteremo i quartieri della santeria, Guanabacoa e Regla. Con Hemingway L’Avana Vecchia con l’hotel Ambos Mundos, dove amava scrivere nella stanza 511, e con il Floridita, famoso per il cocktail Daiquiri, il suo preferito.

Sempre sulle orme dello scrittore, visiteremo Marina Hemingway e Finca Vigia, la sua villa-museo.

Capitoli inconsueti

E i vari capitoli del libro, tra i quali il mare, i frigoriferi, il vento e l’amore tracciano percorsi suggestivi nella cultura ma anche nelle emozioni forti – un misto di nostalgia e passione – “distribuite senza economia perché sono assolutamente gratis” che raccontano una città e i suoi abitanti in un modo davvero fuori dai luoghi comuni, ‘diversamente turistico’.

Il prossimo 20 giugno, presso Cuba Point di Milano, parleremo di questo aspetto affascinante de L’Avana, del libro e, anche, di un progetto di viaggio…letterario

 

 

Redazione

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.