Quando le carote erano viola

carote-viola

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Lo sapevate che in origine le carote erano viola?

Come testimoniano la civiltà Egizia e altre popolazioni dell’antichità, le carote un tempo erano viola.

Solo nel 1720 gli olandesi decisero di cambiarne il colore in onore della dinastia degli Orange. La trasformazione avvenne nei campi per selezione successiva delle piante e, dopo qualche anno, ottennero la carota arancione come la conosciamo oggi. riso mele carote viola
L’interesse per le Carote Viola delle origini si è sviluppato di recente, dopo che numerose ricerche hanno confermato le loro eccezionali proprietà benefiche. Prodigi della Terra - Linea succhi -Carota viola bio

Già dal colore si può intuire che, oltre alla quantità maggiore di betacarotene, contiene un elevato numero di antociani e polifenoli che contribuiscono a contrastare l’invecchiamento cellulare. La Carota Viola, più dura e più dolce, ha un “record” di antiossidanti, ben 12 volte superiore alla carota classica.carote viola Per questo Prodigi della Terra ha selezionato una specifica regione della Turchia, caratterizzata dal terreno e dal clima adatti alla coltivazione di questo meraviglioso ortaggio. Il processo viene seguito passo dopo passo, all’agricoltura biologica, in grado di garantire un prodotto integro, fino alla raccolta a piena maturazione.

Il succo di Carota Viola Bio di Prodigi della Terra è una bevanda di altissima qualità, ottimo per un fresco momento di benessere, soprattutto nella stagione estiva.
Prodigi della Terra raccoglie, da tutto il mondo, il meglio della natura per benessere e salute.

I prodotti della divisione “Naturale” Sitar, attraverso il marchio Prodigi della Terra, sono  caratterizzati da una continua ricerca di nuove varietà naturali e nuovi rimedi con un controllo rigoroso delle materie prime, disciplinari articolati nella raccolta e nelle lavorazioni. Prodigi della Terra Goji Xing Dal bacca bio

Le bacche bioattive Prodigi della Terra sono tutte lavorate artigianalmente, attentamente  controllate, biologiche e confezionate in sacchetti protettivi a triplice strato per mantenere la vitalità del frutto e l’efficacia dei suoi componenti: il Goji Xing Dal bio, dalla Mongolia Interna, è uno straordinario supporto antiage, e agisce positivamente su tutto il sistema immunitario; l’Alchechengio bio, dalle Ande Colombiane, è il superfrutto che apre i “rubinetti” del drenaggio e della depurazione; e dal Canada, il Cranberry bio, mirtillo di gusto e consistenza pieni, può rinforzare diete indicate per ridurre il colesterolo.

Anche la linea frutti disidratati dei Prodigi della Terra si distingue per ricerca di prodotti innovativi e di qualità: come la Pitaya Gialla, dall’esperienza millenaria dei colombiani, che ciascuno può regolare nelle dosi e negli orari; il Cupuaçu Day, dal Brasile, a sostegno dell’attenzione e dell’umore; l’Acerola Day bio, dal Brasile, straordinaria fonte di vitamina C ad alta concentrazione; e l’Açai Day bio, dal Brasile, sostegno nello sport e nelle diete. In arrivo dalla Colombia altre gustose novità: il Cacao bio, il Mango bio e l’Ananas Gold.

La linea Melagrana consente di avere questo prezioso frutto sempre a portata di mano, in tavola e non solo; e la linea succhi, 100% biologica, con Mela Rossa, Carota Viola e Melagrana.

I Prodigi della Terra supportano anche le iniziative sportive, i loro alimenti sono inseriti ufficialmente nella dieta dei campioni di nuoto.

www.prodigidellaterra.it

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.