Drink Life. Art exhibition and more, mostra di Rossano Ferrari

drink-life-art-exhibition-and-more-amicizia-senza-tempo-e-spazio

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Drink Life. Art exhibition and more, amicizia senza tempo e senza spazio

Drink Life. Art exhibition and more, la mostra personale di Rossano Ferrari, pittore e art luxury designer, si inaugura il 19 maggio alle 18,30 a Firenze presso Marcello…la Pasticceria.

La mostra è a cura di Lara Congiu, event art and cultural manager, con il patrocinio del Comune di Firenze e del Comune di Modena, e il sostegno dell’Associazione Tannaz Lahiji A.P.S.

Marcello Astolfi, negli spazi dell’omonima Pasticceria fiorentina, Marcello…la Pasticceria, a Firenze, presenta “Drink Life Art exhibition and more – un’amicizia senza tempo e senza spazio“.

La nuova produzione pittorica dell’artista modenese Rossano Ferrari, nasce con l’intento di condividere e promuovere l’arte nelle sue diverse forme, e porta con sé l’ambizioso obiettivo di generare, attraverso questa, emozioni, bellezza e solidarietà in un’atmosfera di conviviale e spumeggiante giocosa creatività.

Non è solo una mostra ma lì dove le arti si incontrano.

Sarà uno spazio e una dimensione dove l’arte è in mostra e celebra l’amicizia e la città. Sarà Drink Life: la bellezza e il gusto si uniranno fino a fondersi per rinascere ogni volta a nuova vita.

Le sorprese più belle della vita sono quelle che non ci si aspetta. Una vera amicizia non conosce tempo, non conosce spazio e non finisce mai, neanche quando i percorsi di vita ci portano lontani per anni“.

Drink Life: una mostra, un’amicizia

È da un incontro casuale a Firenze di due amici di Modena, ex compagni di scuola che non si vedevano da lungo tempo, e dal reciproco desiderio di realizzare qualcosa insieme che nasce la collaborazione tra Rossano Ferrari e Marcello Astolfi.

Il titolo della mostra trova ispirazione nel pensiero di Ferrari: “La mostra vuole essere una festa, un inno alla amicizia e all’ottimismo. Dopo anni non certo facili, anni di preoccupazioni, di fatica, di incertezze, questo è il momento giusto per fare qualche cosa che inviti all’ottimismo, che inviti a godere della bellezza della vita partendo dalle piccole e semplici cose che in fondo sono le cose più vere e importanti “.

“Il mio desiderio è quello di invitare tutti a godere di ogni momento della vita. Il titolo, Drink Life, in tutta la sua semplicità lo dice, esorta alla gioia e alla vitalità” continua l’artista.

A distanza di un anno da Contemporary Icon, la personale del Ferrari allestita nel contesto sacro della Chiesa della Madonna di Galliera- Congregazione dell’Oratorio di San Filippo Neri di Bologna, il Maestro debutta a Firenze .

Una mostra che coinvolge tutti i sensi

E’ ospitata in un contesto nuovo e parallelamente opposto al precedente, come a sottolineare la predilezione per le location non convenzionali della curatrice, che ben si prestano alla versatile creatività dell’artista.

drink-life-art-exhibition-and-more-amicizia-senza-tempo-e-spazio

L’idea di allestire la mostra in una particolare location e il sodalizio con Astolfi, padrone di casa di Marcello, la storica e omonima pasticceria di Firenze, declinano la mera esibizione dei dipinti in un evento artistico dove amicizia e vita sono la chiave di lettura dell’intero percorso espositivo.

Marcello… la Pasticceria, paradiso per i palati e luogo di incontri e di relazioni. È qui che le opere appese lungo le pareti dialogano con l’ambiente circostante arricchendolo di luce e colore senza mutare la destinazione originaria del luogo.

Altre, invece, ospitate nelle vetrine come teche in un museo, comunicano con l’esterno il messaggio e sentire intimo dell’artista. Nella sala espositiva principale, all’interno di una vetrina di grandi dimensioni, trova spazio l’istallazione Site-Specific che, in una prospettiva in 3D, riproduce un’opera della serie Drink Life, restituendo la percezione di attraversare il tempo e lo spazio.

Il progetto espositivo così come concepito trova forma, si evolve e si concentra sul concetto più ampio di “… senza tempo e senza spazio”, sottotitolo e tema centrale della produzione artistica del Ferrari, e giunge a compimento con la creazione, in serie limitata, di alcune delle opere in NFT, anch’esse visibili durante l’evento.

L’evento – dichiara la curatrice – così come il processo creativo, nella sua fantasiosità risponde a una “chiamata” e restituisce la percezione di essere stato scelto dalla città di Firenze, luogo caro all’artista sia per la bellezza estetica dell’architettura che per la ricchezza del patrimonio artistico“.

Ferrari, con quest’ultima produzione, nel pieno spirito Drink Life, ha sentito il desiderio di rendere omaggio alla città del Giglio raffigurandola con la sua arte: tasselli di un inebriante caleidoscopico mosaico rovesciato.

Con Drink Life si va oltre il concetto di mostra. La serie di quadri di Rossano Ferrari – afferma Silvia Ammavuta – si lascia totalmente bere, non solo con gli occhi, ma anche con gli altri sensi che il Maestro non trascura di sollecitare“.

Come? Applicando nelle sue tele calici dalle forme più disparate in cui vi è quasi percepibile il suono dei cristalli tintinnati in un brindisi di buon augurio, una melodia in cui anche l’olfatto e il gusto vengono invitati a partecipare in un inno alla vita che l’artista ci propone nei suoi dipinti dall’impatto potente” conclude Ammavuta.

Ad arricchire l’atmosfera, per l’occasione e a suggello dell’amicizia ritrovata, in via del tutto esclusiva, Alberto Simoncini, Barman professionista della scuola londinese e al fianco di Marcello Astolfi in qualità di Head mixologist, ispirato dai dipinti dell’artista ha creato un nuovo cocktail, un bland audace da sorseggiare in compagnia.

La mostra sarà accompagnata dall’intervento critico di Silvia Ammavuta e, durante la serata l’animazione di Ramiro DJ-Set, già Lord Clock.

A documentazione della mostra rimane disponibile l’omonimo Catalogo edito da Lara Congiu – ideedicomunicazione.

Inaugurazione venerdì 19 maggio ore 18,30 – Marcello…la Pasticceria, viale Europa 169, Firenze. Sino al 30 maggio.

www.rossanoferrari.art

Redazione