Fish&Chef: soffia aria di rivoluzione sulle sponde del Garda

Di / 4 Maggio 2019 Gusto Nessun commento
Fish&Chef_rivoluzione-sponde_ Garda

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Dall’Evoluzione, tema narrativo dell’edizione 2018, alla Rivoluzione: è questo il pensiero all’origine del viaggio di quest’anno, dal 6 al 13 maggio. 

Si sta passando dall’”evoluzione” alla “rivoluzione”, ma questa volta non si tratta di ambiti politici, sociali o tecnologici, bensì di eccellenza culinaria in cui il fil rouge rimane invariato: il lago.

Fish&Chef_rivoluzione-sponde_ Garda

Si sta parlando di Fish&Chef, una manifestazione in cui il pesce di lago e i prodotti gardesani sono interpretati in chiave gourmet dai migliori chef del luogo e da colleghi di caratura internazionale.

Tema di questa decima edizione è proprio la Rivoluzione, che non coinvolge solo il cibo ma che parte da dentro, dall’incontro con se stessi, dal coraggio di guardarsi dentro e mettersi in discussione.

“Rivoluzione” di oggi, il pensiero che accompagnerà tutto il viaggio della decima edizione.

 La “Rivoluzione” di Fish&Chef è un’insurrezione armoniosa che si esprime attraverso l’etica del nutrimento per il ben-essere e crea in un piatto, l’emozione di un’estetica perfetta.

È un vero e proprio movimento artistico in cui i cuochi sono lo strumento attraverso il quale le eccellenze gastronomiche gardesane possono trovare la loro espressione.

Questo slideshow richiede JavaScript.

“La rivoluzione per esser vera deve essere sempre in movimento, un moto perpetuo dove l’evoluzione, tema narrativo della seconda edizione, ci ha permesso di trasformare Fish&Chef adattandolo al tempo e al contesto in cui viviamo” sostiene Laura Gobbi, project manager che collabora da due anni con Elvira Trimeloni e Leandro Luppi, ideatori del progetto Fish&Chef.

La battaglia degli chef 

Dal 6 al 13 maggio, sulle sponde del lago di Garda, i migliori chef internazionali cucinano per sei serate i prodotti di questo territorio: il pesce d’acqua dolce, i vini, l’olio extra vergine d’oliva e la pregiata carne garronese veneta.

Parlando di numeri, 10 stagioni di Fish&Chef, 90 chef che si sono dati battaglia, 54 location dai panorami mozzafiato, 6800 bottiglie stappate, 4800 chili di carne garronese veneta, 7500 chili di pesce di lago e 500 litri di olio DOP.

Le tappe del viaggio gastronomico toccano Malcesine, Gardone Riviera, Bardolino, Riva del Garda, Calvagese della Riviera e Garda.

Il merito di Fish&Chef è stato quello di aver visto per primi quello che stava accadendo nelle nostre cucine e di essere intervenuti per sostenere il territorio responsabilizzandoci come professionisti. La più grande rivoluzione che si possa fare è quella dentro se stessi e grazie ai colleghi del Dream Team abbiamo iniziato la nostra trasformazione sia nel modus operandi sia nel modo di pensare – racconta Leandro Luppi.

 A condividere anche quest’anno la filosofia della kermesse, la Guida Michelin nel ruolo di special partner e il Consorzio Garda DOC, main sponsor della manifestazione.

 

Marta Bocca

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.