Tigella’s a Milano si fa in tre: il terzo locale sui Navigli

Di / 27 Luglio 2023 Gusto Nessun commento
tigellas-a-milano-si-fa-in-tre-il-terzo-locale-sui-navigli

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Tigella’s a Milano si fa in tre: il terzo locale sui Navigli

Tigella’s si fa in tre: apre il terzo locale sui Navigli, dove si potranno gustare  tigelle e gnocco fritto, come già da tempo avviene in via Anfiteatro a Brera e in viale Corsica.

Presto le tigelle conquisteranno anche  altre città, a partire da Torino.

Tigella’s cresce e apre a Milano il suo terzo locale, dove gli amanti della tigella e dello gnocco fritto  li potranno gustare al meglio.

Il nuovo locale Tigella’s Navigli, in Via G. D’Annunzio 79, potrà accogliere  fino a 80 amanti delle tigelle e dello gnocco fritto, offrendo  loro la possibilità di godersi un’ autentica esperienza culinaria dell’Emilia-Romagna, in un ambiente accogliente e famigliare.

Siamo entusiasti di crescere ancora e portare l’esperienza Tigella’s in nuovi quartieri della città per offrire ai nostri clienti un pasto gustoso, veloce, di alta qualità e a un prezzo accessibile, in un ambiente accogliente e conviviale, ideale sia per il pranzo sia per la cena e per tutte le fasce d’età”, dichiara Paola Gaudimundo, proprietaria di Tigella’s.

Un cibo della cucina  emiliana

Tigella's

La tigella è un pane tipico della tradizione contadina dell’Emilia-Romagna, regione rinomata per la sua ricca gastronomia.

E’ un  pane rotondo e piatto che viene cotto su dischi di terracotta o pietra refrattaria, anticamente chiamata tigella, o nell’apposita tigelliera.

Le tigelle restano spesse e soffici, perfette da tagliare a metà quando sono ancora calde e fragranti per  farcirle con salumi e formaggi.

Come gli gnocchi fritti, si accompagnano a prodotti dell’eccellenza italiana, in una continua ricerca di abbinamenti nuovi e  sorprese per le papille  gustative, fatta salva la qualità delle materie prime e l’attenzione alla stagionalità degli ingredienti.

Tradizione e innovazione culinaria

Tigella's

Da Tigella’s alle farciture delle antiche ricette si aggiunge una varietà di combinazioni in grado di soddisfare i palati più raffinati e esigenti.

I  fondatori Diego Vivaldi e Paola Gaudimundo cercano sempre  nuovi modi di preparare e gustare il cibo della tradizione emiliana, sintetizzati nell’originale formula all you can eat, mantenendosi fedeli alla scelta di ingredienti semplici  e naturali.

Le tigelle sono ideali per essere accostate a  una vasta gamma di gustosi ingredienti:  dal  classico abbinamento tra tigella e battuta di lardo e parmigiano, a combinazioni più audaci come salmone affumicato e maionese all’aglio.. le possibilità sono infinite.

E poi c’è anche lo gnocco fritto, che viene servito gonfio e dorato, croccante e vuoto all’interno  per essere farcito con salumi e formaggi  a piacere e salse con riordino illimitato.

Tutti i menu prevedono la personalizzazione di tigelle e gnocco abbinati a taglieri di terra, di mare, vegetariani e regionali, con libertà di composizione e farcitura grazie alle numerose salse home made, salate e dolci.

Accanto ai menù tradizionali si trovano , quindi, quelli per i baby, per i vegani, oltre alle tigelle senza glutine e senza latte, per soddisfare tutti i gusti, preferenze e intolleranze alimentari.

 Da Tigella’s un tour nelle tradizioni culinarie delle regioni italiane

Ogni mese verrà proposto un tagliere dedicato a una regione italiana con ingredienti locali DOP e IGP, da gustare con tigelle e gnocco fritto all you can eat.

È un vero e proprio viaggio nella varietà di sapori provenienti dalle   eccellenze gastronomiche italiane.

Ecco i taglieri in programma per l’estate:

Luglio è dedicato a Campania Basilicata: Né lucano né campano. Questo il menu: mozzarella di bufala dop, pecorino lucano, caciocavallo lucano, pezzente di montagna materana (presidio Slow Food), salsiccia stagionata piccante, lombino, soppressata, marmellata di limoni di Sorrento, peperone cornetto sott’olio vesuviani.

Agosto si sviluppa in  Lombardia: Ritorno alle origini. Questo il menu: salame di Varzi DOP, bresaola della Valtellina IGP, mortadella di fegato cotta, salame cotto Borsotto, gorgonzola, caprino vecchio, formaggella Valcavallina, mostarda.

A settembre  si va in Friuli Venezia Giulia e VenetoLe due Venezie.
Questo il menu: soppressata vicentina DOP, prosciutto San Daniele DOP, Piave vecchio DOP, montasio DOP, asiago DOP crosta nera, bastardo del Grappa Brovata (rape macerate nel vino), peperoni verdi sotto aceto.

Il programma regionale proseguirà a ottobre in PugliaVieni a ballare in Puglia; a novembre in CalabriaCalabrisella mia; e infine a dicembre in Trentino: Trentatré trentini

Dove trovare Tigella’s

Viale Corsica 38 (Ang. Via Grasselli) – aperto tutti i giorni dalle 19.30 alle 24.00
Via Anfiteatro, 6 – aperto dal martedì alla domenica dalle 19.30 alle 24.00 (chiuso il lunedì).

Viale Gabriele d’Annunzio 7/9 – aperto tutti i giorni dalle 19.00 alle 24.00

Per tutti i clienti che preferiscono gustare tigelle e gnocco fritto comodamente a casa sono attivi anche servizi di delivery e take away.   Sito web: www.tigellas.it
Instagram: @tigella.s

Elefteria Morosini