Giovanni Raspini: gioielli di argento e luce

giovanni-raspini-gioielli-di-argento-e-luce

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Giovanni Raspini: gioielli di argento e luce

Ragione, anima, inconscio: il gioiello è davvero poesia, è forma e armonia nella contemporaneità, e mostra il nostro segno forte e naturalistico. Argento vivo da toccare, da indossare sulla pelle nuda. Amo profondamente l’argento, che mi dà emozioni infinite, mai scontate, sempre cangianti.

33Così afferma Giovanni Raspini, toscano, architetto e designer che da anni vive e lavora nella sua casa sulle colline toscane, una villa del ‘500 dove ha costruito il suo atelier e dove nasce il suo “lusso necessario”.

 I suoi gioielli sono importanti, dalla personalità unica.

È un mondo meraviglioso quello di Giovanni Raspini, fatto di creature animalier e corroborato dall’energia del metallo fuso, argento o bronzobianco che dir si voglia.

Una stagione luminosa e ricca di bellezza annuncia le nuove Collezioni Primavera- Estate 2016. Quattro collezioni importanti, Leopard, Ginkgo, St Tropez e Anelli, caratterizzate da un segno creativo contemporaneo, ma anche dallo sviluppo dell’identità animalier del brand toscano, per un gioiello di grande impatto emotivo e inimitabile valore progettuale.

Leopard è la collezione creata per una donna di carattere che ama il forte segno animalier di Giovanni Raspini. Per ottenere texture in argento ancora più decise, una nuova tecnica di trattamento del gioiello ha reso possibile smaltare in nero le incisioni sulla superficie. Così le “macchie” del leopardo riescono a mostrare un contrasto coloristico, fra metallo e smalto, di grandissimo effetto.

Sei bracciali, due anelli, due orecchini e cinque collane (di cui una fortemente figurativa, col grande leopardo disteso sul fascio di catene, ed un’altra con scudi in argento texturizzati) conferiscono a Leopard l’importanza di una collezione che unisce fascino e decisa identità del marchio.

leopardi-bg-1

L’altra faccia della luna è Ginkgo, la collezione romantica e delicata di matrice vegetale che Giovanni Raspini realizza tutta in fusione di argento con finitura brunita, ispirandosi alla pianta fossile vivente originaria della Cina. Ginkgo è caratterizzata da valori plastici importanti, con un indosso piacevole che valorizza le forme e i volumi del gioiello. Viene declinata in una collana, un pendente, due bracciali e due orecchini.giovanni-raspini-gioielli-di-argento-e-luce

La collezione St Tropez nasce invece dall’ispirazione delle reti dei pescatori in Costa Azzurra. Il fascino antico della corda in canapa dà vita al flessuoso decoro in argento, molto plastico: una bellezza semplice e tradizionale che si trasforma magicamente in due collane, due bracciali, tre anelli e un orecchino.

Infine Anelli, la collezione Primavera Estate che riassume in cinque gioielli tutto il mondo di Giovanni Raspini. Gli anelli in argento indossano pietre policrome luminosissime, montate con castone a vista: la griffe diviene essa stessa motivo di decoro, contribuendo a creare un gioiello di grande personalità. Cinque i differenti decori (texture coccodrillo, texture galuchat, corda, fiore, teschi) con pietre color verde, citrino, turchese, verde acqua e viola. www.giovanniraspini.com

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.