Il teatro sull’acqua ritorna ad Arona. In poesia

Il teatro sull'acqua ritorna ad Arona

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Il teatro sull’acqua ritorna ad Arona. In poesia.

La direzione artistica di Dacia Maraini o come rendere possibile l’inaspettato.

Dal 3 all’8 settembre 2019, la bella città di Arona sul lago Maggiore si veste di poesia, in ogni luogo: sul lago – in un palco fatto d’acqua – nelle ville, nelle antiche strade

Sarà un grande concerto disperso per la città, i cui suoni si rifletteranno sull’acqua del lago, per tornare verso terra arricchiti di echi profonde” afferma Dacia Maraini.

Il festival utilizza l’acqua come palcoscenico e come edificio teatrale l’antico porto di Arona, una sorta di anfiteatro naturale, con la rampa di alaggio trasformata in platea e l’acqua quieta del lago in palcoscenico (con i sub come macchinisti tetrali e nuot-attori e i rem-attori).

Tutta la città si trasforma in un teatro diffuso.

Il porto diventa un palco e una platea, la piazza del porto si trasforma in foyer, le stanza dell’hotel Florida in camerini, le sale del Municipio in sale prove, la casa di una giovane volontaria in sartoria, alcuni amici del festival in taxisti, alcune case in B&B per gli artisti.

Il ricco programma dedicato alla Poesia

Dalla parata Incanti e memorie nel centro storico, allo spettacolo Concertazione per elementi ospitato sulle acque del lago diretti da Monica Maimone, agli incontri dedicati ai poeti in Piazza San Graziano con Vivian Lamarque, Fabio Pusterla e Maria Borio accompagnata dalle letture di Federica Fracassi, al teatro in villa con Bello mondo di Mariangela Gualtieri, al Menù della Poesia ospitato nei locali e ristoranti della città.

Il Teatro sull’Acqua è un festival di teatro e di parola, e come di consueto Dacia Maraini dialogherà con alcuni tra i più interessanti autori e autrici del panorama letterario italiano: Claudia Durastanti, Simona Sparaco, Michela Marzano e Antonio Scurati.

Non mancherà un ricco cartellone di Teatro di strada, e le rappresentazioni in Villa. Per l’occasione, oltre al consueto spazio di Villa Ponti, sono state restituite alla città anche Villa Cantoni e Villa Usellini.

La parata Incanti e Memorie

Ogni sera, nel centro storico di Arona, turisti e cittadini potranno imbattersi in grandi macchine sceniche che sfilano sul lungolago, lente e leggere, portate a mano da giovani servi di scena che sono co-protagonisti della spettacolarizzazione.

Ogni palco è abitato da giovani ballerine che dialogano con le creature dell’acqua: grandi pesci colorati, cavallucci marini un grande cigno bianco e ad aprire e chiudere spicchi di luna, padrona delle maree e signora degli innamorati e dei ladri.

Sfilano quindi le memorie dell’acqua così strettamente connesse all’incanto dei raggi di luna.

I magici Teatri di strada

Al Teatro sull’Acqua non possono mancare i migliori spettacoli di Teatro di Strada. Tutti i giorni e tutti i pomeriggi, la centralissima Piazza del Popolo e il lungolago Marconi saranno invasi da Teatri mobili, clownerie, visual comedy, marchingegni teatrali, e perfomer di Circo. E Teatri Mobili Manoviva, Antipodi e Concerto dei Kalò Taxidi. Lulus’ World vi farà innamorare. E poi Closciart…ovvero l’arte di vivere in strada.

Artista di strada e Performer di circo Amore Pony: spettacolo di strada tutto al femminile. Una ragazza cerca un amore da favola. Si agghinda di bianco nel goffo tentativo di imitare Julia Roberts in “Se scappi ti sposo”. Tuttavia la sua parte ancora infantile prova disgusto nei confronti dell’amore fisico. Così sublima nella figura del Mini Pony il suo ideale di uomo romantico e l’amore diventa un volo a cavallo.

Teatro di strada Equilibrium Tremens. Basta con le solite clave, monocicli e giocolieri. Tobia Circus presenta uno spettacolo innovativo dove delle comuni scope ci portano nel mondo assurdo di Philip Sutil, un gentiluomo magro e agile che ama le donne e ballare. L’elegante protagonista affascinato dall’idea di equilibrio vuole sfidare la forza di gravità, rubare la leggerezza per dividerla con il pubblico.

Uno spettacolo di equilibrismi e clownerie dal clima surreale in cui si susseguono colpi di scena e trovate inaspettate.

Il Teatro sull’Acqua è l’unico esempio italiano di produzioni teatrali sull’acqua, e si confronta a livello internazionale con l’Opéra on the Lake del Bregenz Festival (Austria) e il Teatro delle Marionette d’Acqua di Hanoi (Vietnam).

Il Teatro sull’Acqua è sostenuto da Comune di Arona, Regione Piemonte, Fondazione CRT e Compagnia di San Paolo (maggior sostenitore) nell’ambito dell’edizione 2019 del bando “Performing Arts”.

www.teatrosullacqua.it

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.