Il Tiramisù d’autore approda in TV negli Usa

Di / 7 Dicembre 2016 Gusto, Home Nessun commento
tiramisù

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Il Tiramisù d’autore approda in Tv  negli Usa.

Uno dei sapori che rappresentano maggiormente l’Italia, ma in particolare il Veneto, è senza ombra di dubbio il ‘tiramisù’ (o tirame-sù, nel tipico dialetto veneto): il famosissimo e apprezzato dolce è stato scelto dagli autori della trasmissione statunitense Tremendous Eating, una serie TV di grande successo per il nuovo programma Delicious Destinations.

Non è mai stata reperita alcuna ricetta riguardante questo dolce fino agli anni ’70, quando Giuseppe Maffioli ne scrisse su “Vin Veneto“; l’idea di unire allo sbàtudìn (uovo sbattuto con lo zucchero) il mascarpone, i savoiardi con il caffè e infine il cacao amaro a contrastare la tendenza al dolce, nacque in uno dei ristoranti trevigiani che fin dagli inizi del 1800 condivide la storia cittadina: Alle Beccherie di Treviso. Oltre 45 anni or sono, il dessert fu proposto per la prima volta nel ristorante da un certo cuoco pasticcere di nome Roberto, detto Loli, Linguanotto che, guarda caso, giungeva da recenti esperienze di lavoro in Germania, patria di dolci eccellenti ed ‘energetici’.Tiramisù

La cittadina e il locale (ora Le Beccherie) sono stati trasformati in un vero e proprio set cinematografico, giacché la storia del ‘tiramisù’ è stata scelta per la trasmissione, che andrà in onda all’inizio dell’anno prossimo negli Stati Uniti; un momento che offrirà ai telespettatori d’oltreoceano un vero e proprio viaggio attorno al mondo alla ricerca delle origini del gusto.

Qui la troupe ha ripreso passo dopo passo tutte le fasi dell’esecuzione del ‘tiramisù’, preparato dallo chef Massimo Granzotto secondo la ricetta tradizionale e anche quella “scomposta”, una reinterpretazione contemporanea ideata dallo stesso Granzotto. Le telecamere hanno poi intervistato Paolo Lai, attuale proprietario del locale (ha deciso di acquisire Le Beccherie nel 2014) che ha affermato: “Delicious Destinations sarà una grande occasione per diffondere anche negli Stati Uniti d’America una bella storia tutta trevigiana, dedicata non solo al ‘tiramisù’ de Le Beccherie, ma anche alla nostra bella città, i cui scorci suggestivi sono stati oggetto delle riprese.”Tiramisù

Obiettivo del suo progetto imprenditoriale è, infatti, di ripotare il locale al centro della vita cittadina e farne un punto di riferimento anche per i molti turisti in visita alla città.

Per chi si volesse cimentare, abbiamo ‘scovato’ la Ricetta originale del Tirame-sù o Tiramisù
Dosi per 6 persone: 6 tuorli; 500 gr. di zucchero bianco; 500 gr. di mascarpone; 0,5 Lt. di caffè non zuccherato; una trentina di biscotti Savoiardi; polvere di cacao amaro per guarnire

Procedura: Battere i rossi d’uovo con una frusta da cucina unendovi lo zucchero “a pioggia”. Ottenuta una spuma ben “montata”, incorporare il mascarpone fino a ottenere una crema piuttosto densa. Affogare (non inzuppare) uno a uno i savoiardi nel caffè a temperatura ambiente e creare un primo strato su un piatto. Distendere sopra la crema di uova e mascarpone. Procedere così fino a terminare gli ingredienti. Mettere il composto a raffreddare in frigo almeno per un paio d’ore prima di servirlo e prima d’impiattare spolverare la superfice del dolce di cacao amaro.

Quale vino abbinare al ‘tiramisù’? Un buon ‘moscato d’Asti’, ci va ‘a nozze’, ma anche un ramandolo trevigiano sarà un’ottima scelta.  Buon appetito a tutti!

Le Beccherie – Piazza Ancilotto, 9 – 31100 Treviso – TV | Tel.: +39 0422540871 – www.lebeccherie.it

viviana spada

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.