Londra, invasione vikinga

Di / 2 Aprile 2015 Gusto Nessun commento

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Ormai non si parla d’altro, se non organizzi o partecipi ad un evento hygge non sei nessuno. Londra ormai da qualche anno è stata invasa da una verve scandinava senza eguali. Non si parla solo di design e di abbigliamento, ma soprattutto di cibo e più correttamente di way of life. Non sto parlando di gita domenicale all’Ikea con tanto di Kötbullar e salsa ai mirtilli. Mi riferisco a qualcosa di molto più raffinato e ricercato che si traduce in una vera e propria arte dello stare insieme. Il termine hygge, infatti, significa proprio “…trascorrere del tempo insieme ad amici e famiglia in un ambiente sereno, rilassato ed accogliente…”. Due sono le istituzioni a Londra in materia: ScandiKitchen a Fitzrovia e Snaps & Rye tra Notting Hill e Maida Hill.
Scandinavian-Kitchen

La prima vi accoglie con una vera e propria selezione di prodotti scandinavi acquistabili sia in loco che online. Consiglio vivamente di farsi un bel giretto tra i prodotti dai nomi incomprensibili per poi capitolare davanti a quelli che loro chiamano i loro open sandwich, cioè fette di pane nero di segale adornate di salmone, aringhe affumicate con maionese, burro e formaggi.

Si chiamano sandwich ma non lo sono e costituiscono delle vere e proprie opere d’arte. In genere sono i protagonisti delle cene scandinave. Snaps & Rye, invece, nasce dall’amore di una coppia mista (lui danese e lei inglese) per la cucina danese organica. Lasciatevi tentare da un ottimo cinnamon bun o da una fetta di Kladdkaka (torta al cioccolato lasciata volutamente cruda al centro) mentre ascoltate un artista scandinavo che vi espone il suo nuovo libro o la sua nuova opera d’arte. FloresemNottingHill_SnapsRye10

Il sito purtroppo è ancora in costruzione, ma i loro social sono molto aggiornati, quindi date un occhio lì. Quello che accomuna queste due chicche scandinave, in ogni caso, è l’amore per la presentazione del piatto e per l’accoglienza. Ecco svelato il perché’ delle confezioni mega di candeline dall’Ikea. Scherzi a parte, le candele sono davvero parte della cultura scandinava e contribuiscono a creare quell’atmosfera hygge di cui tanto abbiamo parlato. Se una famiglia scandinava vi invita a casa, troverete candele ovunque…se entrate in un locale danese o svedese qui a Londra le luci soffuse verso sera vi accoglieranno.
scandikitchen

Allo stesso modo, tanto più sbaglia chi pensa che non ci sia amore per il piatto o per la cucina nei popoli nordici. Basta farsi affascinare dalla meticolosa collocazione dell’aneto sugli open sandwich o della glassa e della frutta secca sui Marimekko Siirtolapuutarha. E poi non solo salmone e gamberetti, ma verdura fresca a profusione che rende qualsiasi piatto un tripudio di colori e sapore. D’altronde, che la rivoluzione culinaria scandinava fosse già iniziata da tempo, e non solo a Londra, ce ne eravamo già accorti. Basti pensare al prestigioso premio vinto dal danese Noma selezionato miglior ristorante al mondo nello scorso Aprile 2014 a Londra. Quindi, non azzardatevi più a relegare la cucina scandinava a quella promossa dal colosso Ikea: la rivoluzione culinaria scandinava è iniziata e sta conquistando il mondo.
Per informazioni:  www.scandikitchen.co.uk –  www.snapsandrye.com

Testo e foto Di Ginevra Schneider

Silvana Benedetti

Giornalista di lungo corso ha lavorato all’interno di alcune case editrici quali la Mondadori, Rusconi Editore e f.lli Fabbri Editore. Successivamente, per diversi anni ha operato nel campo della musica come responsabile della promozione e del marketing per le più importanti major discografiche. Attualmente collabora anche con il mensile cartaceo Caravan e Camper e per altre testate online di viaggio, bellezza ed enogastronomia.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.