Milano, dal futurismo al futuro

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

La nuova Milano verticale sembra sorgere dalle radici del futurismo storico di Balla e Depero, che esaltava l’arte dell’urbanesimo, e prendere spunto anche dagli attuali futuristi che utilizzano per le loro opere materiali tecnologici.
Davide Biagi Mi verticale 2Vetro e acciaio, e altezze luminose, rendono più attuale e internazionale la metropoli lombarda senza togliere valore a quella tradizionale, alle tranquille ombre degli angoli ‘meneghini’.

Per  muoversi tra passato e futuro – nel presente – e per non perdersi tra le contraddizioni di questa città ma gustarne le differenze, è davvero una guida straordinaria Il Giro di Milano in 501 luoghi di Marina Moioli (Newton Compton Editori). E’ la città dell Expo 2015 ma anche quella del Castello Sforzesco e del Duomo, certamente, senza dimenticare che è la capitale della moda e del design (una sorta di New York italiana).
Il giro di MILANO in 501 luoghi

Non solo, in questo libro interessante e divertente, curioso e ammiccante, si scoprono itinerari insoliti – anche per i milanesi – e percorsi ‘necessari’ a chi arriva da fuori.

La rilettura di un luogo che, come cantava Lucio Dalla: “Milano vicino all’Europa…a portata di mano ti fa una domanda in tedesco e ti risponde in siciliano…mi porti con te sotto terra o sulla luna”.

Le foto dei grattacieli sono di  Davide Biagi

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.

Lascia un commento

Email (will not be published)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.