Oway Agricosmetica: consumi consapevoli per uno stile di vita sostenibile

oway-agricosmetica-consumi-consapevoli-per-uno-stile-di-vita-sostenibile

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Oway Agricosmetica: consumi consapevoli per uno stile di vita sostenibile

Si fa presto a dire green – nella sua accezione di sostenibilità – ma Oway può affermarlo a pieno titolo. Perché è un brand cosmetico con un’azienda di produzione agricola a km 0, certificato e certificatore di biodinamica.

L’agricosmetica di Oway ha come punto di partenza Ortofficina, la tenuta agricola di oltre 5 ettari sulle colline bolognesi dove, applicando il metodo biodinamico, si coltivano e raccolgono piante officinali, poi distillate a km zero e trasformate negli ingredienti Organic Way.

oway-agricosmetica-consumi-consapevoli-per-uno-stile-di-vita-sostenibile

Ortofficina – nata nel 2010 – rappresenta, infatti, il segreto di purezza e benessere dei trattamenti Oway e, con essa, il brand è produttore agricolo oltre che cosmetico, elemento che lo rende unico ed esclusivo nel settore.

Il logo ci racconta la O di Organic, che può essere letta anche come chilometro zero oppure simboleggiare la purezza, l’essenzialità. E il suo bel design rappresenta un’altra passione dell’azienda che realizza anche complementi d’arredo sostenibili.

Abbiamo ammirato, in una recente visita, l’eleganza degli arredi di Spazio, centro di formazione dell’azienda: zero plastica, solo legno massello certificato FSC (Forest Stewardship Council) o riciclato.

Ma anche terracotta prodotti da Artigiano, la falegnameria a km 0 dove Oway realizza i complementi d’arredo ecologici destinati ai propri luoghi della bellezza: Modulo è concepito per i saloni.

Oway e la bellezza

E veniamo ai trattamenti beauty – per viso, corpo e capelli – Oway è in grado di ottenere ingredienti dalle eccellenti proprietà organolettiche che diventano principi attivi concentrati ed efficaci.

Come l’ultimo hydro-balance scalp gel.

Si tratta di una crema-gel pensata appositamente per cuoio capelluto e capelli che tendono a sporcarsi facilmente a causa di sudorazione eccessiva.

Caratterizzato dal 97,7% di ingredienti di derivazione naturale, il nuovo agricosmetico di Oway contiene estratti di salvia biodinamica a km 0, eufrasia biologica, teak etico, asparlyne e tiolisina complex. Ed evita lo spreco d’acqua.

Grazie a una cura così dettagliata delle materie prime, le formulazioni Oway hanno ottenuto importanti riconoscimenti. Le formule sono certificate vegan e PETA Cruelty-Free, e la linea skincare Oway Beauty è anche certificata NATRUE.

Con l’obiettivo di dare impulso al metodo agricolo biodinamico e allo stesso tempo garantire la massima trasparenza in tutta la filiera, Oway ha inoltre conseguito la certificazione biodinamica di prodotto, divenendo a sua volta soggetto certificatore.

Il nuovo, importantissimo progetto, è la certificazione biodinamica di prodotto, una garanzia di qualità validata da DNV, ente certificatore indipendente con sede in Svezia.

Oway è azienda certificata Carbon Neutral

e la produzione è 100% realizzata con energia green.

Oway non è un semplice brand, ma un insieme di valori, uno stile di vita sano ed ecologico che pervade ogni azione della quotidianità: quel che l’azienda propone è il riflesso di quello che concretamente vive ed è questa la sua forza.” ha dichiarato Alessandra Ciccotosto, Brand & Communication Manager di Oway.

La sostenibilità, infatti, si respira non solo nei processi produttivi e nelle scelte di packaging, ma abbraccia e coinvolge attivamente l’intera routine aziendale, manifestandosi nella vita di tutti i giorni con piccole ma importanti green habits.

L’approccio circolare alla progettazione dei prodotti è la strada giusta per rendere il mondo un luogo migliore e più sano.”

Oway lotta contro gli acquisti compulsivi, come ha dimostrato nella recente azione chiusura dei propri store fisici ed e-commerce durante la giornata del Black Friday, il 26 novembre scorso

L’iniziativa fa parte della campagna “Don’t Black Out The Future”, lanciata dal brand nel mese di novembre per ribadire che esiste solo un modo per arrestare il cambiamento climatico e diminuire la nostra impronta sul pianeta: cambiare le abitudini di acquisto.

La sostenibilità del packaging di Oway

Il brand è il primo marchio del settore cosmetico professionale ad aver sostituito dal 2013 tutti i contenitori di plastica con vetro e l’alluminio, materiali riciclabili al 100% e all’infinito capaci di preservare l’ambiente e le sue risorse.

Il packaging è ridotto all’essenziale, le formulazioni Oway non prevedono overpackaging inquinanti e superflui.

Solo se necessario, i prodotti sono contenuti in cofanetti di betulla riutilizzabili o, per le colorazioni, in carta recuperata dagli scarti agricoli come la Tree Free, che non deriva dall’abbattimento di alberi.

I flaconi, poi, presentano etichette in carta FSC e tappi in metallo, che sigillano e conservano i preziosi ingredienti delle formule permettendo l’intercambiabilità e il riutilizzo dei dispenser.

Oway è la via organica e sostenibile per scegliere la cosmetica che vuole bene alla pelle e al pianeta. Una scelta di prodotti concentrati, per usarne di meno e combattere gli sprechi.

www.oway.it

Chiara Bettelli Lelio

Assistente psicologa, direttore di psicodramma moreniano e counselor in sessuologia clinica di FISS (Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica), è giornalista professionista nell’area del benessere psico-fisico. E’ esperta in consulenze su difficoltà individuali e di coppia riferite a disturbi psico-sessuali o a problemi relazionali.