Vanini Monorigine: nuove tavolette biologiche Uganda BIO

vanini-monorigine-nuove-tavolette-biologiche-uganda-bio

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Vanini Monorigine: nuove tavolette biologiche Uganda BIO

Vanini Monorigine è la ricetta per una tavoletta perfetta: cioccolato biologico e incarto 100% compostabile.

vanini-monorigine-nuove-tavolette-biologiche-uganda-bio

Sei tavolette prodotte con un pregiato cacao biologico monorigine Uganda e custodite in un packaging innovativo e sostenibile.

La storia di ICAM inizia nel lontano 1942, in uno scenario apocalittico con zuccherifici distrutti dai bombardamenti e prezzo dello zucchero salito alle stelle per via della guerra.

Silvio Agostoni rileva a Morbegno un laboratorio per la produzione di dolci e caramelle, ma i primi passi verso la futura produzione di cioccolato e cioccolatini italiani si muovono solamente nel 1946, quindi l’azienda festeggia quest’anno il suo 75° anniversario ufficiale.

Un successo cresciuto nel tempo che è oggi ancor più tangibile nelle sei tavolette di cioccolato Vanini Monorigine Uganda BIO, prodotte con il pregiato cacao biologico proveniente dallo stato africano e custodite in una confezione innovativa e sostenibile.

vanini-monorigine-nuove-tavolette-biologiche-uganda-bio

Fondente 93% BIO per i veri amanti del fondente che cercano un sapore amaro e intenso, ma non eccessivamente astringente.

Fondente 85% BIO tostato con una leggera astringenza, retrogusto di frutta secca e una leggera nota floreale.

Fondente 56% con mandorle e sale di Sicilia BIO, dal gusto piacevolmente rotondo e amabile caratterizzato dalla croccantezza delle mandorle associata alle note del sale di Sicilia.

Troviamo poi il Fondente 56% con pistacchi salati BIO in cui l’alternanza di note di cioccolato fondente e pistacchio tostato lascia spazio ad un leggero solletico di fondo, per via del sale.

Il Gianduia con granella di cacao BIO, la cui presenza con le sue note amare e leggermente acide, esalta il gusto per regalare un sapore unico.

Infine, il Gianduia con nocciole intere BIO che fanno provare in bocca una sensazione avvolgente.

Vanini Monorigine e l’Uganda

La storia di questo prodotto d’eccellenza è piuttosto singolare: la famiglia Agostoni, infatti, arriva in Uganda grazie a un avvenimento dettato dalla casualità del destino.

Un imprenditore in viaggio per lavoro, rimasto bloccato in Uganda a causa dell’eruzione del vulcano Eyjafjöll, nel sud dell’Islanda, che nel 2010 bloccò il traffico aereo per diverse settimane in Europa, decide di dedicare il tempo dell’attesa in terra africana all’esplorazione delle aree limitrofe.

Scopre così delle vaste coltivazioni di cacao da cui rimane affascinato e, al suo rientro in Italia, condivide la sua avventura con Angelo Agostoni che vede in quel racconto un’opportunità.

Così, nella primavera del 2010, ICAM arriva in Uganda, nella zona di Bundibugyo, dove la proprietà terriera è particolarmente frammentata, i contadini coltivano piccoli appezzamenti e fanno fermentare ed essiccare i semi estratti dalle cabosse direttamente nelle loro abitazioni.

Un procedimento, questo, che comporta considerevoli disagi per la vita familiare e risultati negativi sulla qualità del prodotto.

ICAM decide quindi di costruire un centro per la raccolta del cacao secondo le più avanzate metodologie di lavorazione e di organizzare corsi di formazione per gli agricoltori sulle moderne tecniche agronomiche.

vanini-monorigine-nuove-tavolette-biologiche-uganda-bio

In questo modo contribuisce a migliorare le condizioni di vita degli agricoltori autoctoni a livello sociale ed economico, migliorando allo stesso tempo la qualità intrinseca di questo cacao.

Nelle Tavolette Vanini Uganda BIO, tutte in formato 85 da grammi, è stato implementato il primo incarto compostabile realizzato utilizzando un biopolimero brevettato composto da sostanze vegetali, come l’amido di mais.

La confezione di queste tavolette è quindi composta per l’80% da materie prime rinnovabili ed è 100% compostabile, secondo le regole dello smaltimento industriale (certificato dall’ente TUV).

Un grande traguardo che coinvolge per il momento soltanto queste referenze, ma che l’azienda lecchese introdurrà a poco a poco su tutti i prodotti in cui la nuova confezione non comprometta la corretta conservazione del cioccolato.

Info: https://eshop.icamcioccolato.com/

viviana spada