Viaggio in Giappone: un film tra i fantasmi del Sol Levante

Di / 15 Gennaio 2024 Video Nessun commento
viaggio-in-giappone-un-film-tra-i-fantasmi-del-sol-levante

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

Viaggio in Giappone: un film tra i fantasmi del Sol Levante

Viaggio in Giappone ( titolo originale Sidonie au Japon), nelle sale dallì11 gennaio scorso, è un film del regista Élise Girard, presentato con successo a Venezia alle Giornate degli autori.

Viaggio in Giappone: il racconto

viaggio-in-giappone-un-film-tra-i-fantasmi-del-sol-levante

Si tratta di un film drammatico/sentimentale con protagonista Isabelle Huppert nei panni di Sidonie Perceval, una celebre scrittrice francese,  che parte malvolentieri per un tour in Giappone, invitata dall’editore locale Kenzo Mizoguchi. per presentare la riedizione giapponese del suo libro d’esordio L’ombre portée.

L’ombra del titolo che si porta dietro è multipla: Sidonie Perceval ha perso i suoi genitori e il fratello in un incidente d’auto. Scopriamo poi che l’adorato marito Antoine è morto anch’esso nello stesso modo, in un altro incidente, mentre lei è rimasta illesa.

Durante il lungo tour nel paese del Sol Levante , tra templi, aeroporti e hotel vari, succedono strani fenomeni.

Entrando nell’ascensore di un hotel a Sidonie sembra di intravedere il marito. “Se è qui, spiega subito l’editore, “è perché avete ancora delle cose da dirvi. C’è qualcosa in sospeso. In Giappone i fantasmi vivono tutt’intorno, vivono con noi“, spiega ancora Mizoguchi,

Non sono mai partito perché probabilmente è difficile lasciarti in questo dolore senza fine”, dirà lo spettro dell’amato consorte a Sidonie, seguendola ovunque.

Ma durante il transito per i luoghi magici del paese, da una città all’altra, Sidonie approfondisce anche la conoscenza e il rapporto con il suo “rustico” editore Kenzo Mizoguchi, uomo profondo ed enigmatico, che l’aiuterà,  tra i fiori della primavera giapponese, a rimettere in sesto la sua prospettiva esistenziale.

Riuscirà davvero Sidonie a ritrovare il desiderio di vivere e amare di nuovo?

Nella terza regia di Élise Girard c’è una classica associazione tra un viaggio letterale e uno interiore, che mescola dolore e ricordo con lo stupore inconsueto della negoziazione con un luogo che non ci appartiene.

Viaggio in Giappone è diretto da Élise Girard, con Isabelle Huppert e August Diehl.  Al cinema dall’11 gennaio. Durata 95 minuti. Distribuito da Academy Two.

Redazione