David Bowie vive, David Bowie is

Articoli da CorrelatiArticoli Correlati

David Bowie vive, David Bowie is. Cinquant’anni di carriera e altrettanti di successi, di provocazioni, di quelle e piccole e grandi rivoluzioni che lasciano il segno. Il segno dell’arte allo stato puro, esplorata in ogni sua forma. Questa, in sintesi, la storia di David Bowie, il Duca Bianco che a dispetto della morte anagrafica avvenuta il 10 gennaio scorso, continua a vivere nell’immaginario collettivo non solo dei suoi milioni di fans, ma anche della gente comune, non solo degli esperti di musica, ma di chi, vedendo semplicemente il suo volto in TV o sulle pagine di un giornale lo ricollegano immediatamente alla sua leggenda. David-Bowie-Is-a-BolognaStraordinario e unico il potere dell’arte che sconfigge le barriere del tempo e le leggi della natura: David Bowie continuerà a vivere più che mai nella settimana speciale organizzata a partire dall’11 luglio p.v. per celebrare uno dei più eccentrici ed eclettici artisti del nostro tempo. A rendere omaggio a colui che è riduttivo definire semplicemente come una rockstar, sarà innanzitutto il cinema: in tante sale italiane (l’elenco è consultabile sul sito: www.nexodigital.it) tornerà “David Bowie is” il film documentario che ricostruisce la mostra-evento realizzata nel 2013 presso il Victoria & Albert Museum di Londra per raccontare, sotto la sapiente regia di Hamish Hamilton la straordinaria carriera del Duca Bianco, attraverso le sue venticinque canzoni più significative, spezzoni, fotografie, frammenti di testi scritti a mano, sceneggiature per i suoi video, costumi e scenografie che rivelavano la sfrenata originalità del rocker inglese.

Qualche giorno dopo, sarà Bologna, città che vanta una tradizione rock come poche altre in Italia, ospiterà l’omonima mostra, “David Bowie is” presso il Mambo. Sarà questa l’unica tappa europea e l’ultimo appuntamento per vedere in Europa la mostra dedicata al Duca Bianco. L’allestimento prevede tre momenti distinti. Il primo ripercorre le fasi salienti della carriera di Bowie nella Londra degli anni Sessanta, fino alla svolta clamorosa del singolo “Space Oddity” del 1966. Il secondo momento si concentra sul genio creativo di Bowie cercando di analizzare le fonti di ispirazione della sua arte, del suo stile e delle sue performance in continua evoluzione.

LONDON, ENGLAND - MARCH 20: One of David Bowies' costumes is displayed at the 'David Bowie Is' exhibition at the Victoria & Albert Museum on March 20, 2013 in London, England. (Photo by Ben A. Pruchnie/Getty Images)

LONDON, ENGLAND – MARCH 20: One of David Bowies’ costumes is displayed at the ‘David Bowie Is’ exhibition at the Victoria & Albert Museum on March 20, 2013 in London, England. (Photo by Ben A. Pruchnie/Getty Images)

 Nel terzo momento, invece, lo spettatore avrà la possibilità di immergersi completamente nella dimensione live dei concerti di Bowie attraverso un susseguirsi di presentazioni audio e video di grandi dimensioni, accompagnate a una rassegna di costumi di scena e di materiali originali dell’artista. Mostra e film andranno comunque di pari passo: chi acquisterà un biglietto per il cinema avrà diritto all’ingresso ridotto alla mostra e viceversa. Determinante, infine, per l’omaggio a David Bowie saranno i social, dove è già partita l’iniziativa #OmaggioABowie con un singolare appello a tutti i fan del Duca Bianco a raccontare attraverso parole e immagini il loro legame con l’artista. I contributi più originali e interessanti saranno pubblicati e condivisi sulle pagine social ufficiali dell’evento.

Per tutte le informazioni relative alle possibilità di visita, convenzioni, acquisto biglietti e alle attività collaterali alla mostra si prega di visitare il sito ufficiale: www.davidbowieis.it.

Bowie-BolognaIl tour cinematografico David Bowie is è distribuito nei cinema italiani da Nexo Digital in collaborazione con Radio DEEJAY, MYmovies.it, Rockol.it e Rizzoli editore.

Elisabetta Pasquali

Informativa cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Clicca sul bottone Accetta per accettarne il loro utilizzo. Altrimenti è possibile cliccare sul bottone Rifiuta per continuare la navigazione senza che alcun dato venga inviato a Google Analytics.